5.4.11

Kurt Cobain. Fumettista.


Dannato idiota.

11 commenti:

sTUDIOpAZZIA ha detto...

che tristezza.

sp

Yurgulf ha detto...

non l'ho capita. Qualcuno gentilmente me la spiega?

CREPASCOLO ha detto...

E' bello sapere che da qualche parte, tanto tempo fa, quando le cose erano + semplici ed il tempo dilatato, un bimbo biondo come un angiolo studiava il Jack Russell.
A volte manca anche a me - sebbene non abbia mai suonato unplugged per MTV - la stagione in cui Don Perlin inchiostrato da Vinnie Colletta non era tanto distante dal King inchiostrato da Royer. So long Kurt.

Luna. ha detto...

Prima di squarciare la tela.

F. ha detto...

era semplicemente uno che ha avuto la sfortuna di diventare famoso...

smoky man ha detto...

qui e nel link indicato qualche info in più. Maybe...
http://quantacartaancoracanta.blogspot.com/2010/09/kurt-cobain-e-i-fumetti.html

smok!

Andrea V. ha detto...

Forse i germi del suicidio sono nati dalla visione del simpatico paesaggio appeso al muro.

Fabio D'Auria ha detto...

Magari era un "attention whore" e ha capito subito che avrebbe dovuto smazzarsi troppo per fare il fumettista :)

Viviana Boccionero ha detto...

@CREPASCOLO

You're what the french call "les incompétents".


Ho-Ho-Ho...

CREPASCOLO ha detto...

@ Viviana Boccionero
Hai ragione ed in più modi: Kurt sembra Macaulay Culkin in Mamma ho perso l'aereo e io sono un incompetente perchè le matite di Giant Size Werewolf n. 4 sono di Virgil Redondo ( prima storia ) e Yong Montano ( seconda storia ). La copertina è naturalmente di Gil Kane, inconfondibile.
Perlin ha disegnato i numeri due e tre, forse anche il numero uno.
Come confondere Joe Pesci con Daniel Stern o i Nirvana con i Foo Fighters.
''tu sei libeccio ed io maestrale son sempre venti sì, ma non è uguale '' ( Navi- Ivan Graziani )

Cobain, Licantropus, Culkin, Joe Pesci, i Foo Fighters e Graziani: six degrees with Kevin Bacon è l'orologio decritattore delle Giovani Marmotte !

Tommaso ha detto...

Gesù, che tristezza mette quella foto...