22.9.10

[RECE] Halo: Reach (aggiornata)


Con calma, alternandolo al multiplayer, ho finito Halo: Reach.
Rispetto a quello che avevo scritto QUI ho cambiato leggermente parere.
In primo luogo perché ero partito da un assunto sbagliato: giocarlo nella modalità Leggendaria, non è il modo per permettere al gioco di esprimersi al massimo del suo potenziale.
A quella difficoltà, gli avversari sono davvero troppo, troppo, tosti, e non fanno altro che esaltare tutte le deficienze dell'intelligenza artificiale dei propri compagni di squadra, sbilanciando del tutto gli equilibri del gioco.
Il livello di difficoltà giusto, quello su cui i ragazzi della Bungie, a mio modo di vedere, hanno calibrato il tutto, è Eroico. A quel livello di difficoltà gli avversari sono cattivi ma sanguinano e muoiono, la nostra armatura regge un pelo di più e i componenti del Noble Team guidati dal computer sono sempre degli idioti, ma qualcuno riescono ad ammazzarlo ogni tanto. In senso assoluto, a questo livello di difficoltà il gioco è più divertente senza diventare mai facile. Quindi, capita questa cosa, ho resettato tutto, ricominciato il gioco da capo e l'ho portato a termine. E se la prima parte del gioco è, tutto sommato, trascurabile, la seconda parte (dalla missione nello spazio in poi) è pura epica videoludica.
I valori artistici, tecnici e produttivi espressi, sono incredibili.
La campagna single player di Reach è bella da giocare, è bella da vedere, è bella da ascoltare e, soprattutto, è straordinaria da vivere. Una conclusione magnifica di una saga magnifica.
E poi c'è il multiplayer. Che è lo stato dell'arte assoluto.
Insomma, aggiorno i miei voti:
Singlepayer: 9
Multiplayer: 10
Capolavoro assoluto.

22 commenti:

Avion ha detto...

Ieri sera stavo rifacendo le prime missioni per completare una sfida del giorno (uccidere 200 grunt in campagna) e avrei voluto uccidere Kat prima del tempo da come guidava il warthog mentre cercavo di distruggere i revenant: stava sempre dietro le rocce e quando si sporgeva ci saliva sopra rendendomi impossibile colpire i nemici a causa della pendenza. Ho dovuto mettermi io alla guida e far sparare lei...
Per non parlare degli NPC che, quando gli chiedi l'arma, due volte su tre non te la danno.
E poi la fisica dei mezzi terrestri, vabbè.

RRobe ha detto...

Sulla guida.
In single, ad Halo, sin dal primo, hai da guidare te, pochi cazzi. Sulle armi non è un problema di intelligenza artificiale ma proprio di interfaccia. Sulla fisica... è quella dal primo: è irrealistica ma è divertente. Perché cambiarla?

Manrico Corazzi ha detto...

Complimenti per esserti preso la briga di rivedere la recensione.
Non mi interessa di Halo, non ho nemmeno la 360, ma complimenti lo stesso.
Ci vorrebbero queste scelte "di qualità" anche su riviste/siti specializzati (e qualcuno lo faceva pure, ma erano rarità).

Lowfi ha detto...

OCCHIO CHE SPOILERO!







Permettimi di dire che, secondo me, le morti dei noble sono un po' a cazzo. Jorge è telefonatissimo, Kat è priva di senso, quella del capo e banale.. si salva solo, in parte Emilie, ma è troppo poco epica per il personaggio in questione.

Per non parlare del cecchino che, semplicemente, sparisce.

RRobe ha detto...

SPOILER









A me quella di Kat è piaciuta parecchio.
Realistica e durissima.
Il cecchino, non muore proprio.
Accompagna la Hasley (come si vede poi dai romanzi, se non erro).
E comunque, la morte di Noble Six, sopo i titoli di cosa, è la cosa più epica di sempre.

jenaplissken ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
jenaplissken ha detto...

rrobe fattela una partitina ogni tanto.... :-)

werther Dell'Edera ha detto...

Amen!

Eldacar ha detto...

