29.11.10

Io, sono tuo padre.


Ok, forse non eri un genio (vedendo il resto della tua filmografia possiamo dire che, sicuramente, non eri un genio), ma il tuo è il capitolo più bello del saga (anche se il merito te lo devi spartire con Brackett e Kasdan, però) e solo per quello meriti di essere ricordato per sempre.

Poi, se oggi se finisse di morire gente a cui ero affezionato (un saluto pure a Nielsen), sarebbe meglio, eh?

4 commenti:

Tommaso ha detto...

In effetti tra Nielesn e Kershner spariscono due pezzi da 90 dell'immaginario collettivo della nostra generazione.

Per quanto riguarda la filmografia non geniale... beh, "Loving" era uno di quei bellissimi e amarissimi film anni '70, che solo in quegli anni venivano così veri e precisi.
Anche "Gli occhi di Laura Mars" non era per niente male, c'era anche lo zampino di Carpenter mi sembra.
Poi a me piace anche "Mai dire mai".
Gli altri suoi che ho visto in effetti lasciano un po' a desiderare. Però già quei quattro mi bastano.

Manu ha detto...

i credenti non muoiono, diventano FORZA.

nerosubianco ha detto...

Purtroppo l'elenco di oggi non è finito CAZZO!
Monicelli...

Glamis ha detto...

No, ti prego... Robocop 2 e Mai dire mai infangherebbero qualsiasi cosa...