26.9.10

Siamo sotto i tuoi piedi e tu ti puoi muovere, se vuoi... però cagaci, eh?

Oggi, attraverso i messaggi di Facebook, mi è arrivato questa roba:

Gentilissimo Roberto,
qualche giorno fa ti ho mandato un messaggio in cui ti chiedevo, credo educatamente, dove potessi inviarti questo nostro lavoro per farti un omaggio. Lavoro non mio ma lavoro frutto dell'impegno di una decina di persone che autofinanziandosi hanno pensato di poter fare un omaggio a tutti i propri amici/miti in stile anni '80/'90: una fanzine!
Purtroppo a quel messaggio nessuno di voi, che tanto ci fate sognare con le vostre storie, ha risposto.
Credo personalmente che questa non sia una bella cosa. Innanzitutto perchè non crediamo di infastidire nessuno anzi cerchiamo di trasmettere a tutti la nostra passione che nasce leggendovi ed ammirandovi.
Ora, mi domando, quando ad un semaforo qualcuno ti chiede se può lavarti il vetro dici no oppure muto guardi avanti fingendo che quella persona non esiste?
Se io fossi stato quel lavavetri non mi avresti nemmeno guardato in faccia. Nulla mi sarei permesso di dire se mi avessi scritto "Non sono interessato" oppure "Non seccare più" ma questo silenzio è davvero assordante.


Chiariamo.
Io non sono vostro amico e non voglio essere un vostro mito.
Io sono uno che fa dei fumetti che voi leggete. Punto.
Non credo che voi dobbiate elemosinare la mia attenzione al semaforo e un tale paragone mi fa pensare che forse avreste bisogno di un corso di auto-stima piuttosto che di fare una fanzine (o almeno, lo dovrebbe fare quello che mi ha scritto questo messaggio).
Credo, piuttosto, che dovreste imparare a rispettare la vita degli altri e a capire che il fatto che compriate e leggiate quello che facciamo, non vi da nessun diritto di poter pretendere di più.

Avete fatto un qualcosa? Ottimo. Sono contento per voi.
Spero che vi abbia dato soddisfazione.
Se ne avrò occasione, tempo, voglia e possibilità, la vedrò.
E magari mi piacerà pure e vi dirò bravi.
Ma visto il modo in cui vi relazionate però, non aspettatevi che vi dia il mio indirizzo per spedirmela a casa che di psicopatici che sanno dove abito ne ho fin troppi.

E per la cronaca... io manco ho capito di che fanzine si sta parlando.

102 commenti:

paperoga ha detto...

il problema è che sei un bullo per davvero. la gente crede che scherzi. sei uno da cui probabilmente bisogna stare ad un palmo dal culo.

The Passenger ha detto...

A. Sono contento di non essere uno di quei "ragazzi" ^_^
B. Capisco Roberto e se si segue il suo blog lo si dovrebbe sapere...io stesso quando gli scrivo ho la stessa paura di rompere il cazzo. Come con altri autori.
C. Capisco anche i ragazzi della fanzine...Al posto loro anche io avrei scritto una mail simile, ma data anche la vicinanza con Lucca, avrei dato una copia personalmente al mio "mito".( ho un brutto carattere anche io ^_^)
D. Smettiamo di mitizzare gli autori, uno può essere bravissimo nel suo mestiere ma essere fondamentalmente uno stronzo.
E.Non serve essere una cima per capire che Roberto riceverà una valanga di mail, che credo legga tutte....se non risponde o insisti, oppure te ne fai una ragione.

Piccola polemica ma non verso nè Roberto nè qualcuno in particolare ma verso tutte le aziende di qualsiasi genere:
CAZZO! PAGATE QUALCUNO PER RISPONDERE SOLO ALLE MAIL...scrivo ad esempio alla tal casa editrice e nessuno mi risponde...allora non mettete sul sito la mail generica se nessuno mi caga!
Roberto è un bullo ma se leggiamo il suo blog è proprio per questo...anche io vorrei esserlo!

RRobe ha detto...

Sì, ma cazzo... ne ho mille di persone con cui sono stato sempre il massimo della disponibilità.
Semplicemente, non si possono dare i resti a tutti.
Non sempre.
Anche a impegnarsi, qualcuno sfugge.
Specie se, magari, siamo in un periodo incasinato per i cazzi nostri (che sarà pure diritto avere i cazzi miei, no?).
Sono un essere umano, non sono un'azienda: se posso risponderti lo faccio, se non posso, non lo faccio.

manfroze ha detto...

Internet, con i forum e i blog, ha portato un po' di confusione nel rapporto fra creatori e fruitori, soprattutto nel campo dei fumetti. Non essendo quasi mai davvero famosi (se non nella nicchia di appassionati) i fumettisti sono tutti più o meno approcciabili, e spesso ti rispondono anche, e dunque pare legittimo rompergli i coglioni. Anch'io un tempo ero così, soprattutto con quelli della Disney, alle fiere. Poi ho capito.

comativa ha detto...

ragazzi, ma semplicemente ognuno fa quello che vuole..io a Roberto gliela appoggio. se ti vuole rispondere risponde altrimenti no. non per forza significa che se la tira che è uno stronzo o cose simili.

Giovanni ha detto...

