11.8.10

Bodyscanner

Sembrava che non potessimo vivere senza.
Maroni li voleva pure nelle stazioni (e perché non nelle scuole?).
Ci sono costati quello che ci sono costati.
Facevano male. Funzionavano peggio e distruggevano le nostre libertà individuali.
E oggi, nel silenzio e nel disinteresse generale, ci abbandonano.
Vogliamo ricordarli così:
BIG MISTAKE!

6 commenti:

Ivan Vitolo ha detto...

ah maroni maroni...

maurizio battista ha detto...

Recchioni si vergogni! Lei è solo un disfattista!
I bodyscanner saranno tutti collocati sul ponte dello stretto (che sarà ultimato la settimana prossima). E comunque i bodyscanner non erano lenti, erano i viaggiatori comunisti a camminare molto lentamente per fare dispetto al ministro Maroni!

Giulio GMDB© ha detto...

Ed intanto qualcuno ci ha guadagnato e tanti hanno visto parte dei soldi versati con le tasse venire buttati nel cesso... Soliti sprechi del cazzo

Marco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Marco "Bamba" Zorzan ha detto...

quest'anno 2 volte a New York 1 a tokyo sempre partito da roma mai vista nemmeno l'ombra di un bodyscanner....ah neanke da ny a roma.......mah.....l'arcano mistero!
Ma di chi è la società importatrice de body scanner???chi è il proprietario o amministratore delegato???che interessi comuni ha con alcuni politici???dove ha sede e chi era il ministro dei trasporti in carica quando venne fatta la gara d'appalto????e indovinate un po dove è il colleggio elettorale di tale ministro????quante coincidenze.....mah........

rae ha detto...

Buona notte, dolci principi.