6.7.10

iPad on tour. Tirando le somme.


Sono sul treno di ritorno per Roma, al termine del mio primo viaggio senza un portatile nella borsa e con un iPad al suo posto. Questa traumatica esperienza mi ha fatto rendere conto con chiarezza di quali sono i meriti e quali i limiti della mattonella con la mela dietro. Esaminiamoli e confrontiamoli con altri dispositivi.

TRASPORTABILITÀ E MODI D'USO
Ok, sotto questo punto di vista non c'è modo di non usare aggettivi superlativi: l'iPad è incredibile. Il peso e la grandezza sono inferiori a quello di un libro di dimensioni medie di Stephen King, lo spessore è la metà di un libro di Baricco (traduzione: è molto, molto, sottile). Senza accorgervene, ve lo porterete ovunque e in ogni situazione, dal divano di casa alla metropolitana, dal bagno al treno, e lo userete per inviare mail, navigare su Internet, leggere riviste, libri e fumetti, scrivere documenti, guardare un film, giocare e chattare, sempre e ovunque.
In più, come ciliegina sulla torta, la batteria dura una vita.

Giudizio:
nettamente superiore a qualsiasi computer portatile sotto questo aspetto, anche al Mac Book Air e ai vari netbook.


VEDERSI UN FILM, IN VIAGGIO, A CASA, OVUNQUE
Nessun problema con la fruizione. L'iPad ha uno schermo fantastico, un ottimo audio (anche senza cuffie) e una bella interfaccia.
Il problema, semmai, è a monte: caricarci i film sopra è scomodo visto che bisogna convertirli per iTunes con un procedimento lungo e noioso. Sarebbe stato molto meglio poter trascinare i propri filmati direttamente dal computer e affidarli a un lettore più versatile di quello fornito da Apple. Oltretutto, attraverso iTunes io non ho ancora trovato un modo per visualizzare i sub scaricati dalla rete (qualcuno sa come fare?), quindi un mucchio di roba me la posso vedere solo in inglese. Aggiungiamoci poi che, in Italia, lo store Apple non vende ancora film e serie televisive, quindi una delle funzioni più comode fornite dal dispositivo va a farsi friggere. Stanno uscendo delle applicazioni di terze parti che dovrebbero permettere di caricare più facilmente i filmati e che leggeranno un maggiore numero di formati, resta però il fatto che "di serie", sotto questo punto di vista, l'iPad risulta carente.

Giudizio:
nonostante i vantaggi offerti dalle dimensioni e dal peso ridotto, e nonostante il suo magnifico schermo, fino a quando non uscirà una applicazione convincente, in grado di aggirare i limiti di iTunes, un computer portatile è preferibile all'Ipad per portarsi dietro i propri film.


NAVIGARE SUL WEB
La navigazione è davvero facile e immediata e il touch aggiunge un valore in più.

Giudizio:
pari o superiore che su portatile.


POSTARE SUL BLOG
Come sapete uso la piattaforma Blogger di Google e, con questa piattaforma, Safari per l'iPad (e per iPhone) ha qualche problema. Problemi che si manifestano sia nella semplice fase di scrittura, sia per caricare le foto e via dicendo. Per aggirare la rogna ho comprato una applicazione di terze parti che pur funzionando abbastanza bene, non risponde a tutte le mie necessità. Sinceramente, questa deficienza mi sembra del tutto incomprensibile.

Giudizio:
sulla piattaforma Blogger si posta meglio da computer, portatile e fisso.

SKYPE
A funzionare funziona e bene, ma l'irragionevole assenza di una videocamera frontale, impedisce l'utilizzo della funzione più amata.

Giudizio:
menomato senza motivo.

ALTRI SOCIAL NETWORK (Twitter e Facebook)
Tra Twettie e l'App per Facebook, non ci sono problemi, anzi, nel caso di Twitter, il social network trova pieno senso di esistere solo su una piattaforma mobile.

Giudizio:
meglio che a casa.


LEGGERE E INVIARE MAIL
Mail per iPad, è una versione rivista, corretta e potenziata di quello per iPhone, scelta abbastanza incomprensibile visto che il dispositivo potrebbe facilmente sostenere, e rendere pienamente fruibile, il Mail a disposizione degli utenti di computer Apple. Comunque sia, il browser di posta a funziona ma ha alcune piccole limitazioni rispetto al fratello maggiore piuttosto irritanti (la gestione delle cartelle, per esempio). Se invece siete tra quelli che la posta la usano via web, non avrete nessun problema, anzi, forse vi troverete anche più comodi.

Giudizio Finale:
per me, che sono abituato a usare un browser di posta, è più comodo il portatile. La posta via web, invece, è uguale o migliore su iPad.