Sono iscritto al loro gruppo su Fb ed ho letto che questo era il messaggio che ti aveva inviato

Questo era il messaggio inviato qualche giorno fa:

Salve a tutti,
è con un pizzico di orgoglio che vi comunico che ce l'abbiamo fatta! Siamo riusciti a produrre con le nostre sole forze una fanzine in 100 copie che ci piacerebbe moltissimo potervi inviare nella speranza che possa piacere anche a voi!
Non mi dite di no! Mi servirebbe un vostro recapito per inviarla oppure, perchè no, possiamo incontrarci ad una delle fiere tra Roma, Lucca e Milano.
i vostri fans
staff dylandogofili

Non chiedeva mica il vostro indirizzo di casa?
Non è che vi siete solo fraintesi?
Cmq domandare è un diritto

rispondere è educazione

RRobe ha detto...

Non lo so.
Io, davvero, non ho proprio collegato.
Ho tipo 200 messaggi non letti su FB.

Zuf ha detto...

guarda secondo me sei stato un po' acido nella risposta che hai dato. E' vero che comprare i fumetti che scrivi non dà a nessuno il diritto di romperti, però è anche vero che tante persone magari ti vogliono semplicemente esprimere la loro ammirazione e, in questo caso, ti volevano omaggiare, non solo a parole, ma con qualcosa che avevano autoprodotto, magari con molti sforzi (se ho ben capito la vicenda).
Come dici tu, sicuramente sarai super impegnato e avrai un sacco di cazzi per la testa, ma forse, piuttosto che sfogarti con persone che seguono ciò che scrivi e che ti apprezzano, potresti prendertela con chi di dovere.
Ripeto la tua non mi è sembrata una risposta sgarbata, ma solo un po' acida, almeno nella prima parte.
Ciao
Antonio

Matteo ha detto...

Non so. Vorrei stare nei panni di Roberto per poter giudicare.

Cmq l'esempio del lavatore di vetri è veramente avvilente.

smoky man ha detto...

messaggio condivisibile. E' che i fumettisti sembrano tutti disponibili, ad un tiro di email, o di FB... perchè non si prova con i divi del cinema, o con i politici?

E poi bisognerebbe parlare di rispetto. La mail del tipo è senza attenuanti...

sarò acido anche io, oggi? :)

smoky saluti di Sardegna!
smok!

maurizio battista ha detto...

E' il classico problema del rapporto "molti a uno". Per noi lettori RRobe è un bravo fumettista che usa il web 2.0 per comunicare. Leggiamo le sue riflessioni, i resoconti sul suo lavoro, e istintivamente ci sembra di frequentare un vecchio amico. Ma bisogna fare una distinzione tra la percezione del rapporto ed il reale rapporto. RRobe è uno, noi siamo moltissimi, e umanamente non può interagire sempre con ognuno di noi (dovrebbe rinunciare ad avere una vita). E poi non vedo tutta questa scorrettezza nella risposta. Semplicemente non ha voluto incassare un rimprovero che (giustamente) sente di non meritare.
Per cui ragazzi, in bocca al lupo per la vostra iniziativa, ma attenti a non farvi passare per border line... soprattutto se non lo siete.

watanabe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
watanabe ha detto...

Bah.. dico questo:
-FB, blog e mail pubbliche ci fanno pensare che i nostri "idoli" siano in diretto contatto con noi. -errore-
-Una fanzine di 100 copie, con tutto rispetto, non mi sembra l'evento dell'anno. (diciamo 70 possibili lettori???)
-Ho lavorato per un breve periodo come assistente di una persona credo meno famosa di te. Doveva girare il suo primo film. Gli dissi Leva subito la tua mail privata dal profilo FB! Metti quella della produzione (dove rispondevo io). Nei giorni successivi iniziai a ricevere una media 50 mail al giorno.
-Sei stato un poco "stronzo" nella risposta. Ma almeno l'hanno avuta. L'hanno cercata a loro rischio e pericolo.

Skull ha detto...

Che c'è di male nell'essere il mito di qualcuno?
Se c'è una cosa che mi fa tristezza nel mondo artistico è qualcuno che tratta male volontariamente chi lo ammira.
Poi cazzo RRobe tu sei anche un' attention whore... poi non ti puoi lamentare se qualcuno cerca di farti presente la sua ammirazione...

RRobe ha detto...

Kill your Idols.
Sempre.

RRobe ha detto...

O come dice Holmes: gli eroi e i miti non esistono. E se pure esistessero, io non sarei uno di loro.

maurizio battista ha detto...

Il blog ha parlato:

http://yfrog.com/mmpostblogj

NON è un fotomontaggio! ^___^;
Chiamate l'esorcista!

Drugo ha detto...

Io c'ho avuto l'amicizia su fb e mi è bastata! :-P

Eldacar ha detto...

Due giorni fa a Milano un lavavetri ubriaco marcio alle 9 del mattino mi ha avvicinato. Educatamente, gli ho risposto "no grazie" e lui mi ha sputato sul vetro.

L'ho rinviato con una sportellata e un paio di calci nel culo.

No, per dire: forse era meglio se non lo cagavo di striscio ;)

Riccardo ha detto...

l'email del tipo è veramente da suocera offesa, d'altronde è anche vero che non si può sempre e solo pretendere che i followers siano riservati quando "l'idolo" per primo non lo è. Mi spiego: se io ogni giorno parlo dei cazzi miei, ne discuto con i "fans/amici" che vengono a sapere tutti i particolari della mia vita, tutte le mie voglie, le mie passioni, le sfaccettature della mia personalità e del mio lavoro e lo faccio perchè in un certo senso mi conviene lavorativamente parlando o semplicemente sento il bisogno di condividere me stesso con gli altri, dall'altra parte ci può essere gente che mi sente molto vicino e questo affetto a me conviene (perchè lo uso anche se dico di no) quindi devo anche sforzarmi di lucidare l'altra faccia della medaglia, fa parte del lavoro anche quello. Se ti chiedono un autografo, e non hai tempo per farlo perchè hai fretta o perchè ne hai altri arretrati da fare, è comprensibile, però con un pò di umiltà, ti prendi il vaffa e te lo metti nel taschino. Ci sta

Giovanni ha detto...

