27.1.10

Che la mamma e De Rossi raramente deludono.


L'edificio che ospita la redazione e gli studi di Rai News 24 è una palazzina di Saxa Rubra dai muri scrostati con il cemento a vista, uffici desolati, vecchi computer, divanetti ricoperti di polvere e moquette lisa. Fuori piove e fa freddo anche dentro la palazzina.
Quando arrivo mi perdo immediatamente e dopo due minuti la mia mente si convince di essere in un dedalo burocratico del politburo sovietico dei primi anni settanta. O in un sequel di Hostel. Quello più spaventoso. E invece sono davvero alla Rai, tanto è vero che dopo dieci minuti qualcuno mi recupera e mi porta in sala regia per procurargli delle immagini da mandare in onda.

"Non vi è arrivata la mia mail?"
"No. Ma abbiamo casini con i computer".
Guardo i computer e non me ne stupisco.
Gli scarico qualche immagine da internet, poi gli propongo di mandare in onda uno dei teaser che Massimo ha realizzato.
"Eh, sarebbe bello... ma su queste macchine non abbiamo flash istallato e i filmati di Vimeo non li possiamo vedere".
Ok, va bene. Pazienza.
Mi lascio accompagnare in una saletta d'attesa larga un paio di metri per un metro e mezzo.
Un divanetto bianco e macchiato, un vecchio televisore a tubo catodico e nient'altro.
"Il giaccone se vuoi toglilo ma poi portalo in studio che lasciarlo qui non è sicuro..."
"Non c'è un guardarobaa?"
"No. Lascialo su una scrivania. Non sulle sedie che quelle servono ai cameraman".
"Capito".
"Ti serve il trucco?"
"Direi di no".

Cinque minuti dopo vengo microfonato e accompagnato in studio.
Qualche pannello metallico, delle scrivanie in plexliglass, alcuni schermi e la solita moquette lisa e polverosa. Nonostante le lampade, fa un freddo cane.
La magia della televisione deve essere davvero potente per trasformare quel set in qualcosa di accettabile.
Nove e venticinque. In studio ci siamo io, due cameraman annoiati con un orecchio alla partita (li invidio) e nessun altro. Da quando sono entrato ho visto un totale di sei persone. Pensavo che per fare televisione ci volesse più gente.
Qualcuno si preoccupa: il giornalista-presentatore è in ritardo. Una segretaria di produzione (la persona numero cinque) lo va a cercare e lui arriva dopo qualche istante. Si era distratto a parlare con un amico. Ha i capelli laccati e la sua pelle ha una sfumatura arancione.
Ringrazio mentalmente me stesso di non aver voluto il trucco.
Mi siedo sulla poltroncina solitaria davanti alla sua scrivania e siamo in onda.
Inizia l'intervista e va come previsto.
Nessun reale attenzione nel trattare l'argomento, domande banali, basate sulle due robe lette su internet e, soprattutto, nessun interesse ad ascoltare le risposte (che qualche spunto lo davano). La cosa più interessante di tutto il programma è la mia maglietta di Ralph Super Maxi Eroe. Sto serissimo per tutta la durata della pantomima.
Mezz'ora dopo è tutto finito e io schizzo via ,verso la macchina che mi riporterà a casa, lontano da quel posto brutto, grigio e rassegnato.

Nel frattempo, De Rossi ha segnato contro il Catania e mia madre mi ha mandato un SMS con scritto "bello de mamma".
Sorrido.
Finalmente.

37 commenti:

Lowfi ha detto...

maremma puttana che tristezza

Vaz ha detto...

Però era peggio se te la vedevi, la partita: io ho passato tutto il tempo a smadonnare contro Okaka che non segna manco a porta vuota e Campagnolo che sembrava la dea Kalì. A un certo punto ho temuto seriamente si finisse ai rigori.

Meno male che c'è Danielino!

ivanhawk ha detto...

IN effetti il conduttore aveva l'aria veramente triste. Però tu hai fatto una buona figura. Ma Finardi?

RRobe ha detto...

Bho.
Però è stato molto gentile, cercando sempre di riportare il discorso sul fumetto.

MC ha detto...

Curioso, l'ambientazione è del Royal Free Hospital.

RRobe ha detto...

Infatti sembrava il Gemelli. M'ha messo un'angoscia addosso assurda.

S3Keno ha detto...

assai meglio gli studi di SKY, nevvero? ;)

• emmeics • ha detto...

... bello de casa!
hihihihi... dai, ti hanno risparmiato la FAMOSA piastra!!

keison ha detto...

taavevo detto!!

Riccardo Torti ha detto...

A te te ripiglia la scimmia per la magica solo quanno vince... buuu

Fabrizio ha detto...

Link al filmato ancora niente?

RRobe ha detto...

No, Riccà... è che soffro in silenzio e con dignità.

• emmeics • ha detto...

nevvero Riccà... tutte balle, bla bla bla.
rana.

RRobe ha detto...

Mastazzittava...

RRobe ha detto...

:asd:

• emmeics • ha detto...

Gne gne gne...
mi vuoi diventare un UOMO BASE?? a roma, er mistere, er carcetto?
:asd:

RRobe ha detto...

avoja.

Valeria ha detto...

e pensare che io abito a 10 minuti da quel posto grigio, triste e rassegnato.. :)

Paolo ha detto...

