1.5.11

A me quando hanno iniziato a parlare di "processo", mi sembrava una cosa buona e giusta...


...poi hanno aggiunto "di beatificazione".
E allora ho riso. Perché pensavo che mi scherzassero.
Quando ho capito che non mi scherzavano, mi sono incazzato.
E quando l'incazzatura mi ha sfinito e mi sono iniziato a sentire depresso, ho riso.
Ho riso così:
E per evitare di morire per le troppe risate, nelle ultime settimane ho fatto finta di non vedere i manifesti ovunque, i maxi-schermi in tutte le piazze, gli omini con la felpa JPII e il walkie-talkie.
Niente. Io non ho visto niente.
Ero sicuro che mi sarebbe bastato tenere la testa bassa, il volume delle cuffie su dieci (all men play on ten), non accendere la tv, andare solo su un certo tipo di siti e uscire il meno possibile, per far passare 'sto temporale estivo. E poi, il primo maggio sarei stato a Napoli, checazzo.
Peccato che non abbia tenuto conto del fatto che il treno di ritorno mi avrebbe scaricato a Termini alle 19, con la stazione della metro omonima, chiusa.
E così, mi sono ritrovato a Roma, stanco e con le difese immunitarie abbassate, circondato dai manifesti, dai maxi-schermi, dagli omini JPII e, soprattutto, dai pellegrini.
E ce l'ho messa tutta per provare a non disprezzarli.
Per rispettare la loro fede. Il loro credo. Il loro sentire.
Ma qui non si tratta di religione.
Qui si tratta di andare a celebrare un uomo malvagio che, con le sue azioni e le sue parole, ha influenzato negativavamente il mondo, un uomo che è concausa della morte di migliaia e migliaia di vite, un uomo che ha sostenuto l'opera di altri uomini e sistemi malvagi, pari a lui.
E lo ha fatto spacciandosi per qualcosa che non era. Predicando cose che non metteva in atto (anzi). Venendosi per qualcosa di diverso rispetto al potere che rappresentava.

E quindi, pur provandoci con tutte le mie forze, non ce l'ho fatta:

i pellegrini mi fanno schifo.

Chiunque abbia partecipato a questa pagliacciata mi fa schifo.
E, se vogliamo dirla tutta, la mia nazione in genere, oggi, mi fa schifo.

Domani mi passa.
Giuro.

p.s.
piccola consolazione: Google non ha fatto la home personalizzata per JPII.
In compenso, ieri, non l'ha fatta nemmeno per i cinquant'anni dalla morte di Hitler. Che voglio dire, fosse solo per Indiana Jones e Il Grande Dittatore (e per aver sterminato sei milioni di users della concorrenza, diciamocelo), qualche merito in più per essere beatificato ce lo avrebbe pure avuto.

103 commenti:

Dominic ha detto...

sei proprio incazzato!e a napoli com'è andata?

Vaz ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fuz ha detto...

Sul "rispettare la fede altrui":
http://www.youtube.com/watch?v=P4dSiHqpULk

sonostorie ha detto...

Mi dispiace che l'unico commento che lascio da mesi, nonostante tutti i post belli che leggo da queste parti, sia per dirti quanto trovi triste questo post di oggi.

Qui non c'entra niente il credere o non credere. Il giudizio sul personaggio. Perfino il giudizio sull'uomo se ti senti di darlo.
Perfino il giudizio sulla fede cristiana se lo ritieni opportuno.

Mi va tutto bene. Ma il disprezzo non lo comprendo. Mi lascia senza fiato.

RRobe ha detto...

Diprezzo chi celebra e beatifica un assassino.
Come disprezzo i nazisti, disprezzo i pellegrini.

brainmover ha detto...

cazzo, sì. non dimentichiamoci che l'evento in questione è la "beatificazione". cioè stiamo parlando di ridicoli "miracoli" fatti a suore semianalfabete. dobbiamo rispettare questo? ovviamente no. e comunque era anche sul retro del biglietto del bus.

mendo ha detto...

Due cose non capisco:
1. quando dici che è responsabile della morte migliaia di persone, a cosa ti riferisci? Avrei detto all'insabbiamento dei preti pedofili, ma dubito che abbiano fatto *migliaia* di morti.
2. la battuta sui sei milioni di users eliminati da hitler. Anche qui, a cosa ti riferisci?

A parte questo, nemmeno io l'avrei beatificato ma poi penso che non è la mia religione e facciano pure quello che vogliono. Certo è che di fronte al mostro di apertura mentale e rinnovamento che c'è su ora, JP2 fa la figura da splendido Papa :P

Luca Rossi ha detto...

Post semplicemente blasfemo. Rrobe, ci si può sentire fighi ad essere controtendenza ma senza sfiorare il ridicolo. Questo post ti fa perdere parecchi punti Rrobe, non so se te ne rendi conto. Forse per te farà figo anche questo, ma ai miei occhi, da grande che eri oggi mi sei crollato sotto i coglioni. E te lo dice uno che ti segue dai tempi di Battaglia, quando ancora non eri nessuno.

Luca Rossi ha detto...

E aggiungo che c'è molto altro di cui sentirsi schifati. Sarebbe interessante capire da quale elucubrazione mentale raggiungi la conclusione che Giovanni Paolo II sia in realtà un uomo malvagio complice (a tuo dire) della morte di migliaia e migliaia di vite. Visto che usi il termine "schifo", ha fatto molto più schifo leggere il tuo appunto sarcastico sull' eventualità di preferire una beatificazione di Hitler a quella di Wojtyla, solo per questo dovresti vergognarti e si dovrebbe vergognare la Bonelli a farti ancora lavorare.

Ture ha detto...

Nessuno come lo zio Adolfo:

http://www.gtfo.ro/wp-content/uploads/2010/09/hitler-achievement.jpg

Post da condividere in toto, ti adoro.

Tommaso ha detto...

D'altra parte in mancanza del vecchio alleato Adolfo e del purtroppo prematuramente scomparso Pinochet, non si sono fatti mancare il degno sostituto, ospitando alla cerimonia il bravo cattolico Robert Mugabe, con tutti i suoi bei criminucci contro l'umanità sul groppo (uno che, tra le tante cose, per mantenere il potere sta facendo crepare di fame milioni di persone), "sdoganato" anche stavolta della diplomazia vaticana, come era già successo ai funerali sempre dello stesso papa (si vede che erano proprio amici)... ma perché scandalizzarsi? Mugabe si sarà sicuramente confessato, quindi tutto ok.

Gozzer ha detto...

Immagino che Roberto si riferisse alla crociata di Woytila contro l'uso del preservativo, cosa che effettivamente in Africa non ha aiutato molto la lotta all' aids.

Avion ha detto...

assassahahahahahahahahahahahahahahah

Pirla.

Ah, io c'ero.

Lowfi ha detto...

Aaaah il buon vecchio anticlericalismo, è come un bicchiere di whisky la sera, ci sta sempre bene.

Edgar Collins ha detto...

Vabbè, ma dal punto di vista di un cattolico la beatificazione per coso, lì, è una cosa normale.

Come sarebbe normale in una tribù di mangiatori di merda, fare Grande Capo quello che ne mangia di più.

Per carità, poi uno a tali individui li ride e li indica col dito, perché a sapere che sicuramente stanotte ci saranno più preghiere per il vecchio papa ormai terra-per-ceci rispetto al pezzo grosso, quello col nome altisonante di DIO, viene giustamente da ridere.

E' un po' come uno che sta nel camerino degli AC/DC vestito come Angus Young dalla testa ai piedi e con il tatuaggio della diavoletto sul petto che va a chiedere l'autografo al bassista, no?

byroneloisa ha detto...

Il solito provocatore! Davvero pensi che sia una cosa malvagia spostare da una parrocchia all'altra i preti pedofili? intrallazzare con Pio Laghi, Marcinkus, Pinochet, Mugabe? proteggere Athanase Séromba avallando di fatto il genocidio Ruandese? promuovere posizioni di ostilità al preservativo in paesi martoriati dall'AIDS contribuendo alla strage di malati? perpretare una politica omofoba, sessuofoba, discriminatoria nei confronti della donna? malvagia? ah, ma pensa te... il solito esagerato...

RRobe ha detto...

Per Mendo:

1) anche solo alle sue posizione sull'uso di preservativi in un continente devastato dall'HIV come l'Africa.

2) err.. gli ebrei?

Sul confronto con Ratzinger: al contrario-
Mille volte meglio Ratzi. Almeno lui è espressione onesta e realistica del potere che rappresenta.

RRobe ha detto...

Per Luca Rossi: felice d'averti deluso.

RRobe ha detto...

Per Lowfi: non è anticlericalismo.
E' quel pupazzo beatificato e il suo operato che mi sta particolarmemente sulle palle.

BrunoB ha detto...

Hola, per chi volesse un resoconto piu' circostanziato (ma ugualmente anticlericale) dei misfatti del precedente Papa, segnalo http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2011/05/01/istantanee-di-un-beato/

Skull ha detto...

Assassino mi sembra un termine davvero troppo forte.
Era un uomo, semplicemente, e come tutti aveva le sue luci e le sue ombre; ma non credo abbia mai ucciso nessuno, nemmeno indirettamente: se la politica della chiesa sull'uso dei profilattici può essere tacciata di omicidio, allora le leggi che permettono l'aborto cosa sono?