Forse avete ragione...bisogna scegliersi bene i propri idoli e non bisogna pretendere nulla da loro...ho scritto a Milo Manara e Leonardo Ortolani ed entrambi mi hanno risposto personalmente con molta cordialità.
Quello che a questo punto mi sembra sbagliato è che su un blog sia finito un messaggio privato che per quanto criticabile io non ho trovato offensivo della tua persona. Quindi, perchè stiamo qui a parlare di un tuo messaggio privato?
Questa storia mi ricorda tanto la frase del mitico Alberto Sordi
"Io so io e voi nun siete un c***o"

Marco "Bamba" Zorzan ha detto...

Con me sempre avuta massima disponibilità...forse anke troppa......ah, grazie!!! ;)

Felipegonzales ha detto...

Certo che anche tu sei simpatico come una scheggia sotto un'unghia eh!?

Skull ha detto...

Piccolissima esperienza personale: a una Lucca di, boh, 15-16 anni fa ho incontrato tra gli stand Sergio Bonelli, e fattomi coraggio mi sono presentato e gli ho detto con tutta l'ingenuità dei miei 25 anni: "da zagoriano di ferro sarebbe un onore poter stringere la mano a Guido Nolitta!"; beh, il buon Sergio me l'ha stretta vigorosamente e mi ha detto "Tieni duro, che siamo rimasti in pochi!", con un gran sorriso.

continua...

Skull ha detto...

Sempre a Lucca, uno o due anni dopo, faccio la fila pazientemente allo stand Bonelli per la classica fotocopia con autografo, ma la cosa meritava perchè il Maestro era nientemeno che Gallieno Ferri: come sopra, mi presento, e mentre Ferri scrive le solite frasette di circostanza sul foglio gli faccio un mucchio di complementi entusiasti, quasi da ragazzino (che poi sempre da zagoriano di ferro è abbastanza ovvio); lui alza lo sguardo, mi guarda prima come se fossi un alieno, poi mi squadra come per capire se sono serio o prendo per il culo, poi evidentemente colpito dagli occhioni delusi che avevo in quel momento, mi dice un laconico "grazie" e passa con lo sguardo a quello che mi seguiva nella fila.

Ora, secondo voi, per chi ho più affetto?
Quale ricordo personale, quale attimo intrappolato nel tempo custodisco con maggiore calore?

E' ovvio che sono entrambi dei geni, è ovvio che ho continuato negli anni ad apprezzarne e riscoprirne continuamente il lavoro, ma dal punto di vista squisitamente umano Sergio Bonelli mi è rimasto un Gigante, Gallieno Ferri un Manichino Altezzoso.

Il tutto per dire che non c'è e non ci può essere SOLO il lato artistico: è importante anche il lato umano, che lo completa.

Design270 ha detto...

boh, magari era carino rispondergli in via privata senza mettere in piazza i fatti loro. Poveri.

Salvatore Casella ha detto...

Esperienza personale con RRobe, gli ho scritto più volte facendo come lui più volte aveva scritto nel suo blog, aspettare, gli ho inviato i miei complimenti per un il lavoro che fà 2 settimane e mi ha risposto in modo molto educato e sinceramente contento. Gli ho scritto per un consiglio su certi libri fantasy, 2 giorni e mi ha risposto anche se magari poteva tranquillamente strafottersene, gli ho chiesto alcune cose riguardanti il mondo del fumetto e dopo 2 ore mi ha risposto a uno scambio di mail.
Io credo che RRobe in merito ai miei pochi contatti con lui sia uno che ci tiene tanto ai suoi lettori, al comicon di Napoli è stato l'unico che non si è preso pause e non gli importava se era stanco affamato ed era li da credo 5 o 6 ore senza neanche bere. Questo attegiamento mi dà l'idea di uno che non se la tiri minimamente. A me piuttosto sembra che le persone della mail siano persone che non sappiano aspettare, anche io la prima volta dopo 2 settimane ci avevo perso le speranze eppure la risposta mi è arrivata. Come ha detto qualcuno nei post precedenti, lui è uno e noi siamo molti, se ognuno di noi che segue il blog gli inviasse una mail a settimana quanto credete che ci possa mettere a rispondere ad oguno? Calcolando che ha una sua vita, come tutti noi, e problemi, come tutti noi. La risposta a mio modo di vedere è stata anche gentile, perchè che la mail sia stata inviata un giorno o un mese fà non doveva essere accompagnata da questa mail infantile e da fidanzata che vuole far sentire in colpa. Bisognerebbe invece apprezzare il fatto che RRobe si metta così in accessibilità da ognuno, ma a prezzo che essendo così accessibile sarà tartassato da mail e contatti.

Lowfi ha detto...

"gentilissimo roberto"

rotfl

MarCus79 ha detto...