Oggettivamente la maglietta del più grande eroe americano è stupenda! Qualche sito in particolare da consigliare per acquistarne una? ;-)

Quad ha detto...

Ne ho visto un pezzo, su pc. Poi son tornato a lavorare.
Molto "a tema" il servizio su Dalla e De Gregori. Un po' come Finardi che "il fumetto non l'ho letto".
40 minuti per leggerlo (facciamo anche solo 15, per sfogliarlo), si potevano trovare.

Artan ha detto...

Un mio amico giornalista rai mi ha raccontato che alla loro sede locale c'e' una marea di montatori che non puo' piu' fare un cazzo perche' anni fa sono stati assunti come appunto montatori ma analogici, mentre adesso e tutto in digitale e loro non sanno neanche cosa sia una timeline. Ne' vogliono imparare perche', per contratto, hanno il solo obbligo di lavorare in analogico. La Rai non assume gente giovane e preparata perche' non possono licenziare i vecchi in quanto il sindacato difende anche queste situazioni francamente indifendibili. Questo solo per dare un'idea di quanto obsoleti siano.
E poi si dice che la Rai e la BBC sono le due TV piu' serie di tutto il continente.

Gio' ha detto...

Ma c'è una maniera per recuperarlo in streaming se mi son perso la diretta ?

-logan- ha detto...

mha, io non ho capito a che serviva finardi, di sicuro il conduttore è soporifero in maniera incredibile..

Teb ha detto...

io sottolineerei il momento in cui il presentatore, vedendosi in camera, si accorge che gli si è sbottonato il bottone della camicia, scoprendo sotto una canottiera/maglietta nera con una vistosa scritta bianca..

:asd:

(qualcuno ha capito la scritta?)

Ros@ la Barber@ ha detto...

mammamia che tristezza immenza povero roberto, dalle tue parole mi è arrivato tutto lo squallore del posto e l angoscia che hai provato!
Cmq si vedeva chiaramente che ti faceva domande banali e che realmente non gliene fotteva un cazzo delle risposte era subito pronto a fare n altra domanda!che gente triste!
t hanno fatto parlare pure poco!ma andassero a vanculo

CdR National Briar ha detto...

Ok mi sono perso qualcosa... ma alle nove dormivo (l'aereo per Parig ha preteso un risveglio alle 4...)i. Ci sono stato pure io in quegli studi e c'è un senso di abbandono desolante e di "sperimentazione fallita" che la metà basta. Ma sono contento ogni volta che riusciamo (e a te riesce spesso) a mettere la testa sopra la linea di galleggiamento del nostro ambiente. Che poi, a tornarci dopo che sei stato a Saxa Rubra, tanto schifo non fa...Baci dalla Francia, ma non alla francese.
Lorenzo

DomenicoDragone ha detto...

Quando il presentatore ha pronunciato la frase:"anche tu roberto,come povia.....".....Ho temuto il peggio!!!:D

Kromo ha detto...

se può essere utile a qualcuno....

http://www.youtube.com/watch?v=9lZs7fJpxIQ

http://www.youtube.com/watch?v=1KmLlewCAdY

ciao Rrobe. :)

MC ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RRobe ha detto...

Grazie Kromo. Utilissimo!

Glamazonia ha detto...

grazie a Kromo per aver postato i link.

comunque peccato aver trovato l'ennesimo giornalista ignorante alla base e pure totalmente impreparato.
mi viene in mente l'intervista di poco tempo fa di Corrado Augias a Luca Raffaelli. Augias mostrava una cultura fumettistica limitata, ma almeno dava molto spazio a Raffaelli e lo ascoltava. senza invitare uno che, anche se bravo e rispettoso, non c'entra nulla.

Fabrizio Ricci ha detto...

>> E poi si dice che la Rai e la BBC sono le due TV piu' serie di tutto il continente.

E chi la dice sta stronz@ta?!

Cmq, sorvolando sulla trasmissione di ieri, RN24 è l'ultima sacca di ossigeno nello squallidissimo panorama dell'informazione italiana, l'unico barlume di giornalismo quasi guardabile (nonostante le non poche difficoltà che dall'alto gli stanno mettendo).

il decu ha detto...

Per questo e tanto altro ancora quando mi chiama Mamma Rai passo il lavoro ad altri.

...grazie Kromo.

Gio' ha detto...

Grazie Kromo!

Fabio D'Auria ha detto...

Ma eri doppiato? Ti ricordavo con marcato accento :D

Kromo ha detto...

grazie a tutti voi.

a onor del vero ho bruciato di un minuto il post di Massimo Carnevale (che lo ha eliminato).
Mi dispiace Massimo ma da oggi potrò dire a testa alta che sono stato più bravo di Massimo Carnevale ;)

@ fabio: anch'io sono rimasto colpito dalla parlata di Rrobe... abbiamo parlato solo una volta ma mi era rimasta molto impressa...
secondo me, ora che va anche in televisione, si è messo a fare dizione... tra un pò lo vedremo con la barbara d'urso o a mattino cinque con una rubrica di fumetti... AHAHAHAH.

CIAO A TUTTI!!!

Fumetto ha detto...

Comunque, giusto per la cronaca, ora sia Vimeo che Youtube permettono di usare l'html 5 per vedere i loro filmati evitando flash. Funziona con tutti i browser principali tranne firefox (sembra assurdo, ma così è!).
Quindi alla Rai sono doppiamente arretrati.