RRobe ha detto...

Per Skull: l'aborto E' omicidio. Non è questione di opinione, è dato di fatto. Una questione di zero e uno.
Prima non c'è la vita, e il valore è zero. Poi c'è la vita, e il valore è uno. Poi non c'è più: e il valore è di nuovo zero. L'aborto è riportare a zero un valore di uno. Quindi, sì, è omicidio. Poi sta al sentire di ognuno stabilire se ci sono omicidi e omicidi, alcuni criminali, altri no, oppure se siano tutti criminali.


Quanto al beatificato che era solo un uomo e, come tale, fallibile: facciamo che sono di manica larga e facciamo concordo. Mi sta bene, era un uomo. Un uomo fallibile. Quindi, non un beato.

Skull ha detto...

Boh, sinceramente non so cosa comporta la beatificazione: sono cose loro.
So per certo che non a caso ci sono state molte polemiche sull'argomento, sulla velocità con cui hanno portato a termine il processo di beatificazione (e quello successivo di santità, sicuramente).
Al momento Wojtyla è quello di cui la chiesa ha disperatamente bisogno, è quello che vende e fa vendere (a differenza di Ratzi).
Tutto il resto è il solito folklore della fede, stile Padre Pio, che rispetto (a fatica) pur non comprendendo come si concilii coi valori del cristianesimo.

He.L.P ha detto...

Ho letto il tuo sfogo, a parer mio sotto certi punti di vista, più che condivisibile.

Capisco le ragioni che l'hanno mosso, ed aggiungici che la molto dubbia "ingenuità" (eufemismo) per la contemporaneità con la "festa" dei lavoratori, non predispone neanche me alla tolleranza.

Non voglio entrare nel merito del giudizio sulla persona, ognuno può costruirsi un opinione cercando di informarsi autonomamente e tirare le proprie conclusioni.

Quello che non mi trova d'accordo è il giudizio sui pellegrini.

So da me che l'ignoranza non ha scusanti, ma mi viene da pensare che la maggior parte delle persone che erano là, c'erano per festeggiare un simbolo, sicuramente costruito ad arte, falso come una moneta da tre euro, ma che rappresenta per quelle persone ciò che di buono ci dovrebbe essere.

Lo vedono, come l'incarnazione dei buoni sentimenti, di sentimenti di fratellanza, di amore universale, tutte cose che se stessimo parlando di un'altra persona non ci penseremmo due volte ad appoggiare.

Capisco il "disappunto" che questi buoni sentimenti siano legati alla stessa persona che ha stretto la mano a Pinochet, ma voglio credere, per mantenere quel briciolo di fiducia che mi è rimasta nell'umanità che siano proprio quei sentimenti la cosa importante e non quel simbolo fallaceo.

Sono conscio di quanto potere acquista la "casta" ad ogni manifestazione del genere, ma il fatto di conoscere personalmente alcune persone che da giovani per un motivo o per un altro si son fatti un'ammucchiata in qualche manifestazione col suddetto papa, e che per loro è stata una due giorni, a base di birra e sesso libero mi permette di conservare un briciolo di fiducia nel futuro.

Christopher Possenti ha detto...

Ciao RRobe, peccato ke tu mi abbia accordato l'amicizia su FB proprio oggi ke sei in vena di sfoghi anticlericali.
Io sono un (pessimo)cristiano praticante e di fronte a sfuriate tipo queste ci rimango sempre maluccio, ma vorrei dirti solo un paio di cose scontatissime:
pure io penso che la chiesa pululi di mele marce e sia stra-strapiena di difetti che presi singolarmente skiferebbero qualunque agnostico..
Sono pure sicuro, pero' ke i principi su cui si fonda(quelli comuni a molte religioni) siano sanissimi!
Se poi nel metterli in pratica si sbaglia tutto, ok, qui capisco voi atei, ma perche' il proposito non puo' essere quello giusto?

RRobe ha detto...

Non è uno sfogo anticlericale.
Leggere meglio se si vuole partecipare a una discussione. E magari, scrivere senza K.

Ah, per la cronaca, io non sono ateo.

FoC ha detto...

Sfogo più che condivisibile, l' enorme consenso popolare di cui gode è totalmente ingiustificato.

Christopher Possenti ha detto...

Quella dell'agnostico(penso che non ci siano alternative)e' una posizione in continuo mutamento, non mi sorprenderei se mutasse anche in quel senso che non oso dire..:)
una domanda allora:
quella che skull definisce folklore,insomma tutte queste cause di beatificazione che mettono al vaglio i miracoli presunti, definendo cio' che e' spiegabile scientificamente discernendo da cio' che viene ritenuto "miracoloso"..
insomma pensi che si tratti di fenomeni sempre e comunque naturali?

