12.5.11

Cominciamo a ragionare...

Arriva il salone del Libro, arrivano novità e colpi di scena.

Questo è il comunicato ufficiale diffuso da Mondadori e Vodafone:

Vodafone e Mondadori approno la prima edicola digitale per tablet
Dal prossimo giugno in vendita magazine ed ebook (con uno sconto del 30%) fruibili su ogni tablet e smartphone (anche se con una certa predilezione per Android). Per il pagamento si userà il proprio credito telefonico.

11 Maggio 2011

Da un accordo tra Mondadori e Vodafone Italia, prenderà il dal dal prossimo mese di giugno la prima edicola digitale per tablet. In pratica, si tratterà di un aggregatore di magazine digitali che permetterà di accedere a una serie di periodici italiani e, attraverso l'applicazione di Bol.it, a oltre 110.000 ebook. Questa partnership intende aprire la strada a un nuovo modello di vendita, in cui i contenuti editoriali digitali saranno offerti su tutti i tablet e gli smartphone, indipendentemente dal sistema operativo o dalla tecnologia.

Dal prossimo mese sarà possibile scaricare gratuitamente su tablet con sistema operativo Android sei numeri delle edizioni digitali di Panorama, Panorama Economy e Grazia; dall'estate si aggiungeranno i settimanali Chi, Tv Sorrisi e Canzoni, Donna Moderna e Tu Style e i mensili Cucina Moderna, Casaviva, Panoramauto e Pc Professionale.

Inoltre, attraverso l'applicazione di Bol.it, i clienti Vodafone potranno accedere a un catalogo di oltre 110.000 libri digitali, acquistabili con lo sconto del 30%.

I magazine presenti nell'edicola digitale potranno essere acquistati utilizzando il proprio credito telefonico, tramite l'inserimento del proprio numero di cellulare e di una password.

L'accesso all'edicola digitale e a Bol.it sarà preinstallato sui tablet commercializzati tramite Vodafone oppure incluso in “Vodafone Apps”, che permette di scaricare tutte le applicazioni Vodafone e dei suoi partner (magazine, Bol.it e quotidiani) senza uscire dal desktop del proprio tablet.

Adesso, se la cosa si estende anche al altre piattaforme e ad altri carrier, forse abbiamo imboccato la strada giusta. Fermo restando che bisogna vedere il tipo di DRM che verrà applicato (se è uguale a quello proposto da Telecom e dal suo Biblet, stiamo freschi).
Intanto, oggi mi sono preso un libro su Kindle che non riuscivo a trovare per altre vie e mi sono sorpreso ad indispettirmi sul prezzo (13 dollari). A mente fredda, lo trovo un prezzo ragionevole: è poco più di quanto costa un album musicale scaricato da iTunes, meno di quanto costano i film comprati in versione digitale e, tutto sommato, è comunque meno di quanto mi costerebbe la versione cartacea. Eppure, 13 dollari per un pdf o epub che sia, mi fanno sussultare. E' una barriera psicologica. E se è forte per me, che sono assolutamente a favore dell'editoria digitale, mi immagino che effetto possa fare su quelli che devono ancora essere convertiti.