13.12.09

Che non significa che se non le vedi quelle non continuano a crescere.

I miei impicci recenti mi hanno fatto trascurare una discussione che, pur essendo stata spinta in basso dagli aggiornamenti del blog, è continuata ad andare avanti, anche con interventi interessanti e dei diretti interessati. Visto che mi sento in dovere di dare la giusta visibilità a queste repliche, vi segnalo che la discussione la potete trovare QUI.

Non entro troppo nel merito perché quello che avevo da dire a rigurado l'ho detto nell'intervento iniziale, mi permetto solo due precisazioni:

per Marco Galli:
ti lamenti che non si parla dell'opera. Ti rispondo che il punto è proprio quello. Io il tuo fumetto non ho avuto modo di leggerlo e non ho voglia di farlo perché la comunicazione scelta da te e dal tuo editore per promuoverlo, mi hanno allontanato. Il mio appunto, infatti, verteva solo sulla comunicazione e sui suoi contenuti e non su altro. Non sono entrato nel merito del tuo lavoro e non lo farò perché non l'ho letto. In compenso ho letto il tuo approccio e il tuo punto di vista al nostro comune mestiere e non lo condivido. Non tutto quello che dici è sbagliato in senso assoluto ma avrei dei grossi distinguo da fare e, comunque, quello che poi traspare dal comunicato stampa ufficiale di presentazione del tuo libro è un messaggio che per me è non corretto.


Per Alberto Ponticelli:
sul fallimento del mio progetto di andare il giro per il mondo "come Caine in kung fu" sono stato abbastanza preso in giro, e mi sono preso in giro pure da solo :asd: