10.6.10

Il vecchio Jack dice sempre... basta adesso!

Il mio è un quartiere dove tutti sanno tutto di tutti e le notizie girano in fretta.
Così, è bastata una giornata di passaparola per trasformare l'alterco dell'altro ieri, in una faccenda di stato.
Oggi pomeriggio sono uscito da casa e il tipo era ancora lì, con il suo cane.
All'inizio ho girato sui tacchi per starne alla larga, poi mi è venuto in mente che non potevo continuare a vivere in questa maniera e ho fatto l'unica cosa che nessuno mi aveva suggerito: sono andato a parlargli.

- Scambiamo due parole? Io mi chiamo Roberto.
- Domenico.
- Senti, facciamola rapida... io qua ci vivo.
- Pure io.
- Ecco, non so tu, ma io non posso stare con l'ansia che mi devo guardare alle spalle ogni volta che esco di casa.
- Sì, sì... è solo che i cani se odiano e io ci devo stare attento.
- Mi sta bene. Io il tuo cane non l'ho visto...
- Lo so, stavi al telefono...
- La chiudiamo qua?
- Chiusa.

Una stretta di mano e me ne sono tornato a casa più leggero.
Poi magari, domani mi ritrovano chiuso come una sdraio a un angolo della strada, ma quello che potevo fare con le mie forze, l'ho fatto. E almeno, mi sento meno vigliacco.