14.6.10

Giappone-Camerun: 1-0 ...nel calcio non vince chi è forte, è forte chi vince.


Eto'o ha detto: non sono pazzo, il Camerun può portarsi a casa la coppa del mondo.
Poi, però, lo arrestano.

Detto questo, con la cazzata fatta dalla Danimarca contro una spenta Olanda, vuoi vedere che il Giappone riesce a qualificarsi per la seconda volta agli ottavi?
Forza ragazzi, non scordatevi cosa c'è scritto a pagina 52 del manuale di Roberto Sedinho.


18 commenti:

Eddie ha detto...

si son ricordati tutti gli insegnamenti di roberto senza dover ricorrere a flash back secolari...questo a fatto la differenza,forse il giappone è stato penalizzato dal lunghezza del campo (troppo corto e senza collina) am a quanto pare han reagito bene xD

ps peccato per la mia squadra africana preferita

il Dono di Ture ha detto...

O.O ma quant'erano sproporzionati i disegni?!

RRobe ha detto...

Erano?
Tsubasa esce ancora.

il Dono di Ture ha detto...

aspè, escono le ristampe, mica l'opera continua.. o no?

RRobe ha detto...

No, no.
Continua.
E' uno dei manga più longevi nella storia.

il Dono di Ture ha detto...

infatti:

http://it.wikipedia.org/wiki/Capitan_Tsubasa

finì nell'88, ora semmai fanno ristampe.

il Dono di Ture ha detto...

Berserk ancora continua, ed è il mio cruccio, il finale lo leggeranno i miei nipoti!

RRobe ha detto...

No, sono sicuro: escono speciali quasi ogni anno. Materiale nuovo.

il Dono di Ture ha detto...

mmm mah, chissene. :asd:

Edgar Collins ha detto...

Evidentemente a pagina 51 del manuale di Roberto Sedinho c'è scritto che per giocare bene bisogna farsi asportare il collo.

sabo ha detto...

e da quando in qua sei un appassionato dei leoni d'Albione?

RRobe ha detto...

Sempre avuta, specie quando si porta in giro giocatori come Rooney.

Davide ha detto...

come disse un tale... per fortuna che c'è la mamma e....

maurizio battista ha detto...

Ma radio padania tiferà anche contro Capitan Tsubasa?

MarcoS. ha detto...

E' un vero peccato che in Italia non possiamo leggere il seguito di Tsubasa, proprio quando il gioco si spostava in Europa e in Italia in particolare

Christian Alpini ha detto...

fino alla stagione con tsubasa al barcellona e Mark Lenders nella Juventus (Piemonte) ce lo siamo goduti anche in Italia. C'è perfino la puntata con l'incontro tra Shingo Aoi (coprimario di una stagione con Holly) e Roberto Baggio!!! Bellissimi momenti :-)

Paolino ha detto...

@ Dono di Ture: la prima serie è finita nell' 88, poi ha proseguito con tre sequel e speciali a profusione.

A me fa cacare per inciso eh. Però sono circondato da gente che ne parla.

Marco Pellitteri ha detto...

Vi parla un grande appassionato di manga e di Tsubasa. Non mi fate incazzare. :-)
Allora:
1) ottimo post, Roberto, tuttavia io ricordo che la frase precisa è più del tipo «Nel calcio non vince il più forte, ma è chi vince che diventa il più forte!»; e di sicuro, lo ricordo nitidamente, la frase è pronunciata da Karl Heinz Schneider nella prima partita col Giappone ai Mondiali giovanili (miniserie di oav che nell'edizione italiana è stata inserita come flashback di Holly durante una sua convalescenza con febbre alta).
2) È un nonsense dire che Captain Tsubasa è finito nell'88 e il resto sono solo seguiti! 0__o Tsubasa è una saga generazionale: l'autore segue un gruppo di personaggi dall'infanzia all'età adulta ed era previsto fin dall'inizio, come capita in manga lunghi di questo tipo, che se la serie avesse avuto successo la si sarebbe fatta proseguire fino all'età adulta dei personaggi, con l'inserimento di sempre nuovi comprimari.
3) è Mark «Landers»... :-)
4) Su Youtube (o anche su canali meno... ufficiali) è possibile vedere tutti gli episodi delle serie animate inedite in Italia; inoltre v'è una quantità pazzesca di siti di scanlation tradotti in inglese e francese (italiano non so, non ne frequento di italiani) con tutte le storie inedite in Italia di Tsubasa e spin-off vari.
Pace e bene a tutti e forza Maradona! Lo amo.
Marco Pellitteri