RRobe ha detto...

Non sono manco agnostico.
Ma il pezzo non riguarda la fede.
Riguarda il fatto che una persona malvagia è stata beatificata. E i fedeli di una determinato fede religiosa, per ignoranza (che, per me, non è scusabile) ne sono entusiasti.

FoC ha detto...

@Help: hai espresso una speranza sicuramente molto nobile, ma parimenti ingenua. In Italia Giovanni Paolo II è considerato un Santo e stop, penso che nessuno dei presenti alla manifestazione sia mai andato anche solo vagamente vicino a pensare qualcosa di simile a quanto hai auspicato tu.
E se quello che dovrebbe essere un simbolo di virtù ecc è "falso come una moneta da 3 euro" io col CAZZO che lo festeggio comunque ma, anzi, proprio in ragione di quello mi incazzo due volte.

Luna. ha detto...

E dai basta.
http://www.youtube.com/watch?v=3dzSEenqc3w

MarPlace ha detto...

RRobe, te mi sei simpatico, oltre a considerarti un ottimo scrittore. Diciamo che la tua crociata-iPad mi sta sui coglioni, ma ci può stare.

Però mi sa che stavolta hai pisciato fuori dal vaso: non tanto perchè ti sta sulle palle la beatificazione, e conseguente santificazione (capisc'amme, che sò nato con Padre Pio nella culla, ho sviluppato un odio per tutta la chiesa e le sue figurine da non credere).
Però, che Woityla fosse un assassino, maaah!, un uomo malvagio, boh!, sta cosa non l'ho capita proprio. Mi sa di esagerato, mi sa di sensazionalismo. Insomma, con rispetto parlando, mi sa di stronzata bella e buona. Come se la chiesa fosse solo il fantoccio che vestono di bianco e tengono in vita fino al martirio.
Ma poi: come fanno a farti schifo i pellegrini? Dai, son teneri, ingenui dispensatori di ricchezza per alberghi timorati di dio e per venditori di santini prodotti in Bangladesh. Son fessi, invasati, ma non fanno schifo, tutt'al più fanno pena.

Fai te, dici cose consivisibili, io semmai critico il modo.

RRobe ha detto...

"Ti sa" o sai qualcosa a riguardo?
Prova a leggerti cosa scrive Odifreddi (non il primo pirla) sul PJII. Poi fai un secondo passo, controlla le sue fonti.
Poi riparliamo.

RRobe ha detto...

E ripeto: per me i pellegrini che vanno a ineggiare la beatificazione di JPII sono come i tedeschi che andavano a inneggiare Hitler: gente ignorante che non sapeva nemmeno bene che cosa stava facendo e, intanto, sostenere il male.

Mario De Roma ha detto...

C'hai na distorsione cognitiva tanto, ma tanto profonda in corso.

Anche tutta roma, eh. Tu ce l'hai col segno negativo, loro col positivo, ma state tutti inguaiati.

Skull ha detto...

Wojtyla è stato un uomo dotato di un carisma fortissimo, carisma che ha usato QUASI sempre per difendere e propugnare valori universali; e se su quel quasi si potrebbero scrivere tonnellate di libri, come anche sulle necessità e sulle strategie della realpolitik vaticana, credo sinceramente che nella storia della religione in generale e della chiesa cattolica in particolare ci sia stato ben di peggio.

Lorenzo Palloni ha detto...

Tranquilli, non è la prima volta che fanno beato un coglione. E non sarà l'ultima, mi sa.

Marco Galli ha detto...

Fermi al manicheismo...

Finello ha detto...

Ogni uomo anche con piccole scelte è causa della morte di migliaia di persone. Ad esempio basta comprare una lattina di coca cola prodotta in india. Per la produzione viene tolta acqua alle popolazioni locali.
Dovremmo disprezzare noi stessi ogni giorno!
Con questa piccola riflessione credo di essere fuori tema.

burroNBK ha detto...

Mi sta un po' sul cazzo assumere la linea difensiva dei berlusconiani ("eh ma anche la sinistra...") però c'è da dire che, investigando sui rapporti internazionali e sui fatti particolari, ci puoi smontare qualsiasi personaggio storico rilevante, da Ghandi a madre Teresa,.. e farlo diventare un piccolo aiutante di Satana. Inoltre ciò per cui tu lo definisci malvagio (prese di posizione contrarie ai preservativi, ai gay, pensiero chiuso e arcaico, intrallazzi con personaggi poco raccomandabili) è parte (parte!) di ciò che la chiesa rappresenta da secoli a 'sta parte, niente di più niente di meno.
Quindi credo che il tuo definirlo una "persona malvagia" sia un'esagerazione dovuta forse ad un punto di vista unilaterale e poco critico dei fatti.
Sul discorso che la beatificazione sia una bucciottata della chiesa per riacquistare elettori, ehm fedeli, sono d'accordo.

daniele marotta ha detto...

