19.4.11

[Napoli Comicon 2011] Incontri Professionali


Continua la nostra esplorazione dell'offerta della prossima Napoli Comicon.
Oggi parliamo degli Incontri PRO nuova occasione di dialogo tra addetti ai lavori, per gli addetti ai lavori.
Questo il comunicato stampa.

Gli Incontri PRO vogliono essere un momento di approfondimento per gli addetti ai lavori durante Napoli COMICON, si svolgeranno nell'Area PRO di Castel Sant'Elmo e cercheranno di analizzare i temi più importanti per il settore del Fumetto, in un momento storico in cui si assiste, in Italia e non solo, a cambiamenti anche importanti degli scenari, con le realtà editoriali del mondo della varia che si interessano al fenomeno dei graphic novel, con il sistema delle edicole che comincia a segnare il passo, con la distribuzione in fermento e con l'arrivo dei tablet che promettono altri scossoni nel mercato del nostro medium.

Ragionando su questi fattori, per questa prima edizione 2011, si sono scelti due dei temi forse più “caldi” per il settore: quello della Distribuzione e quello del Fumetto Digitale.
Protagonisti dei due panel cui abbiamo invitato a partecipare come relatori, insieme ad operatori del mondo del fumetto italiano, anche alcuni rappresentanti del settore delle librerie di varia e dell'editoria a fumetti francese (senza timore di smentita quella più matura nel panorama europeo del mondo dei fumetti).

- Venerdì 29 aprile, ore 16:00 (Area PRO di Castel Sant'Elmo):
Distribuzione da Fumetteria: un'inutile eccezione o una necessaria differenziazione?
Il sistema distributivo del settore delle fumetterie si basa su regole che lo differenziano da quello tradizionale delle librerie di varia: reso, scontistica, diffusione, promozione, sono tutti aspetti di un processo che riguarda in maniera assai diversa librerie specializzate e generaliste. Tra malumori più o meno malcelati le fumetterie sono (quasi) tutte d'accordo che il sistema migliore sia quello della varia... ma sarebbe davvero la panacea per il mondo del fumetto?
Ne discutono con Claudio Curcio e Stefano Perullo: Alex Bertani - Marketing Manager di Panini Comics, François Le Bescond - Editor della Casa Editrice Dargaud (FRANCIA), Luigi Morra - Responsabile Nazionale delle Feltrinelli Express, Francesco Settembre - Vice Presidente dell'AFUI, Pasquale Saviano - Direttore Generale di Alastor

- Sabato 30 aprile, ore 15:00 (Area PRO di Castel Sant'Elmo):
Fumetto digitale: tra esperimenti, tentativi e previsioni, qual è la situazione, oggi?
Ad un anno dall'uscita della prima versione dell'iPad tutti i produttori hanno lanciato sul mercato il proprio tablet, così come tutti gli editori hanno sviluppato, più o meno, la presenza dei propri ebook ed ecomics sui vari store o su sistemi proprietari. All'uscita dell'iPad2 tutti sono concordi sulle potenzialità future del digitale, anche se le vendite attuali rimangono marginali. Tra Italia e Francia, poi, ancora una grande differenza: mentre il mercato degli ebook (non solo a fumetti) nel bel paese resta sotto la media europea, i cugini d'oltralpe si consorziano in una sola società che riunisce tutti i grandi editori di fumetti per creare la propria piattaforma di vendita digitale. Ne discutono con Claudio Curcio e Stefano Perullo: Sandra Furlan - Responsabile Digital Development Libri Trade di Mondadori, Régis Habert - Direttore di izneo.com (FRANCIA), Marco Lupoi - Direttore Editoriale di Panini Comics, Piero Muscarà -Amministratore Delegato di NEXTA, Roberto Recchioni - Autore di Fumetti, Scrittore, Blogger.

Gli Incontri PRO sono riservati ai giornalisti e agli operatori professionali accreditati a Napoli COMICON, e saranno integralmente trasmessi online (per info www.comicon.it).

Nei prossimi giorni, vedrò di fare qualche intervista ai vari partecipanti agli incontri per conoscere in anticipo la loro posizione e dargli modo di esprimere il loro punto di vista sugli argomenti su cui poi si confronteranno con gli altri.
Per il momento, mi viene solo da sottolineare come la figura dell'autore pare che non sia ritenuta necessaria quando si tratta discutere di vendere i fumetti. Eppure, l'esperienza di un Makkox, o dei SuperAmici, o l'esplodere del fenomeno KickStarter in America (e la sua importante ricaduta nel mondo dei comics USA, segnalata anche su Wired, di recente), dovrebbero far intuire che qualcosa sta cambiando e che cambierà anche rapidamente.
Sarò strano io ma per me è assurdo che, a interrogarsi sul senso della distribuzione, nel mondo di oggi, nella situazione attuale, e con i problemi che ci sono, ci siano solo distributori. Oste, com'è il vino? Bono.


11 commenti:

FFCelebration ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Davide ha detto...

allora si viene il sabato per l'incontro ipad...
che ancora deve arrivare, detto fra noi

ciao ciao

Amal ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
comativa ha detto...

alla luce dei tuoi ultimi post (pic nic e l'altro che non ricordo) vorrei la tua opinione su ladolescenza. forse tu sai anche come sta andando e puoi analizzare..e poi: tu faresti qualcosa di autonomo?lo hai messo in conto ultimamente?
puoi anche rispondermi fatti i cazzi tuoi..

RRobe ha detto...

Faccio un topic a riguardo nei prossimi giorni.

S3Keno ha detto...

vedo che sarai seduto accanto al Muscarà della Nexta ;)

Antani Comics ha detto...

gli autori sono tenuti fuori? come mai, però, quando mi capita di ospitarne uno, 9 su 10, ad essere generoso, non sanno nulla di distribuzione, ne paiono interessarsene? oltre la metà si stupisce, ad esempio, che non si ordinino le loro cose (non 2 o 3 copie, ma decine di esse), per poi manifestare incredulità quando dici che non c'è reso...
insomma, per provocare: agli autori, interessa la distribuzione?

RRobe ha detto...

A molti, no.
Ad alcuni, più di quello che si crede, sì.

Antani Comics ha detto...

Poi, scusa la precisazione, ma non ci sono solo distributori :)
E, cmq, concordo con te: qualcuno più "di rottura", ci voleva.

...oltre a me, ovvio! :D

Hellpesman ha detto...

ed io che speravo in una tavola rotonda sull'animazione e la live-action tra canali tv, produttori ed autori :) (sono ovviamente di parte..;) )

forst ha detto...

Leggendo un po' di corsa avevo letto Luigi Marra e un po' ci avevo sperato, che ci raccontasse lo strategismo sentimentale...