Io continuo a sostenere un certo modo di pensare per cui, in fase di recensione, il gioco va settato "normale". Se questo è il livello impostato dai dev, significa che è quello adatto per l'utente medio, quello in cui tutto funziona, è bilanciato, godibile. Se c'è bisogno di settare un livello differente per avere "il meglio" il lavoro è già toppato a prescindere :)

Moreover: il multi è perfetto, ma non può e non deve pesare (ancora) come il single, anche perchè a differenza di un Unreal (su cui ho lavorato, quindi parlo con cognizione di causa), questo è venduto come un gioco "epico" pure per la campagna (che di fatto è corta ed emozionante a tratti)

Last but not least, sempre riguardo il multi: è vecchio

Il miglior gioco della saga resta Halo: Wars :P

Deimos ha detto...

Non è l'ultimo episodio ma solo l'ultimo in cui ha lavorato bungie, prima di partire per nuovi lidi.

Lowfi ha detto...

si lo so che fine fa il cecchino, ma mi è sembrato un passo falso, la morte di kat invece mi ha deluso (ma son pareri personali), concordo sul finale del nostro personaggio.

a-storm-in-heaven ha detto...

dei 3 halo,(odst manco lo considero) è quello che mi è piaciuto di meno.. si sente la mancanza di un protsgonista, uno che in pure stile action anni'80 faccia tutto da solo e lo faccia tra corse sfrenate,sparatorie infinite ed esplosioni apocalittiche. il noble team è il solito steriotipo dei reparti speciali mandati a morire.
il livello leggendario è davvero insopportabile, nn ho mai trovato divertente ripetere mille volte un livello,ed anche se il mio lato nerd vorrebbe vedere sbloccato l'obbiettivo "un monumento ai tuoi peccati", ciò nn accadrà mai. sull'intelligenza dei compagni,nn posso che confermare quanto detto da tutti, l'unico buon compagno di avventura era l'arbiter di halo 3,una vera furia con la sua lama e si buttava sempre sui brute nel corpo a corpo.
il multi è sempre il solito, o lo si ama o lo si odia, io a volte lo amo,a volte nn lo sopporto..mi spiego meglio.. mi piace ma secondo me nn ha senso avere mille modalità e poi giocare sempre alle stesse 2 sulle stesse 3-4 mappe. se facessero più elenchi partite, meno generici e più specificatamente dedicati a singole modalità o mappe,sarebbe perfetto. purtroppo la verità e che si finisce sempre a fare sniper su mappe dove nn sei mai a più 3-4 metri dall'avversario e swat,che è l'anti halo.
gli scudi nel multi sono esagerati. la gente nn muore mai,2 caricatori di colpi alla testa fanno ridere,per nn parlare poi degli equipaggiamenti con gente che si mette a camperare con l'invisibilità,gente che spara 2 colpi e tira su gli scudi,e quei pirla che svolazzano nei punti morti della mappa per ricaricarsi.. halo 3 era molto più tosto come multy e molto più emozionante come trama. reach per troppi aspetti è un gioco che va troppo incontro alle mode ed ai nabbi.
tutto a mio modesto parere sia chiaro.. ma per essere un halo,per essere l'ultimo halo della bungie..speravo in qualcosa di meglio..ora sono quasi contento che nn ne faranno altri..almeno nn i ragazzi della bungie per i quali voglio conservare affetto e stima..

a-storm-in-heaven ha detto...

un p.s. sul finale.. la missione dopo i titoli è bella.. su questo concordo, il finale è epico ed eroico sicuramente, ma il problema restano alcuni lunghi intervalli di nulla nel mezzo del gioco..

jac ha detto...

SPOILERONI


Quoto la tua recensione.
Provato lo stesso crescendo dalla missione dello spazio.

Unica nota di demerito è l'ultima parte dell'ultimo livello. Mi aspettavo qualcosa di più diretto e in prima persona piuttosto che un'azione da dietro le quinte con soluzione d'attacco alla distanza.