L'ignoranza è il male, non riflettere sulle proprie idee è il male, non esigere coerenza dai poteri è il male.
Tutti i cristiani dovrebbero prendere a sassate san pietro finché non diventasse riflesso preciso del messaggi dei vangeli, finché non lo fanno cazzi loro.
Sapevo che i santi Cristiani erano per lo più farlocchi, e questa beatificazione mi ha dato la triste conferma, comunque, Roberto, non capisco il livore. La chiesa affonda le radici nel sangue lo sanno pure i sassi, la gente non lo sa o se ne frega. Per lo più sono spinti da impulsi religiosi paragonabili alla fame o alla sete, come un pascolo di pecore. Vanno in pellegrinaggio per una fede fai da te, che segue l'1% dei precetti.
E come il camorrista che tiene la foto di padre pio in macchina, ammazza una famiglia famiglia intera e poi si segna se passa davanti a un cimitero, il cattolico romano è così, fa un po' come cazzo gli pare...
A chi non l'ha visto consiglio di guardare Agorà, il film sulla vita della filosofa Ipazia. C'è la scena della santificazione sul campo di uno dei primi martiri ucciso in una sommossa dopo aver ammazzato un tot di pagani, ti fa capire tante cose.

Il papa è espressione di una corrente politica interna, alla fine è una facciata, conta quanto il due di briscola, deve solo fare il papa e non fare incazzare troppo chi lo sostiene se no sono anche capaci di farlo fuori, come è successo di recente.
Mi rendo conto che qui sei a casa tua e che scrivi parole in libertà, però la cosa sui pellegrini, i nazisti e gli ebrei, insomma è un po' superficiale, dovrai rispondere a un sacco di gente, oltraggiata, fino, poi, a dover ammettere che pellegrini e nazisti non sono la stessa cosa.

D.

Simone ha detto...

SKULL: "Wojtyla è stato un uomo dotato di un carisma fortissimo, carisma che ha usato QUASI sempre per difendere e propugnare valori universali"

ma universali per chi scusa? Per te?
Aborto, procreazione assistita, uso degli anticoncezionali, eutanasia, mi sembrano delle scelte tutt'altro che universali. Io credo che la chiesa stia limitando le mie libertà di scelta in nome di un bene comune più grande che però hanno deciso loro. Ed è una cosa che mi sta sulle balle. E molto.
Detto questo, come diceva un noto personaggio dei fumetti, da grandi poteri derivano grandi responsabilità. E grandi conseguenze. Il papa è stato una figura carismatica e importante?
Certo, lo ammetto.
E' stato un santo?
Per me no. E questa beatificazione puzza da campagna elettorale.

Skull ha detto...

Per Simone: i valori universali ai quali facevo riferimento sono ovviamente il rispetto della vita (pace) e l'amore verso il prossimo (fratellanza), e penso proprio che siano o debbano essere universali per tutti, a prescindere da credo e colore politico.
Che poi insieme a questi propugnasse anche ideali discutibili non ci piove, ne abbiamo già parlato.

Roberto Isoni ha detto...

Mi aspettavo una crociata di Avion con post chilometrico... invece niente, solo l'insultino tirato lì e basta.

Il post di Odifreddi comunque è perfetto.

mendo ha detto...

Mi ricordavo 14 milioni di ebrei, non sei. Ho controllato e (a questo punto direi "per fortuna") mi ricordavo male io.
Allora tutto torna.

Su Hitler, sull'Africa secondo me messa così è un po' semplicistica perché da un lato la stragrande maggioranza degli africani NON sono cattolici e non gliene frega nulla della religione di Cristo. Dall'altro hanno culturalmente un approccio molto contrario al preservativo, Chiesa o non Chiesa. Se anche i missionari si mettessero a dare profilattici a destra e a manca, non sarebbero poi molti a usarlo.

Andrea ha detto...

eee per cosi poco, manco avessero beatificato giussani.

Non ha fatto altro che seguire i dettami del posto di lavoro, ma tu l'hai visto un papa che pensa davvero al prossimo? almeno quello non era la copia sputata di palpatine.

Avion, si trova mica una statuetta di quelle con la testa enorme che si muove di GPII?

Luca Rossi ha detto...

A Rrobe, il successo ti ha dato alla testa, vediamo cosa pensa la Bonelli ad avere un dipendente che definisce Giovanni Paolo II un bamboccio assassino... Sarai anche felice di avermi deluso, stronzo io che fino a oggi ti ho seguito ma come si dice a Roma "sto giro hai proprio cagato fuori dal cagatore". E pensa, non ti parla neanche una persona religiosa, non vado in Chiesa da anni proprio perchè NON credo nella Bibbia. Un libro di favole a mio modo di vedere. E' l' attacco all' uomo da parte Tua che è sgravato. Alla fine dei giochi, sei una mosca bianca e le mosche si sa, se non trovano la merda la creano.

