9.10.09

Ritrovandosi sulla via della spada.


Praticare Kendo era una cosa che mi piaceva davvero tanto.
Comunque sia, praticarlo è stata probabilmente una delle cause che mi ha quasi ammazzato, cinque anni fa, e quindi niente più Kendo per il ragazzo smilzo con la camminata strana.
Per anni mi sono detto che mi sarei potuto dedicare allo Iaido ma, a Roma, i dojo sono tutti lontanissimi rispetto a dove abito io e io ho il culo pesante quando si tratta di spostarsi (su questo punto ci torniamo tra poco).
Questo fino a due settimane fa, quando uscendo dalla metro di Colli Albani mi sono imbattuto in una ragazza che attaccava un volantino con sopra la foto di una Katana.
Un corso di Iaido.
Sotto casa mia.

Apro una breve parentesi per illustrarvi la teoria della mia donna secondo cui, l'altissimo nostro Signore, sta cospirando contro di lei per impedirmi di muovere il culo dal mio quartiere. In effetti, perché diavolo dovrei muovermi quando scendendo sotto casa, e senza nemmeno dover prendere la metro, mi trovo a disposizione una villa fantastica (che a Zero piace un sacco), un parco gigantesco (che a Zero piace ancora di più), due mediastore (un Feltrinelli e un Mondadori, per par condicio), due fumetterie (ciao Gianni, ciao Paolo), due cicilisti specializzati (uno in biciclette normali, uno in bici estreme), due negozi di moto, due negozi di dischi e robbaccia metal (trovatemi un quartiere che ha ben DUE negozi del genere), tre ristoranti giapponesi (ok, uno fa schifo, uno è mediocre e uno solamente è accettabile ma non è che possa pretendere sempre l'Hamasei, eh?!), due sexyshop, un numero imprecisato di fornitissime edicole, un fottio di ristoranti (napoletani, sardi, toscani, romani) e 8 sale cinematografiche?
Certo, non c'è nemmeno un Apple Store o una Fnac, che a Roma li hanno messi in culo alla balena e a Marxia (che è l'unica di noi due a avere una macchina) gli prende brutto quando gli propongo di andarci, ma non è che si più avere tutto nella vita, giusto?

Comunque sia, il dojo di Iaido me lo hanno proprio aperto sotto casa e io mi sono iscritto.
E visto che sono uno a cui piace condividere gli entusiasmi (che è un altro modo di dire che sono un amabile cagacazzo), ho ben pensato di trascinare con me l'unico amico che conosco che è fissato di samurai al pari mio.
Werther, ovviamente.

Se volete farvi un'idea di cosa sia lo Iaido, aldilà della paginetta di Wikipedia che vi ho linkato, date uno sguardo qui sotto:

Io e Werther siamo alla seconda settimana.
Siamo abbastanza imbarazzanti e io sono abbastanza esaltato (di quell'esaltazione fastidiosa, tipo quelli che quando iniziano a andare in palestra poi parlano solo di quello).
Quindi, non sperate che non vi aggiorni su come procede la cosa, sull'acquisto dello Iaito e su ogni altro insignificante dettaglio (tipo che Marxia chiama lo Iadio, Laido).
Non siete felici?

p.s.
la ragazza nella foto è Francesca Dani.

27 commenti:

Adriano ha detto...

Da praticante di Karate da 20 anni e istruttor ti dico solo bravo.
Lo Iaido è veramente affascinante, io personalmente sono innamorato del Kendo, e solo per incompatibilità con la mia attività di Karateka che non lo posso praticare...
Un AM (arte marziale, ndr) ti accompagna tutta la vita e anche oltre.

il decu ha detto...

Il cocomero la prossima estate lo tagliate voi due.

il decu ha detto...

P.S. oggi ho finito il film.
Adesso mi ci metto.

Shin ha detto...

Questo si chiama culo, anzi, tanto culo.
Lo Iaido [come anche altri Kenjustu] mi ha sempre attirato non poco [al punto di spingermi all'acquisto di una katana], ma non è facile trovare palestre qui.
Inoltre è ormai un annetto che pratico Kung Fu nell'IDPA e posso dirmi più che soddisfatto.

Beh Rrobe ti lascio il link ad un sitino che vende katane e accessori per arti marziali che ne richiedono e con dei prezzi davvero stracciati per la qualità che offre: http://www.yarinohanzo.com/home.php

PS: t'ho aggiunto io sul live :D

TSUNAMI ha detto...

o_O
Ma...ma....è tipo tai chi con la spada...
Posso venire a vedervi?

Avion ha detto...

La Dani è dimagrita un casino, s'è plasticata o entrambi?

RRobe ha detto...

Per Tsunami: no.

Per Avion: chiedilo a lei! E' su Facebook, ha un blog e la trovi pure su Twitter.

Greg ha detto...

fico

ma dicci la verità, è il feticismo per la katana a guidarti, altrochè la via del guerriero...

:)


P.S. ma avendo costanti problemi di salute non ti è mai venuto in mente di praticare uno stile interno di kung fu???
a Roma avete un macello di maestri

Greg ha detto...

e metti a posto il link del sexyshop porco cazzo

• emmeics • ha detto...

L'essenza dello Iaido è racchiusa nella frase Saya no uchi de katsu, «vincere (con la spada) nel fodero»...
Ecco detto questo...
ma non è come se buttando un occhio al FERRO dicessi (bisbigliando e masticando uno stecchino) al tuo avversario - A bello... se semo capiti-????

