19.10.10

Ritorno a Ritorno al Futuro.


In occasione del suo venticinquesimo anniversario, il 27 ottobre, Ritorno al Futuro, verrà distribuito nuovamente nelle sale italiane in una edizione rimasterizzata.
Sarà bello tornare a guardarlo su grande schermo (e non in una versione resa 3D a forza, come presto accadrà per Star Wars), anche se devo ammettere che mi deprime il fatto che ho vivido in testa il ricordo di quando l'ho visto la prima volta, in un cinema dell'Eur, insieme ai miei genitori.
Detto questo, per concludere il pezzo ci starebbe una qualche battuta su quanto è costato lo spot qui sopra solo per riuscire a trovare una macchina da presa in grado di mettere a fuoco Michael J. Fox... ma sapete che c'è? A me ha fatto davvero dispiacere vederlo tremare in quella maniera e per una volta il cinismo post-moderno da quattro soldi me lo risparmio.

6 commenti:

Davide ha detto...

è che ti stai facendo vecchio

e buono pure?

disastro...

Melnibone ha detto...

In questi casi l'unica vera incognita è se hanno rifatto anche il doppiaggio. Cosa che odio!

Deimos ha detto...

Finto.

RRobe ha detto...

Cosa?

Moondry ha detto...

Mah cinismo o non cinismo, aprirà un trend.

Tyler ha detto...

Gli uomini sono castelli che crollano senza bisogno di arieti.
L'arte no. E' imperitura.
E tra trent'anni un bambino sorriderà ancora vedendo Biff Tannen sconfitto.
E' questa la magia.
p.s.
Il cinismo al vetriolo è un piacevole optional, non un obbligo morale.