20.1.10

[RECE] 24 Day 8 premiere

24 è tornato con la sua ottava stagione e con una season premier composta di quattro episodi, trasmessi in sole due serate, una di fila all’altra. Una strategia che si è già dimostrata vincente per le precedenti tre stagioni e che permette di reintrodurre in maniera morbida tutti i personaggi, il linguaggio, lo scenario e le tematiche della serie, per poi iniziare a fare sul serio. Se la FOX avesse mandato in onda solo i primi due episodi, è molto probabile che gli appassionati di 24 avrebbero reagito piuttosto male, vista la quasi totale assenza di legami con quanto accaduto prima. Di contro, se la storia fosse partita in quarta, riallacciandosi immediatamente ai turbolenti eventi con cui si era chiusa la stagione precedente, si sarebbe alienata qualsiasi possibilità di acchiappare qualche spettatore nuovo che si sarebbe trovato a dir poco spaesato.

Detto questo e senza spoilerare... cosa c’è di buon in quanto visto fino a questo momento?

- Kiefer Sutherland. Ormai gli basta sudare per essere più Jack Bauer che mai.

- Kate Sackoff, AKA Kara Trace, Starbuck, Scorpion o come cazzo vogliate chiamarla.

- Il mio Silone preferito

- Lei (non cliccate se non volete spoiler)

- L’ambientazione a New York.

- La consueta padronanza del ritmo e della suspance.

- Una certa dose di violenza a tratti davvero brutale e gratuita.

- Una prima e una quarta puntata da sturbo (sul serio... la quarta puntata mi ha fatto QUESTO effetto)

Cosa c’è di poco convincente?

- La nuova sede del CTU (sembra la USS Enterprise)

- Freddie Prinze Jr. Quest’uomo ha distrutto la carriera di sua moglie, è un attore di merda e ha una faccia che appena lo vedi pensi “speriamo che sia un traditore e che Jack lo debba torturare fino a fargli sanguinare le palle degli occhi”.


Cosa aggiungere?

Niente. L'ottava stagione è ancora 24. Con tutto quello che comporta, nel bene e nel male. Vediamo come procede.