Riguardo al multi ci sto giocando ed è perfetto se non fosse che le mappe costruite da zero sono un pò poche a favore di una notevole quantità di mappe create col Forge.
Da una parte è bello perchè si vedono le possibilità...dall'altra vi è un pò di linearità negli ambienti proposti.

In ogni caso capolavoro.

Riccardo Torti ha detto...

mi hai quasi convinto...

quasi...

Joel ha detto...

"il multi è sempre il solito, o lo si ama o lo si odia, io a volte lo amo,a volte nn lo sopporto..mi spiego meglio.. mi piace ma secondo me nn ha senso avere mille modalità e poi giocare sempre alle stesse 2 sulle stesse 3-4 mappe. se facessero più elenchi partite, meno generici e più specificatamente dedicati a singole modalità o mappe,sarebbe perfetto. purtroppo la verità e che si finisce sempre a fare sniper su mappe dove nn sei mai a più 3-4 metri dall'avversario e swat,che è l'anti halo.
gli scudi nel multi sono esagerati. la gente nn muore mai,2 caricatori di colpi alla testa fanno ridere,per nn parlare poi degli equipaggiamenti con gente che si mette a camperare con l'invisibilità,gente che spara 2 colpi e tira su gli scudi,e quei pirla che svolazzano nei punti morti della mappa per ricaricarsi.."

Le hai prese, eh?
:P

RRobe ha detto...

Stessa cosa che ho pensato io :asd:

Joel ha detto...

"gente che spara 2 colpi e tira su gli scudi"
questo l'ho appena scoperto, è divertentissimo, ti lokki e guadagni tempo nel quale solitamente l'altro si fa ammazzare da altri giocatori.

Comunque 2 caricatori di che arma? 4 colpi in testa con il nuovo BR e va giu lo scudo a chiunque, poi un colpo in testa ed è fatta!

a-storm-in-heaven ha detto...

ma dai gente nn fate troppo i nerd!! nn è questione di prenderle o meno, ho comprato la prima xobx per halo,è una secolo che ci gioco e so il fatto mio, ma nn c'è dubbio che il multy di halo3 fosse molto più tosto, li al massimo potevi essere invisibile per 30-40 secondi,e spesso l'invisibilità se la ciulava qualcuno prima.. adesso c'è gente che fa tutta la partita messa in un angolo da invisibile, questi al paese mio sono camper, che prima ad halo nn esistevano, il vecchio dmr era eccezzionale, qualche raffica alla testa e si moriva, adesso tra gli scudi e le tacche dell'enrgia è quasi impossibile ammazzare qualcuno solo di arma, bisogna sempre farsi strada con una granata.. è un gioco troppo da nabbi.. infatti appena capitano partite classic slayer,swat o slayer pro la metà della gente si disconette o fa 4-5 kills se pure.. è un dato di fatto. le mappe nn permettono nessuna strategia, chi ha giocato alle partite obbiettivi di bad company 2 ,sa che è tutta un'altra cosa. poi halo sicuramente resta il fps più immeddiato e più arcade,ma come tutti ha per ogni punto di forza qualche debolezza è grande mancanza. prima fra tutte,ripeto,elenchi partite troppo generici.

Joel ha detto...

Beh è vero che ti capitano quelle partite dove vedi gente che non fa che buttarsi e lanciar granate andando avanti ad "una kill una morte" e vincendo perchè gli va di culo di farsi una doppia con una bomba.
Io la modalità che davvero non capisco è Infection...

C'è team objective che forse può piacerti di più o invasion che richiedono un aproccio strategico più marcato...

Ca.Ma ha detto...

E' (giusto un po') fuori tema ma magari può interessare questa serie di articoli su Architettura e videogiochi pubblicata da uno dei portali più importanti del settore:

VIDEOGAME E ARCHITETTURA: UNA INTRODUZIONE:
http://www.abitare.it/highlights/videogame-e-architettura-una-introduzione/

LE ARCHITETTURE DEL MASSACRO: GLI FPS
http://www.abitare.it/highlights/le-architetture-del-massacro-gli-fps/

Another Smile ha detto...

mi sa che qui c'è gente che ha bisogno di giocare in multy a Quake 3/4 ed Unreal