Onestamente ragazzi travisate un po' le cose, alle fiere è logico avere un contatto più diretto con disegnatori, scenggiatori, responsabili e addetti del settore. Il mondo del fumetto è comunque un mondo aziendale, dove si vendono sogni certo, ma sempre soggetto alle leggi del mercato. Se stimiamo qualcuno per il suo lavoro, non vuol dire che atomaticamente siamo suoi amici.
Detto ciò, mi sento solo di dire una cosa questi poveri sfigati che che creano funzine: POSTATE IN RETE I VOSTRI LAVORI! Chi potrà o vorrà li leggera, forse un giorno magari li leggeranno anche i coloro ai qualii li avete dedicati, ma non elemosinate attenzioni altrimente dengrate voi stessi e sicuramente nessuno leggerà il vosto lavoro.

maurizio battista ha detto...

@ Skull
ma ammettiamo per un attimo che Ferri avesse un mal di testa apocalittico, di quelli che richiedono una pentola di aulin.
Lui maledice gli dei perché proprio non ce la fa. Ti ringrazia, mentre sopporta stoicamente il dolore e guarda sconsolato una fila ancora mooooolto lunga di lettori.
I fumettisti (come in generale tutti coloro che si relazionano ad un pubblico) sono esseri umani. Puoi trovarli incazzati, in forma, con il mal di pancia... E' difficile capire una persona da un solo incontro.
L'anno scorso un mio amico zagoriano, dopo aver incontrato Ferri al Romics, gli ha fatto un sacco di complimenti, e lui non solo lo ha ringraziato cordialmente, ma ha accettato di farsi scattare una foto ricordo in compagnia del suo lettore. E se la tua fosse stata solo sfiga nel beccarlo in brutto momento?

MarCus79 ha detto...

Vabbè Maurizio ma chiedere l'indirizzo di casa è troppo e se poi gli spuntano a casa che fa?

No secondome sono solo degli sfigati

Giovanni ha detto...

Leggendo il suo messaggio che ho postato qui è chiaro che nessuno ha chiesto l'indirizzo di casa e non credo davvero gli fregasse averlo. A roberto era stato solo chiesto se c'era la possibilità di incontrarlo a qualche fiera come Roma, Lucca o il Fumettopoli...
quello che ora a me fa ridere è che una persona con mille cazzi, mazzi, impicci e cose varie da fare non abbia avuto il tempo di risponere a messaggi educati.Appena gli arriva un messaggio in cui si lede la sua maestà ecco spuntare il tempo...si scambiano mail ed addirittura viene pubblicato un messaggio privato su un blog molto letto...
E cmq...lunga vita ai fans ed alle loro idee...perchè ricordiamolo...se non ci fossero i fan per chi verrebbero scritte e disegnate le storie?

Skull ha detto...

@ Maurizio: una artista "cotto" ma in buona fede si sarebbe almeno scusato, non trovi?

Fabraxas ha detto...

Che scenate da prima donna... E se uno ti chiedesse un autografo per strada, volerebbero dei pugni? o_O

MarCus79 ha detto...

No, non trovo che Roberto debba scusarsi.

Bhè se volevate incontrarlo in qualche fiera, andate direttamente alla fiera e vedete come va. Non era specificato nel messaggio postato in che modo volevate fargli pervenire il vostro lavoro.

Secondo me avete modi troppo educati, che a vostro parere, vi dovrebbero far ottenere chissà quali attenzioni. Peccato che a ricevere attenzioni siano sempre i ribelli/bulli e non i bravi ragazzi.

Ragazzi se diventate fun di qualcuno è perchè lavora bene e fa cose che vi hanno conquistato non vi deve nulla.

benzedrina ha detto...

ma uno deve rispondere per forza? dove sta scritto?
puoi avere 100 cazzi per la testa, devi lavorare, pagare le bollette, alzarti la mattina e rispondere alle mail di 200 persone.

può capitare che qualcosa sfugga? o che nn si abbia voglia di rispondere e stop?

faccio fatica io a rispondere ai miei 4 gatti, figurati a 200 persone.

Matteo ha detto...

@ Giovanni:

ma che ragionamento fai. Vuoi dirmi che tutti quelli che disegnano o scrivono, lo fanno per i fans? Secondo me è una grossa balla, per non dire altro.
Io scrivo, purtroppo ancora per hobby, per me stesso, perchè sento il bisogno di farlo. Poi ovviamente se ciò che faccio raccoglie applausi, tanto meglio, ma non è certo d'obbligo. Sono contento anche se ciò che faccio non piace a molti, almeno vuol dire che l'hanno letto.

Andrea Cavaletto ha detto...

"Secondo me avete modi troppo educati, che a vostro parere, vi dovrebbero far ottenere chissà quali attenzioni. Peccato che a ricevere attenzioni siano sempre i ribelli/bulli e non i bravi ragazzi."

?????????
Aspetta, forse mi son perso un passaggio...
Intendi che se qualcuno volesse chiedere l'attenzione del Rrobe dovrebbe magari approcciarsi smollandogli un calcio nelle palle?
OHI OHI OHI
:)

Giovanni ha detto...

@ Matteo: assolutamente no! Però se uno sceneggiatore si apre un blog ed ha + di duemila contatti FB ci può anche essere quello che crede che a questa persona piaccia sapere quello che pensano gli altri...tutto qui! Comunque specifico che io non avrò nemmeno quella fanzine ma che stavo solo dicendo la mia perchè davvero passare da una mail privata ad un articolo su un blog non è bello.

maurizio battista ha detto...

