12.5.10

Road Dogs di Elmore Leonard.


E' uscito un nuovo romanzo di Leonard.
Uno pubblicato recentemente anche in America di cui tutti parlano un gran bene.
Fantastico, no?
No, per un cazzo.
Perché è pubblicato nella collana Stile Libero Noir dell'Einaudi che, a tutti gli effetti, è una collana economica (perlomeno nella veste editoriale) della casa editrice, e costa la bellezza di 18 euro.
18 euro, signori.

Ecco, adesso io mi rivolgo a voi signori della Einaudi e lo farò con le parole più gentili possibili: siete dei ladri.
Dei ladri, punto e basta.
E io, ai ladri, io soldi non li voglio dare.
E visto che rubare ai ladri non è questo gran crimine, io il vostro libro me lo rubo.
Che, a conti fatti, per farlo mi basta un click.
E vaffanculo.

18 euro.
E poi ci si lamenta di volumi di fumetto di 120 pagine, tutte a colori, a prezzi analoghi.
Criminali.

Ah, giusto per la cronaca, la copertina qui sopra è quella dell'edizione americana, che è bellissima. Quella dell'edizione italiana fa schifo.

33 commenti:

amal ha detto...

... è la stessa cosa che ho pensato anche io...

isametal88 ha detto...

perché, il sesto volume (apocrifo) della guida galattica pubblicato in formato diverso dai primi cinque dalla mondadori, anche questo a 17 euro??

Dario ha detto...

E perché, la collana "I coralli" sempre dell'Einaudi sarebbe da meno?

Almeno Road Dogs ha circa 300 pagine (e il prezzo americano non è dissimile da quello Einaudi), mentre "I malcontenti" di Paolo Nori costa 16 euro e ha circa 160 pagine!

Per la cronaca, acquistando il libro in rete su Bol.it, lo paghi 13.50 euro:

http://www.bol.it/libri/Road-Dogs/Elmore-Leonard/ea978880619796/

nicoletta ha detto...

Questa cosa (compresa la questione copertina) l'abbiamo pensata in tanti. Però tu l'hai detta: bravo! Ora svengo un po', perché ci ho tutti gli altri Leonard e adesso non so cosa fare...

Karcinome ha detto...

Vabbè, che poi diventano comunque 18€ (o poco meno) se aggiungi le spese di spedizione.
E ancora di più se aggiungi la sovratassa per il pagamento in contrassegno.

Joe R. Reale ha detto...

figurati che io ho desistito anche con Hanno tutti ragione di Sorrentino propinato allo stesso identico prezzo. Una vergogna.

saldaPress ha detto...

Tipo che ho saputo l'altro giorno che di Liberty Meadows in Spagna un volume con le stesse pagine della nostra edizione (saldaPress) costa… 30 EURO!!!!

werther Dell'Edera ha detto...

tipo che i due volumi di Rocketeer brossurati costeranno 40 euri?

Greg ha detto...

http://www.amazon.co.uk/Road-Dogs-Elmore-Leonard/dp/075382664X/ref=sr_1_1?ie=UTF8&s=books&qid=1273686780&sr=8-1

paperback, 6 sterline
oppure tre romanzidell'autore, incluso Road Dogs, a 16 sterline

http://www.amazon.co.uk/gp/offer-listing/0297856707/ref=ed_oe_h_olp

hardcover, neanche 8 sterline


Einaudi e tutti gli altri: è il 2010, la maggior parte della popolazione che legge possiede internet ed un buon uso dell'inglese, quindi CE LO DOVETE SUCCHIARE!

KoKo ha detto...

mi intrometto un secondo.
almeno si stanno sforzando di fare traduzioni degne, non so se lo conosci ma se sei appassionato del genere ti segnalo il blog del traduttore italiano di leonard e di moltro altro
http://lconti.com/
merita.

Nicola ha detto...

Non è una polemica la mia però leggendo questo post mi son chiesto: Ma le care e vecchie biblioteche me le cago ancora solo io?

St3! ha detto...

@Nicola: La mia tessera è lucente ed funzionante|
Le biblioteche di quartiere sono tutte da riscoprire...decisamente.

KoTa ha detto...

Guarda, con l'Einaudi mi son caduti i maroni vedendo, allo stesso prezzo, un libro di poco più di 100 pagine di Wallace (mentre un suo libro col doppio e passa di pagine te lo fan pagare sempre 18).

il mio cappello bianco ha detto...

sei un mito

Sheldon Pax ha detto...

Dio benedica gli ebook e la biblioteca Internet che mette la pezza quando gli editori se ne escono con cose assurde tipo i limiti geografici.

ottokin ha detto...

ma perchè secondo voi l'editoria è in crisi? macavolo volete che non sappiamo davero quanto costa stampare un libro (quasi sempre su carta da culo) in bianco e nero???

e poi dite che non è arrivata l'ora di mandare in pensione carta stampata?

