26.9.10

Siamo sotto i tuoi piedi e tu ti puoi muovere, se vuoi... però cagaci, eh?

Oggi, attraverso i messaggi di Facebook, mi è arrivato questa roba:

Gentilissimo Roberto,
qualche giorno fa ti ho mandato un messaggio in cui ti chiedevo, credo educatamente, dove potessi inviarti questo nostro lavoro per farti un omaggio. Lavoro non mio ma lavoro frutto dell'impegno di una decina di persone che autofinanziandosi hanno pensato di poter fare un omaggio a tutti i propri amici/miti in stile anni '80/'90: una fanzine!
Purtroppo a quel messaggio nessuno di voi, che tanto ci fate sognare con le vostre storie, ha risposto.
Credo personalmente che questa non sia una bella cosa. Innanzitutto perchè non crediamo di infastidire nessuno anzi cerchiamo di trasmettere a tutti la nostra passione che nasce leggendovi ed ammirandovi.
Ora, mi domando, quando ad un semaforo qualcuno ti chiede se può lavarti il vetro dici no oppure muto guardi avanti fingendo che quella persona non esiste?
Se io fossi stato quel lavavetri non mi avresti nemmeno guardato in faccia. Nulla mi sarei permesso di dire se mi avessi scritto "Non sono interessato" oppure "Non seccare più" ma questo silenzio è davvero assordante.


Chiariamo.
Io non sono vostro amico e non voglio essere un vostro mito.
Io sono uno che fa dei fumetti che voi leggete. Punto.
Non credo che voi dobbiate elemosinare la mia attenzione al semaforo e un tale paragone mi fa pensare che forse avreste bisogno di un corso di auto-stima piuttosto che di fare una fanzine (o almeno, lo dovrebbe fare quello che mi ha scritto questo messaggio).
Credo, piuttosto, che dovreste imparare a rispettare la vita degli altri e a capire che il fatto che compriate e leggiate quello che facciamo, non vi da nessun diritto di poter pretendere di più.

Avete fatto un qualcosa? Ottimo. Sono contento per voi.
Spero che vi abbia dato soddisfazione.
Se ne avrò occasione, tempo, voglia e possibilità, la vedrò.
E magari mi piacerà pure e vi dirò bravi.
Ma visto il modo in cui vi relazionate però, non aspettatevi che vi dia il mio indirizzo per spedirmela a casa che di psicopatici che sanno dove abito ne ho fin troppi.

E per la cronaca... io manco ho capito di che fanzine si sta parlando.