Il Dottor Divago ha detto...

quando dovrò dare un spiegazione di cosa sia il fanatismo e l'intolleranza farò leggere questo post. Al di là dei toni da adolescente del forte prenestino, della logica da fabrizio frizzi o della mancanza di contenuto degna di un cicchitto con più capelli e meno neuroni ciò che colpisce è proprio la violenza e l'astio.
Poi se uno non crede e io ad esempio non credo che la chiesa beatifichi pippo pluto o paperino mi interessa come il cambio di allenatori del racing santander.

andrea ha detto...

Leggo sempre volentieri i tuoi post, però questo mi ha lasciato qualche dubbio.
Mi chiedo se avresti fatto lo stesso post, se ieri a roma per la beatificazione di giovanni paolo II, invece di un milione di persone ce ne fossero stati 100.000.
Comunque roma avrebbe avuto problemi lo stesso per via del I maggio e del concertone.
saluti
andrea

Luca Rossi ha detto...

Scommetto che sarai anche dipiaciuto per la morte di Bin Laden, 10 a 1 che vedremo un tuo nuovo articolo al riguardo nei prossimi giorni, proprio perchè "fa figo essere controtendenza".

RRobe ha detto...

Qualcuno mi spiega di cosa vaneggia Luca Rossi a proposito della Bonelli?

Lowfi ha detto...

ma quale controtendenza? A non incensare Jean Paul parte II sono in parecchi eh?

Lowfi ha detto...

Che Bonelli non ti dovrebbe far lavorare perché dici le cose brutte sul Papa.

Non fa una grinza il Papa e Bonelli facevano i puttan tour assieme... cattivo rrobe, cattivo..

RRobe ha detto...

Per Andrea: sì, lo avrei fatto comunque.
Continuate a puntare il dito sull'anticlericale ma la questione non quella.
La questione è che stanno facemdo di un personaggio, per me nefasto (e ben peggiore di Ratzy) un santo. E non per modo di dire. Lo stanno facendo proprio santo.

JenaPlissken ha detto...

Assolutamente d'accordo con Rrobbe. Qui non è questione di fede, ma di oggettività. JPII è stato reso santo dai media, non dalle sue azioni, che sono state di ben altro calibro e tenore...
Vogliamo ad esempio ricordare come insabbiò i casini di Marcinkus (criminale) dello IOR? Oppure i paragoni fra chi abortisce e Caino e le SS?
Se vogliamo proprio lodare un papa per i suoi principi lodiamo Giovanni Paolo I che fu assassinato per aver voluto spazzare via dalla chiesa i massoni e cercare di riportare le cose sul binario giusto.
Ripeto, non è questione di fede, (per la cronaca, io sono agnostico) ma di oggettività.

byroneloisa ha detto...

continuate a smaronarla con l'anticlericale, l'ateo, il comunista... ma qui non si parla di religione (non necessariamente insomma). Stiamo parlando di un uomo, un capo di stato per la precisione, che ha protetto e difeso stragisti e stupratori e ha fomentato la discriminazione sessuale. L'avesse fatto Obama o la Merkel o Gheddafi cosa staremmo qui a dirci?

RRobe ha detto...

Esatto.

Lowfi ha detto...

A parte che in effetti non è una questione di fede e clero, ma di business

(io cmq anticlericale lo intendo nell'accezione positiva del termine, tipo antifascista.)

JPII è stato un male per l'aura finto "moderno/buonista" che circondava la sua figura.
E' come Vader (ma senza redenzione finale), si ok è cattivo ma è così cool che alla fine non ti sta sulle palle... e quasi quasi è meglio l'impero no?

Almeno Palpatine, sia quello che lancia i fulmini che quello con la Tiara, è un cattivo vero, senza compromessi, che gioca pulito e non cerca di starti simpatico.

RRobe ha detto...

E' per quello che preferisco Ratzy a JP parte seconda.

Lowfi ha detto...

Si infatti il tuo punto è chiaro, e se non sbaglio tempo fa hai fatto pure un post al riguardo...

Marco Galli ha detto...

"Qui non è questione di fede..."
"Qui non si parla di religione..."
Non si capisce di cosa parlate, infatti...
Potete spiegare senza malvagi o assasini di puffolandia?

Skull ha detto...

