3.11.09

Fumetti digitali -prima parte-

A Lucca, nell'ambito dei Comics Talk, ho avuto modo di parlare a proposito del futuro dei fumetti in ambito digitale. Vista l'occasione, ho dovuto codificare le idee che da tempo mi giravano per la testa. Sfruttando queste riflessioni vi offro una breve panoramica su quello che offre (o che offrirà entro brevissimo) il mercato.

Disney DigiComics (Ipod Touch, Iphone, PSP, PS3, Nintendo DS, Nokia, Blackberry e altri).

Partiamo dall'iniziativa più ambiziosa, una vera e propria piattaforma multiformato da cui sarà possibile scaricare migliaia di storie, creare la propria antologia, seguire i propri autori o personaggi preferiti e persino stamparsi il proprio volume ideale.
La demo che ho avuto modo di vedere è assolutamente convincente per tutto quello che riguarda il supporto. Mi lascia qualche perplessità in più il modo in cui i fumetti verranno fruiti sui vari dispositivi. Le pagine dei fumetti, infatti, verranno scomposte, vignetta per vignetta, cancellando il concetto di composizione della tavola. Apprezzabile invece la totale mancanza di interventi animati o effetti speciali vari (che con il fumetto non hanno nulla a che spartire). I prezzi sembrano interessanti, specie per gli abbonamenti.


ComiXology (per Ipod Touch e Iphone)

Per ora è la piattaforma più convincente.
Molto valida (al pari del progetto Disney), tutta la parte della libreria. Ci sono tanti fumetti di tutte e case editrici americane (compresa la Marvel, anche se non per l'Italia), ben indicizzati e facilmente consultabili. Buono e convincente anche il modo di fruire le tavole che, attraverso molte opzioni personalizzabili, permettono di godere tanto della tavola nella sua interezza, quanto delle singole vignette. Insomma, tenendo conto dei limiti della piattaforma su cui gira, il sistema messo a punto da ComiXology sembra quello più raffinato, meno invasivo e più simile all'esperienza originale. I prezzi sono più che decenti.

Diabolik (per Iphone e Ipod Touch).
L'applicazione è molto ben fatta e sfrutta bene tanto le peculiarità dei dispositivi della Apple, quanto quelle del fumetto di Diabolik . Grazie al peculiare formato delle tavole di Diabolik, l'applicazione riesce a rimanere estremamente fedele alla fruizione originale della storia per come è stata concepita su carta. Molto buono il sistema di comparsa e scomparsa dei balloon, mentre lasciano più perplessi certi inserti dinamici che, con il fumetto hanno poco a che spartire.
L'applicazione si premura esclusivamente di fornire una storia a fumetti, priva di qualsiasi elemento di contorno atto a costruire una vera e propria libreria fumettistica, il che è un peccato.

Catalogo on-line della produzione Marvel.
Idea vecchia che sfrutta poco e male le peculiarità del web e del supporto digitale.
Lento, con una grafica invasiva e un sistema di fruizione delle tavole orrendo e poco naturale.
Certo, il catalogo è infinito ma non basta sbattere un mucchio di tavole su internet per creare un nuovo mercato.



Il fumetto ripensato per il web.
Attraverso l'idea dello scroll verticale, quelli di Coreingrapho hanno scoperto l'uovo di Colombo per presentare fumetti orginali sul web (e sono sicuro che funzionerebbero bene anche sui device portatili). Il sistema funziona solo per opere concepite espressamente per la rete ma, tutto sommato, non è poi questo grosso problema, vero?


Il fumetto per la rete pensato dalla DC comics.
I contenuti sono spesso straordinari ma, a mio modo di vedere, la loro fruizione è lenta e faraginosa.

Marvel Motion Comics (web, Iphone, Ipod Touch)
Una puttanata che non ha nulla a che spartire con i fumetti.


Ma a conti fatti, è davvero questo il futuro del fumetto? Sì e no. Ne parliamo al prossimo post.

13 commenti:

Luigi Siviero ha detto...