@ Skull
magari si sentiva talmente stanco da non aver ascoltato con attenzione cosa hai detto. Oppure con le forze contate, per cui "grazie" era il suo massimo. Ripeto, un mio amico ha maturato un giudizio diametralmente opposto al tuo. Ed io ero presente al loro incontro.

Anzi ti racconto un altro episodio avvenuto nello stesso Romics. Il sabato Ferri ha dovuto aspettare un casino di tempo per poter dare inizio al suo incontro con i lettori. Questo perché un anime proiettato nella stessa sala (in giapponese e visto da 4 gatti), aveva sforato di circa un’ora. Lui è stato paziente, non ha polemizzato e senza lamentarsi ha aspettato pazientemente il suo turno. Io al posto suo, li avrei mandati tutti a cagare e me ne sarei andato al bar. E se questo è un manichino altezzoso… :-D

Planetary ha detto...

Ragazzi se diventate fun di qualcuno

Io non voglio essere fun di nessuno :|

SaraRosa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Skull ha detto...

@ Maurizio
Forse ho capito: il Romics è un evento molto posteriore alla Lucca di cui parlo, e Ferri magari ha solo cambiato atteggiamento nei confronti dei suoi ammiratori. ;-)

SaraRosa ha detto...

Se era una mail privata trovo di cattivo gusto pubblicarla su un blog per mettere alla berlina la persona (o le persone) che l'han scritta. Bastava ignorare il messaggio o rispondere privatamente per le rime (nel caso ci si fosse sentiti offesissimi).
Ad ogni modo è davvero interessante notare come basti diventare un autore di fumetti,più o meno noto, e un blog per sentirsi una vera e propria rock star.
Secondo me basterebbe un pelo scendere dal piedistallo e tornare coi piedi per terra.

RRobe ha detto...

Sì, sì. Come dite voi.
Rispondo ad almeno una decina di mail al giorno di lettori, appassionati, aspiranti e quanto altro.
Quando sono in fiera sono sempre il massimo della disponibilità, firmo, disegno, chiacchiero.
Mi sfugge un messaggio su FB e sono un ignorante che doveva trovare il tempo di fare un cenno.
State male.

MarCus79 ha detto...

@Andrea Cavaletto

No non intendevo questo.

Per quanto riguarda i modi troppo educati: intendo dire che c'è troppa riverenza verso Roberto, in quello che hanno scritto gli autori della mail. Cioè manca poco che lo chiamino sua eccellenza per intenderci.

Per quanto rigiarda i ribelli/bulli: Intendevo dire che sono quelli che si accaparrano la maggior parte delle attenzioni da tutta la socetà, iniziando dalla famiglia per approdare nei nuovi media, non si è mai sentito che un bravo ragazzo ricevesse attenzioni.

Queste sono le mie personalissime opinioni spero di essermi spiegato.

PS Se qualcuno desse un calcio nelle palle a Roberto sicuramente si accaparerrebbe gran parte delle sue attenzioni per un bel po di tempo.

SaraRosa ha detto...

Scusa ma... chi se ne frega se rispondi a 10 mail al giorno. Qui si sta parlando di questa e della scorrettezza di aver pubblicato un messaggio privato su un blog per mettere alla berlina chi l'aveva inviato.
Potresti anche non rispondere a nessuna mail (nessuno ti obbliga) ed essere comunque una persona educata indipendentemente dal chiacchierare in fiera con gli appassionati.
Io questo post l'ho trovato solo una mancanza di rispetto verso chi segue il tuo lavoro. Ripeto: se la mail ricevuta non aveva toni leggeri bastava ignorarla o rispondere privatamente per le rime. Non così. IMO.

geggè ha detto...

Buongiorno RRobe!come stai?

SaraRosa ha detto...

Riguardo al "Mi sfugge un messaggio su FB e sono un ignorante che doveva trovare il tempo di fare un cenno.
State male."

Nessuno, ripeto, è qui a dire che dovevi rispondere a tutti i costi ma appunto questa risposta data pubblicamente da diva è solo una cafonata. E trovo anche veramente educata la risposta (state male) a chi non la pensa come te, ti manca solo il colpo di boa di struzzo per essere la diva completa.
Ripeto: le rock star sono altre e spesso se la tirano meno.

SaraRosa ha detto...

Olè, i messaggi che non riveriscono sua maestà sono cancellati all'istante ^_^

geggè ha detto...

Egregio RRobe , ti ho scritto un commento pochi secondi fa chiedendoti(tra l'altro in modo educato e premettendo un saluto)
come stessi. A tutt'ora non hai ancora dato risposta a questo mio quesito. Ora, avrei potuto accettare un "bene,grazie" o anche un "così così, sara' che oggi è nuvolo" , pero' questo silenzio no, proprio no.

Credo sia venuto per te il momento di nominare qualcuno che ti gestisca i media.

un tuo fan.

Skull ha detto...

Io il RRobe col boa di struzzo ce lo vedo. ^_____^

SaraRosa ha detto...

^_^ M'è venuta così per descrivere le "dive" anni 50 ^^

Eheheh

RRobe ha detto...

Per Sara:
nessun messaggio è stato cancellato da me.
Se ne vedi qualcuno cancellato, l'ho ha cancellato l'autore.

Joel ha detto...

E ci ho contribuito pure io riscrivendo di fretta.

SaraRosa ha detto...

