11.5.10

Perdendo tempo.

E' strano come più io abbia da scrivere e più il tavolo di disegno mi attiri.
Che non significa che io sia diventato un disegnatore migliore o che i risultati siano soddisfacenti, solo che il perdersi nei misteri del segno è rinfrancante rispetto ai problemi che comporta la creazione di una storia. Poi, è ovvio, se dovessi ricominciare a farlo per campare, sono sicuro che di colpo il tutto sarebbe moooolto meno seducente.

8 commenti:

Dario ha detto...

Questo disegno è molto bello (soprattutto la trama del cappotto).

Karcinome ha detto...

C'è una certa somiglianza con la vicina di scrivania...

Ivan Vitolo ha detto...

esatto... tutto diventa meno seducente, rispetto al disegnare " per hobby".

Riccardo Torti ha detto...

chissà quante tavole di JD avresti scritto nel tempo che ti ci è voluto a fa tutte quelle linee del cappotto...

...razzia ha i giorni contati!!!

Andrea Cavaletto ha detto...

oh, come ti capisco!!!!
:)

Andrea Cavaletto ha detto...

Ogni cosa è bella finchè è un hobby. Poi quando diventa lavoro è lavoro.
Il bello sta nel riuscire a mediare (quando si può!)

Maurizio ha detto...

Stai migliorando e pure molto velocemente, mi stai costringendo a rivedere alcuni dei convincimenti che ho maturati in tanti anni di esperienza.

Cazzo, non me lo sarebbi mai creso! °__°

amal ha detto...

ma è ELO incazzata come una biscia! Aspetta mi ricorda qualcosa...