I fumetti della Marvel (sia motion che normali) sono terribili.
Invece trovo maneggevole Zuda, da lodare per la varietà di stili e generi che riesce a proporre.

Luigi Siviero ha detto...

"Apprezzabile invece la totale mancanza di interventi animati o effetti speciali vari (che con il fumetto non hanno nulla a che spartire)"

Secondo me la presenza di animazioni può funzionare. Conosci questo?
http://www.nicolaconte.it/
Non è un fumetto tradizionale ma non è nemmeno un cartone animato (come quelli che la Marvel vorrebbe far passare per fumetti animati).

Greg ha detto...

non so come dirlo ma...
ho scaricato qualche comic americano sul pc e si godono molto molto molto di più che nel formato classico...

non avrei mai voluto ammetterlo.

Ivan Vitolo ha detto...

oddio fumetti animati... il solo pensarci mi mette i brividi lungo l'epididimo...

Brian Chinnery ha detto...

ok..io uso prevalentementer CDisplay e il PC, ma qui stiamo parlando di un sistema simile ai torrentz per i films...

zudacomics e' vero che e' mooolto lento e davvero noioso da gestire, pero' ha delle storie davvero non male .

neikos ha detto...

Il sistema funziona solo per opere concepite espressamente per la rete ma, tutto sommato, non è poi questo grosso problema, vero?

Non solo non è un problema ma, per quanto mi riguarda, è la strada migliore da seguire.
Se si vuole proporre fumetti digitali è necessario che siano concepiti per la rete e ne sfruttino al meglio le peculiarità.

Ad esempio la storia delle vignette da leggere singolarmente è, a voler esser buoni, una mezza stronzata. Così come effetti dinamici, suoni ecc.

SJ ha detto...

A me continua sfuggire il "perchè",
a volte ho la sensazione che si insegua la tecnologia a tutti i costi in ambiti in cui non vedo tutti questi vantaggi.

RRobe ha detto...

I "perché" sono davvero molti e tutti piuttosto sensati.
Ne riparliamo sul prossimo intervento.

MicGin ha detto...

ecco un post che avrei tanto voluto leggere su qualche rivista di critica e informazione, o magari pubblicare...

Cirincione ha detto...

A mio parere lo spazio tra le vignette è fondamentale ed è una delle grandi forze del media fumetto. Non sono altrettanto convinto che un cambio immagine/vignetta sullo stesso schermo sia altrettanto efficace.

Cirincione ha detto...

D'oh! Mi è partito un "altrettanto" de troppo...

Final Solution ha detto...

E' il futuro ma non mi piace

makkox ha detto...

più che verso l'animazione, che disapprovo nel fumetto, ma poi boh, magari qualcosa mi ci farà ripensare, vedo l'integrazione fumetto-mobile un'occasione per sperimentare altre cosine meno invasive.

si potrebbe lavorare in multivello su una tavola (sulla vigna, ok):
far gestire la sfocatura degli sfondi all'utente, per dire.
mettere switch per livelli matite o colori, a piacimento.
sfruttare il sensore di gravità per slittare lo sfondo (o altri elementi) di pochi mm a seconda dell'inclinazione dello schermo; oppure mostrare più scena nelle rotazioni laterali (schermo orizz.).
attivare un level audio di commento dell'autore (di commento musicale mi sembra inopportuno, ma boh).
Sistemi di feedback in tempo reale (commento utente o voto di gradimento) alla fine della storia.
Link a wiki per approfondire autori e disegnatori.
FEEDBACK diretto con autori e disegnatori E SVILUPPATORI.
quest'ultimo è la cosa più importante per evolvere con efficacia e rapidità nuovi format.

insomma, più che interfacce gradevoli (che contano) ci vorrebbe 'sta roba qui.

magari già c'è e potevo risparmiare dita.

però se non ci fosse, io, come sviluppatore (non autore), ci penserei.

mak

PS
il sistema più adatto nella sua interezza ad essere veicolo di fumetto sul mobile è qualcosa di molto simile alla dash del tumblr.
la butto lì...

PPS
non ho messo "a mio parere" ogni tre righe perché sisà, ma nel caso, come ci fosse.