1.5.10

[Cartoline da Napoli] Giorno Uno.


Avevo promesso onestà intellettuale, eccovela:
se non fossi legato per affetto e amicizia al Comicon, è probabile che già questa traccerei un profilo piuttosto critico sul nuovo assetto della manifestazione. Ma il fatto è che io sono legato per affetto e amicizia al Comicon, quindi non lo farò.
Quello che farò, invece, è sospendere il giudizio fino al termine della giornata di domani, per vedere come gira la fiera a pieno regime, di sabato e di primo maggio.

Per il resto, posso dirvi che la sessione di questa mattina di autografi e disegni è stata lunga e stancante, ma pure appagante per il mio ego, che il tempo che ci vuole per andare da Castel Sant'Elmo alla mostra d'Oltremare è di 40 minuti esatti (con i mezzi pubblici), che l'organizzazione della fiera si sta comportando sempre magnificamente con tutti noi ospiti e che comunque vada, Alino, Claudio, Antonio, Glauco, Viola e tutti gli altri, si stanno facendo comunque un mazzo come una casa per fare e dare del loro meglio.
Che è già tanto, fidatevi.