8.2.11

Una cosa al volo...

Nonostante quello che dicono i manifesti italiani.
Nonostante quello che dicono gli spot italiani.
Nonostante quello che dice lo speciale di Sky (italiano).
Sanctum NON è il nuovo film di James Cameron.
Come Demoni non era un film di Dario Argento.
E Hero non era un film di Tarantino.
E via dicendo.
'Sta tradizione dei distributori italiani, che sembrano credere che il pubblico nazionale sia una massa di idioti, incapace di distinguere la cioccolata dalla merda, è una cosa m'ha sembra mandato ai pazzi, sin da piccolo.

16 commenti:

MC © ha detto...

... sì, però è il film che Tarantino avrebbe voluto fare.

Benway ha detto...

Questa crociata la appoggio fortissimo, però mi sa che non cambierà mai, vuoi mettere il ritorno pubblicitario di "Sanctum by James Cameron" contro "Sanctum by Alister Grierson" (che infatti ho dovuto googlare)?

RRobe ha detto...

Ma a me sta bene che ci sia il nome di Cameron sul manifesto, ma come nella versione originale: dall'executive producer James Cameron.

Riccardo Torti ha detto...

"'Sta tradizione dei distributori italiani, che sembrano credere che il pubblico nazionale sia una massa di idioti, incapace di distinguere la cioccolata dalla merda, è una cosa m'ha sembra mandato ai pazzi, sin da piccolo."

ehm... Robbè... c'ho na brutta notizia

RRobe ha detto...

Se non lo educhi il pubblico, è ovvio che poi diventi coglione.

Deimos ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Deimos ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RRobe ha detto...

Veramente, Deimos: no.
Sulle locandine italiane c'è scritto solo "da James Cameron".
Su quelle internazionali: dal produttore esecutivo James Cameron.

Detto questo, non lo so com'è il film. Puzza di bufala.

RRobe ha detto...

Controllato meglio: per l'Italia esistono varie locandine.
Per i manifesti grandi c'è la scritta "dal produttore esecutivo James Cameron", per i manifesti piccoli, solo "da James Cameron".

Rouges-1973 ha detto...

Che poi si dovrebbe spiegare che è "un produttore esecutivo", meglio "da James Cameron".....

Cmq quello che mi fa veramente morire da ridere sono gli "strilli" sulle copertine dei libri, cose tipo:

"IL LIBRO CHE MI HA ACCOMPAGNATO NELLA MIA VECCHIAIA!!!"
Matusalemme

"Esplora abissi dell'animo umano profondi e mai esplorati"
Il Nautilus

Simone ha detto...

per le fascette sui libri io non capisco come faccia a scrivere stephen king visto che legge e scrive fascette per il 50% delle nuove uscite librarie...

per cameron produttore, non può essere una sorta di bollino di garanzia? I fratelli Scott sono produttori di the good wife che è un gran bel telefilm, non l'avrei probabilmente visto se non avessi letto i produttori

Jem7 ha detto...

credo sarà una boiata a prescindere da chi l'ha prodotto/girato.

Rouges-1973 ha detto...

@simone, semplice con i soldi che prende a scrivere fascette ci paga degli scrittori fantasma.

Se un film può essere valido se è prodotto da Cameron è un discorso che rimane strettamente legato alla discussione tra di noi (nerd :P), la gente "normale" si limita a leggere che è un film di Cameron e lo va a vedere; vi ricordate il primo Hostel (tremendo) la gente credeva che era un film di Tarantino.

Ho inventanto una nuova emoticon:
(:P)) - Nerd che fa la linguaccia, si notino la stempiatura e il doppio mento....

Deimos ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Statella ha detto...

oggi sui film di Dario Argento dovrebbero scrivere dal produttore di "Demoni"

Hellpesman ha detto...

condivido in pieno il tuo punto di vista RRobe! fin da piccolo ho avuto dei brividi a vedere certe scritte... alla fine però sono finito a fare il produttore esecutivo per vivere ;)