PS= sullo ibook store del mio iPad costa una decina di dollari!

Thomas Magnum ha detto...

clap clap

Fabio D'Auria ha detto...

Faccio un cross posting col post precedente:

ASD

S3Keno ha detto...

Ora, sarò strano io, d'accordo, e affronto la questione secondo un altro punto di vista (magari anche impopolare) per tutti coloro che preferiscono ancora leggere un libro sulla carta che sullo schermo.
Pur conoscendo bene i metodi e i costi di stampa, e - volendo - anche le speculazioni che ci si possono fare sopra (come questa dell'Einaudi, è ovvio)… ma, ipotizzando che adori Leonard, rimango davvero l'unico che non batte ciglio a spendere 18 euro per il nuovo libro del mio scrittore preferito?!?
Si, insomma: 18 euro a distanza di quello precedente, che magari risale - che so? - a 3 anni prima. Come dire 18 euro ogni TOT di anni per avere la sua opera completa, sempre ipotizzando che lo ami.

Io è proprio questo che spesso non capisco.
Cosa cazzo sono 18 euro?
Che poi però non sento mai nessuno lamentarsi quando ne spende 20, 25 o 35 per essere stato a cena fuori con gli amici, nonostante a quel ristorante il costo effettivo della cena che ti sei mangiato sia di nemmeno 5 euro. Ma su questo, nessuno si scandalizza. Eppure la mattina dopo quella stessa cena te la caghi via, e non ti rimane nulla.

A differenza del nuovo libro del tuo scrittore preferito, che per 18 euro (mio Dio!) avrai PER SEMPRE nella tua libreria, accanto a tutti gli altri suoi libri…

Greg ha detto...

@S3keno: allora potresti andare al ristorante e pagare SOLO 18 euri per mangiare della carta da cesso.

Sto scherzando, in realtà capisco il tuo punto di vista ma secondo me stai comparando i fagiani coi fagioli.

Fabio D'Auria ha detto...

Anche perchè puoi scegliere il ristorante da 15€ o mangiare a casa.

Il libro del "tuo scrittore preferito" lo trovi al prezzo che ti fa il suo editore e basta...

S3Keno ha detto...

Eh no, troppo facile metterla così.
Fai conto che mi piaccia Elmore Leonard. Fai conto che mi piaccia Jack Foley (che poi è quello di "Out of Sight", no?). Beh, il romanzo precedente è del '96… allora ho speso altri 18 euro in 14 anni!!!
Su, anche il mio è un esempio scherzoso (ma nemmeno tanto)… ma prova a fare il conto di quanto hai speso in cene fuori con i tuoi amici in 14 anni, anche se le avessi pagate solo 15 euro l'una ;)

P.S. = Che poi peraltro devi proprio dirmi dove cazzo spendi 15 euro a cena fuori, al giorno d'oggi. Vai alle cantine sociali o che?

krapula ha detto...

vai con le biblioteche e le cene casalinghe!!!

@ greg: la questione dell'inglese non è del tutto vera, stai considerando una fascia di lettori ben definita generazionalemente. I miei genitori penso che leggano dai 3 ai 6 libri al mese(a testa), ma se gli proponi di leggere qualcosa in inglese vanno in panico (reazione già sperimentata quando ho cercato i vantaggi di guardare le serie tv senza la mediazione della televisione.) La stessa cosa vale per il mezzo carta/ebook. Poi saranno vecchi..ma manco tanto!
A me personalmente fa cagare leggere roba in inglese al pc, coi libri per la tesi sto diventando scema.

Ivan ha detto...

PS= sullo ibook store del mio iPad costa una decina di dollari!

Non che questo sia un prezzo molto più onesto...

macchiedinchiostro ha detto...

@Sk3no: vieni in Umbria dalle mie parti, con 15 euro qui se magna tanto e bene ;P
P.s.: scusate la divagazione culinaria...

CREPASCOLO ha detto...

Gli altri media ci ricordano continuamente quanto sia in crisi la carta stampata - il discorso sui quotidiani ed i magazines ci porterebbe OT - ma, sebbene il
99 % dei libri stampati arrivi al macero senza che nessuno abbia letto una copia, il mercato è florido perchè gli editori hanno capito che esiste un tot di lettori che comprerà, per esempio, l'ultimo Leonard al prezzo di 10 euri o al prezzo di 18. Nell'ottica di massimizzare il profitto, il prezzo è 18. Mancanza di lungimiranza ? Piano editoriale con la stessa gittata del tizio che si fa la pipì sui piedi ? Forse sì, ma la direzione ed il verso, per il momento, è quello che hanno stabilito - ecco perchè i King escono dopo anni in edizione economica e non si sono ancora visti quelli di Potter.

gianluca ha detto...

quelli di Potter mi sembra siano già usciti in versione economica... di certo in inglese ci sono, in italiano non sono sicuro. Comunque sono un forte sostenitore di ebook: se saranno al giusto prezzo e con il device gisto (sul PC non dà gusto), presto aderirò totalmente.