Per Byroneloisa: "continuate a smaronarla con l'anticlericale, l'ateo, il comunista... ma qui non si parla di religione (non necessariamente insomma). "

Come non si parla di religione? Mica ci impone niente nessuno... non è che dobbiamo esporre la foto negli uffici pubblici o avere per forza il santino in casa.
L'hanno solo fatto Beato (come poi lo faranno Santo) ad uso e consumo INTERNO: sinceramente tutto questo livore da parte degli esterni alla Chiesa (i non-molto-praticanti, gli agnostici, gli atei) non lo capisco proprio.

Il Dottor Divago ha detto...

robe capisco che ormai la ricerca di visiblità ti stia facendo perdere di vista la realtà e tutto sommato va bene cosi, ti piace definirti la rockstar del fumetto e si sa le rockstar amano prendere posizioni stravaganti.
ma paragonare i pellegrini ai nazisti e il papa a una versione crudele di hitler è un fatto un pelo diverso dal criticare santa romana chiesa.
Anche perchè nel merito oltre qualche banalità e smargiassata non vai. Tutto legittimo per carità ma a me più che qualche vecchietto bigotto in giro per roma preoccupa e ricorda il nazismo proprio questo apprroccio fanatico che tu quanto meno non nascondi.

daniele ha detto...

Ma chi è quello che ti minaccia di dire tutto "pappappero" al Bonelli?

BAUHAHAHAHAHAAH

ilflaviatore ha detto...

Buongiorno a tutti,
ho letto la trafila di post e mi sono incuriosito.

vi passo un link, se ce ne fosse bisogno.

http://odifreddi.blogautore.repubblica.it/2011/05/01/istantanee-di-un-beato/

Flavio

GuidO ha detto...

Skull altro che "interno"...
le decisioni di quello Stato indipendente che si frega di qualsiasi regola internazionale influisce sul mio modo di vivere e morire, sul modo di avere figli e sul modo di interpretare la mia sessualità, senza parlare di altre mille cose... capiamoci su questo prima di dire baggianate.
Rrobe ha utilizzato termini decisamente troppo crudi per l'argomento... troppo crudi perchè con i fanatici religiosi non si può discutere e attaccarli frontalmente e a mio avviso è un errore ( che commetto sempre anch'io) ma sul fatto che siano assolutamente condivisibili da chi usa la logica e i dati per me non è in discussione.

byroneloisa ha detto...

@Skull sul fatto che nessuno ci imponga niente avrei qualcosa da ridire...comunque sulla beatificazione di chicchessia sono assolutamente d'accordo con te, la chiesa è un'associazione privata e come tale può beatificarsi chi vuole con le regole che vuole, è su questo ne sto volentieri fuori (anche se ho visto scene di idolatria che non mi sembrano molto coerenti con la dottrina cristiana, ma vabbè), ma che proprio grazie a questo clamore, a quest'opera di "beatificazione" non solo religiosa, ma anche mediatica, civile, sociale, un personaggio storico discusso e discutibile come Giovanni Paolo II non faccia i conti con la Storia e con ciò che col suo operato politico, politico non religioso che di preghiere non è mai morto nessuno, beh, credo che il tema sia questo...

Skull ha detto...

Per GuidO: quello che dici, pur abbastanza giusto (solo abbastanza, perchè in realtà la tua sessualità per esempio non credo possa essere condizionata da nessuno, e anche al resto c'è rimedio) non c'entra nulla con la beatificazione di Wojtyla.

Per Byroneloisa: il personaggio storico farà i conti con la Storia esattamente come se non fosse stato Beato/Santo; non sono certo i titoli di questo tipo a modificare i fatti storici.

Vittorio ha detto...

Propugnare un'opinione NON equivale ad essere un assassino. Ad ognuno è data la libera scelta. Se poi vogliamo credere alle favole crediamoci, ma conosco decine di cattolici praticanti che non fa sesso per procreare ed usa il preservativo.
E comunque, non è la posizione di un Papa il discorso, ma di un organo (la Chiesa romana) che rappresenta.
Non puoi certo fare il presidente della Microsoft e poi dire ai tuoi "adepti" di usare i Mac.

Moleskina ha detto...

Sono d'accordo con te al 100%
Il tanto celebrato Giovanni Paolo II ha tenuto persino una corrispondenza privata con Pinochet... Avete presente di cosa è responsabile Pinochet? Ma ragazzi: SVEGLIATEVI! La Chiesa è un'azienda di successo che cura soltanto i propri interessi: le sue schiere di Santi sono piene zeppe di assassini e imbroglioni. Hanno sempre protetto i potenti e si dissociano costantemente dai preti che abbracciano davvero il messaggio cristiano... come si fa a non vedere la palese malafede di questa gente!?

Roberto Isoni ha detto...

Tirare in mezzo l'editore = lo dico a tua mamma che hai fatto da cattivo!!11

Ma anche no, per favore.

