21.2.11

Giusto per la cronaca...

La notizia è "vecchia" (per gli standard di internet, ovviamente), però, visto che quando si tratta di fare lo "scoop" tutti sono un sacco zelanti ma diventano tutti pigri quando si tratta di segnalare le smentite...
Il Sergio Bonelli coinvolto nella faccenda di affittopoli del Pio Albergo Trivulzio, non è il "nostro" Sergio Bonelli. Si tratta di un caso di omonimia.
Per la cronaca (questa è una roba che non era ancora stata segnalata, mi pare), non è nemmeno la prima volta che succede. Provate a inserire su Google le chiavi di ricerca "Sergio Bonelli" e "Via Alfieri" (la via dove si troverebbe l'appartamento coinvolto in affittopoli). Il primo link che esce è QUESTO, un articolo del Corriere della Sera di alcuni anni fa (riportato nel loro archivio storico), che racconta di come un Sergio Bonelli venne gambizzato tra via Alfieri e Piazza Morselli. Ovviamente, anche in quel caso, non si trattava del Sergio Bonelli di Tex (e non è nemmeno detto che si tratti del Sergio Bonelli coinvolto nel casino degli affitti, sia chiaro).
A me ci sono voluti cinque secondi per trovare questo link (che qualche sospetto sul caso di omonimia lo avrebbe dovuto far nascere) ma, sembra evidente, che i giornalisti non avessero tempo da perdere in sciocchezze come il controllare con cura le informazioni a loro disposizione.
Del resto, è molto più comodo (e proficuo), sputtanare qualcuno di famoso.

13 commenti:

federico ha detto...

Ma non era anche il Sergio Bonelli che ha vinto l'ultimo Sanremo?

Luca Bertelè ha detto...

No, quello era Voberto Recchioni...

Tyler ha detto...

Guardate, sempre sul tema "è, non è, potrebbe essere" segnalo questa "non notizia" che mi ha incuriosito.

http://crisis.blogosfere.it/2011/02/noi-le-ragazze-del-premier-google-view-ed-un-ministro.html

Dario Viotti ha detto...

Non per difendere qualcuno in particolare, ma per dovere di cronaca, in un programma tv (uno dei pochi che mi sia capitato di seguire, forse un brandello di TG3 o di TG La7) è stato specificato che riguardo a Sergio Bonelli si tratta di un caso di omonimia...

Watanabe ha detto...

Io ricordo un TG nazionale che l'ha sputtanato senza tanti riguardi.
Forse era il TG1 o forse la La7, in ogni caso è scandaloso come non ci si preoccupi di verificare queste semplici informazioni.

RRobe ha detto...

Era l TG de la 7.
Comunque sia, le smentite su quotidiani (e su un sito di fumetti in particolare), sono state PENOSE.

Simone ha detto...

abbastanza disgustoso in effetti, ma in linea con la politica italiana

Finello ha detto...

voglio vedere se questa sera su La7 c'è la smentita... non credo.

maurizio battista ha detto...

Il tg de La7 ha già riportato la smentita di Sergio Bonelli. Solo non ricordo esattamente in quale edizione l'ho sentita. Se non erro era nella giornata di sabato.

Ivan Vitolo ha detto...

in rete ho letto una sola smentita nella giornata di sabato. Ora non so se i giornali abbiano smentito la notizia del suo coinvolgimento alla faccenda. Pero' era strano vedere le foto del Capo accostata a quella gentaglia. Tra l'altro, come ha già detto l'avvocato del Capo, bastava andare a guardare le date di nascita per accorgersi che si trattava di un'altra persona, bastava poco.

Alessio Fortunato ha detto...

il cazzone di Giuseppe Cruciani, ideatore e conduttore del programma "La Zanzara" (programma di pseudo-politica) su Radio 24 non si è nemmeno documentato e quindi ha citato il signor Sergio Bonelli del caso in questione, come il famosissimo Sergio Bonelli, editore di fumetti!!!

Massy ha detto...

Seguo spesso La Zanzara e dire che odio la supponenza e la prepotenza di Cruciani è dire poco.
Con quel finto cinismo di chi non bada ai fronzoli e bada al sodo maschera per bene la sua leccaculaggine del potente di turno.

Ah deprecabili anche gli idioti che accusano di partigianeria (come se ce ne fosse bisogno in cui c'è un torto oggettivo dei media) gente come Rrobe Faraci o Cajelli.
E' ora che sto paese esca da questa fase di tifo da stdio del cazzo
Una guelfi e ghibellini del piffero su ogni questione vitale e seria di questo paese

DIFFORME ha detto...

Bella Alessio, Cruciani di radio24 è peggio del peggio