Ok, è che avevo postato un altro messaggio, comparso regolarmente. Con la pubblicazione del secondo però era sparito.
Sarà stato un errore del sistema. Ad ogni modo il concetto l'ho espresso comunque credo.

RRobe ha detto...

Sì. Che stai sparando baggianate era chiarissimo.

SaraRosa ha detto...

Bhè e che tu ti senta un Dio in terra con l'aggravante della maleducazione è altrettanto vero

Fabraxas ha detto...

Quoto Rosa, almeno è un impressione di gran parte del tuo pubblico.

RRobe ha detto...

Quindi, perché leggete e postate?
Circolare non c'è niente da vedere.

SaraRosa ha detto...

Forse perchè hai deciso di tenere un diario su internet accessibile e commentabile da TUTTI e perchè siamo in un paese (quasi) libero.
Troppo comodo scrivere male degli altri e non accettare giudizi. Torna a scrivere sul diario segreto e vedrai che nessuno tenterà di contraddirti, lì potrai essere la diva che hai sempre sognato, acclamato e applaudito a ogni starnuto

RRobe ha detto...

No, non ci siamo capiti.
Il problema non è mio, che dei vostri commenti, sinceramente, me ne sbatto abbastanza.
Il problema, semmai, è vostro, che sprecate tempo a leggere e commentare le parole di qualcuno che disprezzate.
Non avete di meglio da fare nella vita? Chessò, parlare con un vostro mito, simpatico e gentile?

Joel ha detto...

Si vede che non so usare i commenti di bloggher, 2 su 2 sono stati cancellati...
e non da me o da RRobe,boh.

Cmq ci riprovo, trovo questa pagina di commenti molto peggio della mail dei ragazzi della FUNzine, ho letto infatti di come non ci si debba permettere di scrivere una mail, perchè si da fastidio!
Che non siamo amici, o meglio, che lo siamo solo mentre sto leggendo il tuo fumetto poi ritorno ad essere lo stronzo che non conosci.

Secondo me se nelle proprie produzioni si punta così tanto sulle conoscenze in comune tra lettore e autore, se si gioca comunque tanto sul rapporto di complicità basato su citazioni capite eccetera non ci si puô poi lamentare se questo rapporto si crea con tutte le sue controindicazioni.

E mi sembra che la consapevolezza di ciò nell'autore di questo blog ci sia, perchè risponde e concede tempo e lavoro ai suoi ammiratori, non la vedo però nei lettori che commentano.

Ho letto di gente delusa perchè Ferri gli ha detto solo "grazie"
(Skull gli stavi sul cazzo tu, fattene una ragione!), delle poche copie della FUNzine e di quanto sia irrilevante, che cazzo significa poi non lo so.

E ancora di come sia scomodo essere tutti ad un tiro di mail, che secondo me invece è una gran cosa.

Ho letto un commento dove un tizio che fa una cosa per hobby sa esattamente dove dei professionisti, che lo fanno per lavoro, trovano le loro motivazioni.

E consiglio a tutti coloro che hanno scritto qui di rileggersi la pagina e vedere un po'se era il caso di scrivere certe cose, se siete poi tanto diversi, migliori o più furbi di chi ha scritto il messaggio sfuggito, perchè a me proprio non sembra.

SaraRosa ha detto...

Ahahah ma figurati. Io mica ti disprezzo, non ti do questa importanza. Mi diverte solo leggere a che punto può arrivare la vanità e l'autocelebrazione di un signor nessuno autoelettosi personaggione.
Questo mi diverte, per questo leggo.
E il tempo qui non è certo sprecato...ci è d'insegnamento per come non ci si deve comportare, è una specie di lezione.
Non ho miti sinceramente quindi no, non scrivo a nessuno ma se anche li avessi, senza offesa, non sarebbe certo uno scrittore di fumetti.
E comunque, tempo da perdere o meno, ancora una volta dimostri che chi non la pensa come te è un baggiano o invitato ad andarsene.

RRobe ha detto...

Per Joel: partiamo da una premessa che mi pare che non sia stata proprio capita.
A me piace il rapporto diretto.
Nei limiti del possibile, cerco di coltivarlo, tanto è vero che su FB non ho una pagina "personaggio" e sono raggiungibile da tutti, la mia mail è sempre evidente e via dicendo.

Questo però non significa che il fatto che ci si scriva sul blog o su FB faccia di noi degli amici.
Siamo gente che sta su internet e che spesso parla.
Ho qualche amicizia nata e sviluppata tutta sulla rete?
Eccome. Ma sono poche, e sviluppate in molti anni.

Detto questo, il problema non è se mi mandi una mail.
Se non volevo che mi arrivassero mail, avrei fatto in maniera da non potermi fare raggiungere (come fanno tanti miei colleghi).
Il problema è che ti offendi se non ti rispondo subito.
E questo travalica anche il discorso del rapporto autore-lettore.
E' una questione di normale convivenza sociale.
Mi hai mandato una mail e non ti ho risposto?
Forse non l'ho vista, forse non ho avuto tempo, forse non avevo voglia, forse m'è arrivata nel momento sbagliato. Questo vale per Roberto Recchioni l'autore e per Roberto Recchioni la persona.
E vale tanto in un senso quanto nell'altro.

RRobe ha detto...

Sì, Santa. Continua a ballare per me, ti prego.

SaraRosa ha detto...

...scusa e sta cosa non bastava scriverla in privato a chi si era offeso per la non risposta?(a ragione o a torto) anzichè farci un post per sputtanarlo?

