8.1.11

Come una stronzissima Pollyanna.


Quando non posto sul blog per più di un giorno, le ragioni posso essere solo tre:
- sto male, in ospedale o a casa, sotto antidolorifici.
- sto bene, chiuso in casa a inventare nuovi modi per fare cose antiche con una adorabile ragazza che, tra gli altri numerosi pregi e qualità, se guardata sotto la luce giusta sembra quasi una minorenne.
- Una terza ragione che ci deve essere sicuramente ma che, al momento, non ricordo.

In questo caso, la ragione era la prima. E pazienza.
Però c'è una cosa da dire, se quando sto male è abbastanza brutto e quando smetto di stare male è meno brutto ma ugualmente non piacevole, almeno c'è un lato positivo in tutta la faccenda: nella fase di recupero posso alienarmi quanto mi pare e passare la giornata a guardare roba scaricata o a leggere libri arretrati.
Nello specifico:
- Stagione uno, due e tre di The Guild (una roba che ogni giocatore di WoW dovrebbe vedere e la consacrazione di Felicia Day a dea della nerditudine),
- The Loved Ones (il miglior horror che mi capita di vedere da un pezzo).
- le prime due puntate della quarta stagione di Californication (Hank Moody, sei sempre il mio eroe).
- Whitechapel, una bella miniserie della BBC su un Jack lo Squartatore moderno.
- Notte Buia, Niente Stelle, l'ultima antologia di zio Stephen King (tradotta da Wu Ming 1 che è sicuramente meglio di Dobner ma che, comunque, non è che sia proprio una favola, mi toccherà rileggermelo in inglese, quando ho tempo).

Come bottino non c'è male.
E quindi, eccomi qui a vedere del buono anche nella sfiga.
Come una stronzissima Pollyanna del cazzo.

11 commenti:

RooB. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RooB. ha detto...

Ho aspettato l'inizio della nuova stagione di Californication come pochi altri telefilm. Le altre non le conosco, ma da questo blog ho ricevuto sempre ottimi consigli (ultimo ascoltato quello di Sherlock:fantastico), quindi prenderò spunto.
Una domanda:Che tu sappia, White Chapel è un'operazione assimilabile come qualità a quella fatta proprio con Sherlock?

Buona visione...e non ti ci vedo proprio come Pollyanna.

Nebbioso ha detto...

the loved ones è il prossimo in lista. ah sì: bentornato

RRobe ha detto...

Non posso darti un parere oggettivo: a me sta piacendo e la trovo ben realizzata. E' un buon prodotto, figlio della buona stagione che sta passando la tv inglese.

Alexisfire ha detto...

The loved one, tho! Un horror che non ho visto, rimedio subito, stavo per comperare Notte buia, niente stelle, ma se mi dici così lo ordino direttamente in inglese.
Per caso ti è capitato di vedere Lo? Piaciuto?

Serena ha detto...

Bentornato, Rrobe.
Ho finito "Notte buia, niente stelle" l'altro ieri. E oltre ai dubbi sulla traduzione che condividiamo, l'ho trovato talmente buono da far venire le lacrime agli occhi.
Anche "The Dome" era buono, e "Al crepuscolo" aveva il suo perchè, ma questo... wow.
Per me, un King come non si leggeva da DECENNI.
Attendo con impazienza un tuo post in merito. ;-)

Kitty

PS: te lo chiedo in quanto "fedele lettore" ;-): che tu sappia è stata tradotta in italiano la versione "aggiornata" di On Writing? Quella che in Usa è stata pubblicata lo scorso luglio, per capirci?

Bapho aka Davide Costa ha detto...

Jekyll lo hai visto, Rrobe?

brainmover ha detto...

Ti sei perso (o almeno lo spero per te) una infima gag di Berlusconi che interviene durante il programma di Signorini per smerdare D'Alema. La cosa mi ha ricordato un tuo vecchio articolo su Signorini come vero ariete di Silvio. Concordo ora più che mai.

P.S. a proposito di BBC, hai visto Luther?

werther Dell'Edera ha detto...

Ciao sono Pollyanna

stronza lo vai a dire a tua sorella!

Avion ha detto...

Di The Guild c'è anche la stagione 4.

RRobe ha detto...

Lo so, ma non sono riuscito a trovarla.