ALBUM FOTOGRAFICO
Le visualizza splendidamente e ha una divertente funzione "cornice digitale" da sfruttare quando il dispositivo è a riposo. Detto questo, le foto vengono gestite attraverso iPhoto, il più stupido e malfunzionante programma mai partorito da casa Apple, quindi l'esperienza complessiva non si può dire esaltante. Anche qui, ci sono delle applicazioni di terze parti che aggirano il problema. Una nota per i fumettari: l'iPad è un meraviglioso sostituto alle ingombranti cartellone che ci portiamo dietro per ospitare i nostri lavori.

Giudizio Finale:
migliore di un portatile nella resa finale delle foto, peggiore nella gestione.


LAVORARE (che nel mio caso, significa scrivere)
Ero scettico. Molto, molto, scettico. Scrivere per me è una roba seria, sono abituato a usare certi strumenti e a farlo in una certa maniera, appena mi cambiano qualcosa, divento nervoso. Quindi, sotto questo aspetto, dall'iPad non mi aspettavo niente. E mi sbagliavo. Prima di tutto, la tastiera è comoda, più comoda di tanti netbook, e vi scorderete davvero in fretta che... non esiste. In secondo luogo, la versione di Pages (il wordprocessor di casa Apple) realizzata per iPad è ottima e, per quello che serve a me, completa. L'importazione dei documenti da computer fila liscia anche se, per il momento, l'unico modo per effettuare il processo inverso' esportare i documenti da iPad a un computer' che ho trovato e' inviarli via posta (non ho investigato molto, se c'è un'altra maniera, ditemelo).

Giudizio:
un portatile vero sarà sempre superiore ma l'iPad è molto meglio di quanto uno si possa aspettare e migliore della maggior parte dei netbook sulla piazza.


ASCOLTARE MUSICA
È un grosso iPod Touch con, in più, dei diffusori più potenti. Forse non sono riuscito a impostarlo io ma non ho trovato Coverflow: se lo hanno tolto, perché? Per il resto, Non credo che ci sia molto da aggiungere. Forse si sarebbe potuto implementare uno di quei salvaschermo psichedelici che vanno a ritmo di musica, da utilizzare in alternativa alla (bella) funzione di cornice digitale, già a disposizione dell'iPad.

Giudizio:
meno comodo di un iPod o di un iPhone ma sempre meglio di un computer.


DISEGNARE
Sto usando la nuova applicazione Brushes pensata per iPad che è molto meglio di quella per iPhone. Funziona molto bene e dipingere con le mani su una superficie così grande è divertente.

Giudizio:
provate a disegnare con le mani sul vostro portatile e poi fatemi sapere.


GIOCARE
I muscoli ce li ha e si vedono ma i giochi, grossomodo, sono tutti passatempi estemporanei. L'assenza di controller tradizionali lo penalizza parecchio.

Giudizio:
non ha giochi complessi e articolati come un computer ed è meno comodo di una console portatile.


LEGGERE LIBRI, FUMETTI E RIVISTE
Avendo avuto modo di provare Kindle con il suo rilassante eInk, ero preoccupato che l'Ipad, con il suo schermo retroilluminato, stancasse eccessivamente gli occhi. Per quello che ho potuto testare direttamente, grazie anche alle varie opzioni per regolare il contrasto e l'illuminazione, il problema non si è sollevato e l'esperienza si è rivelata molto naturale e gradevole. Poi, magari, mi sto bruciando le retine e lo scoprirò solo tra qualche anno. Aldilà di questo aspetto, c'è da dire che la lettura è davvero il punto forte della mattonella con la mela dietro. Ogni mattina scarico i quotidiani (le edizioni da edicola, non quelle web), quando ho voglia di un fumetto o di un libro, lo compro con due tocchi sullo schermo e riviste come Internazionale non sono mai state così belle (per non parlare dell'edizione per iPad di Wired, piena zeppa di contenuti dinamici). Comodo anche per la lettura di file PDF. sia attraverso iBook, sia attraverso programmi di terze parti.

Giudizio:
in termini semplici, non c'è nulla che possa competere con la mattonella sotto questo aspetto.


CONCLUSIONI
In questo primo test sul campo, l'iPad mi ha sedotto e conquistato. Un solo dispositivo che sostituisce degnamente non solo il computer portatile ma anche i libri e i fumetti cartacei, le riviste e, se siete artisti nativi digitali, anche la carta, le matite e i colori. Le pecche dell'iPad sono ampiamente compensate dai suoi pregi, dalla sua trasportabilità e, a conti fatti, dal suo prezzo contenuto (visto il pezzo di tecnologia che vi ritroverete per le mani e visto i costi di un buon portatile). Con la fiduciosa speranza che il futuro sistema operativo andrà a colmare alcune lacune, non posso fare altro che consigliarvelo caldamente.



- Posted using BlogPress from my iPad