RRobe ha detto...

Per Sara.
Gli ho scritto, spiegandogli le mie ragioni e le ragioni del mio disappunto. Invitandolo a chiudere la questione.
Non l'ha fatto, mi sono incazzato e ho stigmatizzato la cosa pubblicamente perché è sintomo di un atteggiamento comune.

RRobe ha detto...

Se volevo sputtanare lui, avrei scritto il suo nome o il nome della fanzine (che, finalmente e dopo aver scavato nei messaggi, ho scoperto quale essere).

GuidO ha detto...

i nani in fiamme sono sempre i post più divertenti! :D
bisognerebbe convertirli in stereoscopia visto che porta più gente ! :D

DomenicoDragone ha detto...

ahahaha...6 IL MIO MITO...ahahahah

Per la cronaca anche io scrivo al Rrobe su feisbuk e non sempre ricevo risposta...ma non sono così petulante da insistere perchè come detto ,magari ha altro da fare,magari non gli interessa magari c'è dell'altro...affari suoi...

Il principio mi sembra sbagliato pretendere di ricevere delle risposte sempre e comunque....

P.S.
se poi al mio messaggio vuoi rispondere fai sempre in tempo...ahahah

giggilatrottola ha detto...

robè... robè!!

http://www.youtube.com/watch?v=1m2bQ35Mg0k

Joel ha detto...

RRobe, infatti ho scritto:

"E mi sembra che la consapevolezza di ciò nell'autore di questo blog ci sia, perchè risponde e concede tempo e lavoro ai suoi ammiratori, non la vedo però nei lettori che commentano."


Quello che dici è chiaro, incazzarmi se non mi rispondi è un comportamento deviato ossessivo, come lo è aspettare un post per commentare dicendo:

"Ah io mi sono limitato ti ho solo chiesto l'amicizia non ti ho mai rotto i coglioni, sono stato bravo vero?"

Che poi tu sappia gestire le dinamiche che crei lo spero vivamente e come dicevo mi pare di si, ormai è qualche anno che hai a che fare con i FUN!

SaraRosa ha detto...

Scusa Robe, quindi se ho ben capito un'eventuale diatriba con te in privato rischia di finire sul tuo blog?
Sinceramente non è difficile capire di chi si parla anche se non fai nomi e cognomi. Basta essere fans di Dylan Dog per sapere che questo gruppo di ragazzi ha pubblicato una fanzine che distribuiranno a breve (ahahah mandate a me la sua copia). Continuo a non capire il senso di rendere tutto pubblico, comunque, visto che è il tuo "diario segreto" è pur giusto che gli scriva le tue cose.

RRobe ha detto...

Se te la vuoi cantare e suonare, continua pure.
Io le risposte te le ho date, chiare.

SaraRosa ha detto...

No figurati, qui quello che canta sei tu..e balla pure alle volte.

Fabio D'Auria ha detto...

Cioè, 100 copie di fanzine?

Io da autore, a scopo promozionale ho appena mandato a stampare 100 copie del mio portfolio personale (36pagine a colori) da lasciare agli editor/editori/autori alla fiera di NY...

(rRobe se ti trovo ad un semaforo ti chiedo l'indirizzo di casa per spedirtene una copia a Romics)

Suriele ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Suriele ha detto...

Sono un fan e considero Roberto un mito, nel suo lavoro ovviamente, per il resto lo considero una persona... cosa di cui molti si dimenticano...

Ho avuto il piacere di conoscere Roberto alla Scuola Romana di Fumetto e mi ha dedicato un po' del suo tempo (quando avrebbe potuto benissimo mandarmi a cagare). Gli ho chiesto amicizia su FB. La ha accettata... Ci siamo incontrati un altro paio di volte, una in metro (lo ho salutato, non so se mi abbia riconosciuto ma lui educatamente ha contraccambiato) ed una al Romics dove abbiamo parlato un bel po', mi ha presentato Rosenzweig ed ha disegnato JD per me e la mia ragazza... il massimo della disponibilità.

Mi sono permesso di scrivergli 3 volte... una era una risposta ad un suo messaggio... facciamo che non conta, mettiamo dunque che gli ho scritto 2 volte... entrambe mi ha risposto (fortuna ho pensato e probabilmente lo è)educatamente... poteva benissimo mandarmi a cagare, non lo ha fatto. Ovviamente quando scrivevo ero un po' preoccupato per quello che aveva scritto tempo fa qui sul blog, e che un fan dovrebbe ricordare:

http://prontoallaresa.blogspot.com/2009/11/avete-rotto-il-cazzo.html


Dunque cari principi e principesse sul pisello eviterei di sparare a zero... aveva avvisato...

SaraRosa ha detto...

@ Suriele guarda che è la tua icona che ha sparato a zero, non noi capito principino sul pistillo?

luca ha detto...

posso riassumere in poche parole?
Un bravissimo sceneggiatore che vorrebbe poter seguire le migliaia di suoi fans ma che essendo un umano non puo'seguire tutti. Ci sta.
Ma come si fa ad arrivare dopo quel messaggio in effetti molto educato (in cui non si chiedeva un indirizzo di casa ma anche un incontro ad una fiera del fumetto)ed un altro un po'da "suocera offesa"a vedere quest'ultimo messaggio pubblicato su questo blog in cui non mi sembra ne siano stati pubblicati altri? :) manca per forza un pezzo!!!

Questa storia diventa appassionante!