Greg ha detto...

@Sk3no: deduco che tu leggi un libro e ceni ogni 14 anni
ti invio un casino, sai quanti soldi risparmierei???

Capitan Lkl ha detto...

No, 18 euro non li spenderei mai per l'ultimo libro del mio autore preferito. Sopravviverei comunque, in attesa di un'edizione più economica; potrebbe non arrivare mai, ma me ne farei una ragione. Lo stesso criterio lo applico ai dvd: il limite massimo accettabile è € 6,90, che salgono a 7,90 se proprio mi metto in testa di emulare le spese folli di sceicchi e magnati dell'alta finanza.

Rendl ha detto...

A proposito di EINAUDI (questo grande Moloch dell'editoria nostrana):ho scritto loro un'email molto cordiale su certi refusi che continuo a trovare in libri che costano anche più di 60 euro (tipo "Nebbia" a cura di Remo Ceserani e Umberto Eco); l'email era lunga e dettagliata, ma, ripeto, anche molto cordiale. Non mi hanno mai risposto (e non penso lo faranno in futuro)...Mi sa che qualche Einaudi me lo ruberò anch'io...

LC ha detto...

Road Dogs, come gli ultimi cinque o sei Leonard, l'ho tradotto io. Che i prezzi dei libri Einaudi siano elevati è cosa nota, ma questo vale per gran parte dell'editoria italiana. Tutte le cose che ho tradotto di recente - e sono parecchie - viaggiano più o meno su quella cifra, ovvero dai 17 ai 18 euro e 50: James Lee Burke e Lansdale per Fanucci, Robert Rotenberg per Giano/Neri Pozza, Don Winslow, James Crumley, Josh Bazell, Elmore Leonard per Einaudi eccetera. L'unico sotto la media è il Victor Gischler che ho fatto per Meridiano Zero, e che costa 15 euro.

Negli USA, Road Dogs costava 27 dollari (adesso circa 22 euro). Va be' che era rilegato, ma è anche vero che gli hardcover americani hanno tirature limitate e vita relativamente breve (dopo un annetto esce sempre il paperback). Quelle di Stile Libero sono edizioni ibride, nel senso che così escono e tali restano (non è prevista un'edizione successiva a prezzo più basso).

Comunque trovo assai più ingiustificati i 18 euro richiesti per un qualunque titolo di narrativa italiana, sui quali non grava - per dirne una - il costo della traduzione (e vi garantisco che tradurre bene Leonard è operazione di tale difficoltà che ciò che vengo pagato non compensa affatto l'impegno e le energie spese).

Luca Conti

RRobe ha detto...

Peggio mi sento, Luca.
Vieni pagato male e il libro viene venduto a un prezzo alto nonostante la veste economica e senza possibilità, un giorno di averne una vera edizione economica.

LC ha detto...

Roberto, per scelte aziendali Stile Libero non è che pubblica prima l'edizione rilegata di un libro e poi, dopo un anno, quella economica. Esiste una sola edizione, ed è quella lì (che peraltro, secondo gli standard dell'editoria italiana, non è considerata "edizione economica"). Fosse uscito in hardcover anche in Italia, Road Dogs avrebbe probabilmente toccato i 22 euro, e la gente si sarebbe incazzata ancora di più, non comprandolo affatto. E una scarsa vendita dell'hardcover, in Italia, impedisce quasi sempre la pubblicazione dell'edizione economica. E non è che due pezzi di cartone rigido applicati a 300 pagine di testo possano giustificare, secondo me, un ulteriore aggravio di 4 euro o giù di lì.

I confronti con l'editoria anglosassone non funzionano bene, perché negli USA e negli UK l'edizione in hardcover ha quasi sempre una tiratura molto limitata, e il grosso del mercato è rappresentato per forza dai paperback. Inoltre, negli USA e negli UK Leonard vende moltissimo, mentre in Italia è considerato un autore "di nicchia". E, proprio in virtù di questa sua popolarità sul mercato anglosassone, comprare i diritti di traduzione di Leonard è diventata una spesa considerevole, che pochissimi editori italiani possono oggi permettersi (di sicuro non gli indipendenti come Meridiano Zero o Fanucci, per citarne solo due coi quali lavoro attualmente). Quindi non se ne esce.

E ti garantisco che - conti alla mano - Stile Libero pubblica Leonard solo perché è un autore importante e di qualità, non certo perché vende tanto. Anzi, a volerla dire tutta, le vendite italiane di Leonard non giustificano mai i costi sostenuti. L'unica cosa che mi tranquillizza è che ormai Einaudi i diritti di Leonard li ha già comprati tutti, altrimenti non so quanto avrebbe ancora continuato:-)

ciao, luca

Insomma, al momento non se ne esce