Thomas Magnum ha detto...

Eh, per la faccenda del culo pesante ti capisco eccome.

Ho iniziato anni fa a praticare l'Aikido (che non c'è la confidenza sufficiente, sennò starei qui a dirti molla il Laido e vieni da zio Ueshiba^^), dopo una vita a smadonnare che i dojo erano in culo al mondo. All'improvviso me l'hanno aperto quasi sotto casa.
Poi vabeh, ogni anno c'è uno stage nazionale ma lo fano praticamente in contemporanea con Luccacomics. Dici bene, non si può mica avere tutto.

Però io c'ho Macintown a 2 minuti ;)

Simone ha detto...

bè per lo meno a roma qualcosa qui da me in provincia c'è poco e niente e ovviamente in culonia(un corso di aikido ed uno di jeet kune do)...l'arte marziale che mi piacerebbe praticare è la l Kobudo di Okinawa che si caratterizza per l'uso di un vasto numero di armi tradizionali,per lo più di origine contadina,specie il "Bo" (ovvero il bastone lungo 6 piedi)

RICCARDO ha detto...

Però mi raccomando, per il dopo laido, iscrivetevi al mio dojo di Trippa e Chianti. Si suda meno, serve meno concentrazione, ma alla stessa maniera ricontatta con il mondo. E alla fine sarete belli laidi, tranquilli... :P

• emmeics • ha detto...

il dojo di Riccardo è interessante... peccato io sto gia seguendo quello di Pajata e pinoli!

Ivan Vitolo ha detto...

wow, c'è qualche appartamento libero nella tua zona? no perchè anche a me pesa enormemente il culo, e ho sempre sognato di avere tutto sotto casa, a dire il vero ho sempre sognato di avere tutto dentro casa, ma mi accontento del sotto casa. Ah tra le cose che hai segnalato mancano qualche macellerie e salumerie... dimme un po'.... ci stanno??

Ivan Vitolo ha detto...

qualche macelleria dovrebbe essere giusto... si si

lucifer ha detto...

C'è un appartamento sfitto li da te ???
Ahahah! Beh la mia metà ha praticato Kendo a lungo, 5 o 6 anni, io, per motivi di salute non potevo rischiare di prendere mazzate sulla testa quindi ho dovuto declinare.
Poi ho saputo che il suo maestro praticava e insegnava anche iaido e la cosa m'interessava.
Purtroppo alcune persone del dojo han rotto il cazzo e tutto è finito.

lucifer ha detto...

Ach!!!!
m'ha fregato la battuta!
(scontata, oltretutto ...)

Ivan Vitolo ha detto...

ahhahaha lucifer.... quando una cosa è scontata (anche le battute) io arrivo prima di tutti :P

lucifer ha detto...

Però le macellerie le lascio a te

TSUNAMI ha detto...

Prrrrrrrrrrrrrrrrr!
Tanto mi ci porta il mio nuovo migliore amico U_U

Kitty ha detto...

...non c'entra con lo Iaido, ma io ho ricevuto ieri in dono la mia spada, indispensabile per praticare il terzo e quarto anno di Viet Tai Chi.
E' un'emozione indescrivibile.

Ti capisco.

E aspetto aggiornamenti.

Kitty

Fabrizio ha detto...

Rrobe, ma si pratica col bokuto o con una katana senza filo?

Adriano ha detto...

Iaido con il Katana.
Non ho sbagliato, Katana in giapponese è una parola maschile.
Ma noi Gaijin (barbari, ndr) la chiamiamo la Katana, e ci va bene così!

p. ha detto...

come ha detto Lucifer io ho praticato il Kendo x vari anni ,ma purtroppo mi ha nauseato il vedere persone che diventano terzo dan solo perchè hanno frequentato ho sono andati a cena con maestri della commissione.
Oppure osannare maestri giapponesi che vengono qui in italia a mangiare a spese nostre insegnando tutti gli anni le stesse cose (alcuni insegnano ai bambini delle elementari in giappone).
La prima volta arrivano in due poi portano tutti i parenti tanto pagano gli allievi del Dojo che le ospitano.
Non sopportavo più quelli che dicevano che il Kendo è una filosofia di vita (forse nel Giappone feudale, ma noi siamo Italiani)e i maestri che al di fuori del Dojo si facevano chiamare Sensei.
Purtroppo tante scuole sone chiuse soltanto perchè alcuni maestri pensano che il Kendo sia una disciplina d'elite e chi non ha mezzi non può frequentare.
ciao ciao

Will ha detto...

@ adriano: Katana in giapponese non è nè maschile nè femminile, non esistendo grammaticalmente genere.
Per me barbaro gaijin ha più senso dire la katana, visto che parliamo di una spada. :)

@rrobe (e werther): In bocca al lupo! Anche se io continuo a tifare di più per lo shodo... ne uccide più il pennello che la spada :)

eda ha detto...

情趣,G點,性感丁字褲,情趣,角色扮演服,吊帶襪,丁字褲,情趣用品,無線跳蛋,男女,

按摩棒,電動按摩棒,飛機杯,視訊,自慰套,自慰套,情趣用品,情趣內衣,

情趣按摩棒,自慰套,角色扮演,按摩棒,跳蛋,情趣跳蛋,
.,
潤滑液,SM,內衣,性感內衣,自慰器,充氣娃娃,AV,