Cmq grande Rrobe non ci siamo mai parlati ma alle fiere ti vedo sempre molto socievole con tutti!

RRobe ha detto...

Il pezzo sul blog è seguito a una mail di risposta che gli ho mandato in forma privata e in cui gli spiegavo i miei motivi, gli spiegavo il perché quella mail mi era risultata indigesta e lo invitavo a chiudere la conversazione.
E ripeto, questo caso vale per altri mille di persone che scrivono al loro autore e poi lo insultano se questo non risponde entro un tempo che loro trovano adeguato.

luca ha detto...

capisco...innanzitutto gia'ottimo che stai qui a rispondere...pero'onestamente a meno che non ti abbia palesemente offeso e per come scrive sara'impazzito all'improvviso secondo me (MA QUESTO NON E"IL MIO BLOG E NON NE HO NEMMENO UNO)non puoi pubblicare il suo messaggio (Questo per nulla offensivo.un fan deluso che scrive al suo sceneggiatore)sul tuo blog!!! Secondo me sei stato impulsivo...ti e'capitato di leggere questo messaggio dopo non aver letto gli altri ed avrei detto MA CHI CAZZ"E" QUESTO CHE MI VUOLE LAVARE I VETRI? e via col blog!

Fabio D'Auria ha detto...

Luca,
può pubblicarlo, non ha messo nomi, ne della persona nè della fanzine, l'autore è saltato fuori "grazie" a uno dei commentatori (quindi se adesso sai chi l'ha scritto, ringrazia il commentatore), l'intento (credo) era dare un monito a tutti quelli che gli scrivono in privato (e farci fare 2 risate pensando al semaforo).

luca ha detto...

infatti non parlavo mica che fosse reato o chissa' che altro. ne commentavo l'opportunita'...non lo ha offeso in nessun modo!Fossero arrivate offese credo che nessuno avrebbe scritto nemmeno un post...

geggè ha detto...

Vabè , in ogni caso non mi hai ancora detto come stai.

Tutto questo detto sempre Educatamente, sia chiaro.

SaraRosa ha detto...

Concordo con Luca: non si tratta di reato, solo di rispetto e buon senso...

RRobe ha detto...

Concordo: rispetto e buon senso.
Ma te sei troppo accecata a dire le tue stupidate sulla fama e sull'essere una rock star per capirlo.

Suriele ha detto...

@SaraRosa: non credo di aver fatto nomi nel mio messaggio, non credo di averti insultato e forse nemmeno considerato... ti pregherei del medesimo rispetto ed educazione ( e per cortesia anche considerazione), o dovrei chiedermi da che pulpito vien la predica.
Saluti.

manfroze ha detto...

Skull: no che non è così importante il "lato umano"; è importante per te, per il fan. A Ferri non è cambiato assolutamente nulla, e probabilmente non gli importerebbe neanche di non essere il più importante "nel tuo cuore". È una questione solo ed esclusivamente tua. Così come la fanzine è una questione di chi l'ha fatta; per quanto l'ammirazione possa essere genuina nessuno è costretto a subirla.

SaraRosa ha detto...

@ rrobe: le stupidate siamo in due a scriverle visto il post (e le tue relative pseudo giustificazioni) che compare sul blog.... Il buon senso andava usato prima, non dopo.

@ Suriele: ci hai chiamati principesse e principi sul pisello...quindi no, non hai fatto nomi ma hai generalizzato quindi mi son sentita tirata in causa.

kingsimon ha detto...

in alto i cuori e lancia in resta , quanta moralita'........rabbe' , hai fatto bene , e che i fan capiscano che essere fan e' un problema loro , e se si scelgono come "mito" uno che e' noto per essere come te , beh', o si informano meglio o vanno a cacare !!!ed in ogni caso , essere fan non da nessun privilegio\assicurazione , e poi che vadano a cacare sul serio , non si scrive una lettera in cui si sgrida qualcuno perche'0 non ci ha dato attenzioni.......neanche all'asilo.....

el mauro ha detto...

Rrobè, hai spiegato a Sara che solitamente quando le cose cominciano così finisce che ti viene sotto casa vestita da Sailor Venus pronta per essere sculacciata?

SaraRosa ha detto...

Si vabbè, ci manca solo "w la fica" e diamo degna conclusione al tutto.
Avete ragione. Mandiamoci a cacare, tanto più sei stronzo più sei figo. Adios

Davide ha detto...

w la fica

Davide ha detto...

(manco conti a rossi li metteva i palloni così bene...)

RRobe ha detto...

Sempre.

Davide ha detto...

in ogni caso tutti sanno dove abiti; sopra lo psicopatico che beve il vino

el mauro ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
el mauro ha detto...

Qui mi sottovalutate il culo.
Attenzione.

(nonchè 100)

RRobe ha detto...

Sei l'orgoglio di Iva Zanicchi.

Skull ha detto...

@ Manfroze: al di la del singolo carattere, magari più o meno cordiale, dipende tutto da una cosa: ovvero PER CHI scrive lo scrittore.
Se scrive per se stesso, come dicevano più sopra, per esprimere il suo mondo, la sua arte è un conto: e allora ci sta senz'altro anche il porsi su un piedistallo e avere poca o zero empatia nei confronti di chi ci ammira.
Se viceversa si scrive per un pubblico, o ANCHE per un pubblico, per suscitare emozioni, per intrattenere o altro allora il piedistallo non ha semplicemente senso, e anzi diventa un ostacolo.
Imho, neanche a dirlo.