Hanuman ha detto...

Ma, a parte tutto, quelli che pensano che questo post sia esagerato, poi sono in grado di giustificare il motivo per cui il Beato di giornata fosse culo e camicia con Pinochet e altri personaggi un pochino dubbi? A parte urlare all'esagerazione e al "non si dice".

Fulvio ha detto...

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=147653&sez=HOME_ROMA

Luigi ha detto...

"continuate a smaronarla con l'anticlericale, l'ateo, il comunista... ma qui non si parla di religione"

Il pezzo su aids e profilattici in Africa è pura religione.
Il cattolicesimo prevede che si possa fare sesso solo all'interno del matrimonio e per procreare? Bene, la conseguenza è che il profilattico non serve.

Se uno si ammala di aids perché ascolta il Papa quando dice di non usare il profilattico ma fa sesso fuori dal matrimonio sono cazzi suoi.

MarPlace ha detto...

<<"Ti sa" o sai qualcosa a riguardo?>>

Ma io non so proprio un cazzo, dal mondo religioso fuggo come la peste. Ho letto il post di Odifreddi su Woitjla linkato in qualche commento fa, Pinochet e tutto il resto, qualche cosa la sapevo già, altre no.
Quello che intendo io è che il problema non è mai stato lui in quanto persona: semplicemente faceva comodo a TUTTO l'universo simil-cattolico che lui si comportasse così, è politica, ne più nè meno, sono fondamentalisti che "esportano" la religione cattolica come i contrabbandieri esportano la droga (o meglio, l'oppio dei popoli). E il popolo, fesso e invasato, si beve tutto.

Non era malvagio. Era solo fedele al Vaticano, cioè la mafia con più picciotti al seguito.

PS: Ma Luca Rossi non sarà mica il disegnatore di Dampyr? Và che spiffera tutto a Bonelli, traditore, gnè-gnè-gnè! Poi giochiamo a un-due-tre stella, Luchino?

Luca Rossi ha detto...

Per inciso, rispetto il pensiero di tutti, anche se non lo condivido. Il presunto "problema" nasce dal fatto che Rrobe è (e per come svolge il lavoro meritatissimo) uno dei migliori sceneggiatori che abbiamo in Italia, ripeto che apprezzo moltissimo i suoi lavori, lo seguivo ai tempi di Battaglia quando ero poco più di un bambino e lo guardavo con ammirazione. Mi rendo conto che ognuno la vede come vuole e dice quello che vuole, ma a volte bisognerebbe limitarsi in virtù della responsabilità che si ha quando si occupa una posizione di un certo rilievo. Per questo ho parlato di Bonelli, che rappresenta il fumetto Italiano. C'è il rischio che ci si dia la zappa sui piedi, così com'è successo in settori diversi da quello del fumetto. Non giudico il lavoro svolto da Rrobe che ripeto apprezzo nella sua interezza, ma onestamente ci sono rimasto male e il mio "accanimento" nasce dalla stima che nutro verso il Recchioni nazionale, ci sono modi e modi di dire le cose e l' offensivo è il modo peggiore, quello che ha scelto Rrobe. Mi scuso per eventuali offese ma credo di essermi spiegato.

PETRO ha detto...

@Skull: "il personaggio storico farà i conti con la Storia esattamente come se non fosse stato Beato/Santo; non sono certo i titoli di questo tipo a modificare i fatti storici."
Papa Pio XI è stato in carica dal 1922 al 1939, non si espresse mai negativamente su Mussolini o su Hitler o sui campi di sterminio, approfittò dell'amicizia con Mussolini per i simpaticissimi Patti lateranensi e per queste ragioni non verrà mai fatto né beato né tanto meno santo e tuttora se si parla di lui il giudizio è negativo. Essere considerato Beato o Santo fa una grandissima differenza nei confronti del giudizio storico comune.
Giovanni paolo II è stata la rock-star del vaticano girava per il mondo "promuovendo" un libro neanche scritto da lui e la sua immagine o le sue parole condizionavano i pensieri di tutti quei credenti (e la fede(di tutti i tipi) è un fatto di ignoranza, si crede a qualcuno o a qualcosa perchè non si ha voglia di scoprire di più per conto proprio)

byroneloisa ha detto...

@Luigi ma pensi che il problema siano i cattivi cattolici che si ammalano perchè ascoltano il papa a metà? Il punto è che esistono zone del mondo in cui l'emergenza AIDS è cronica, e se in queste zone la struttura sociale è mantenuta dalle missioni cristiane, se le uniche scuole, le uniche mense, gli unici ospedali sono entità che fanno parte di quel progetto di evangelizzazione che tanto bene ha fatto ma anche tanti danni. E se pensi che queste strutture accolgono tutti, cattolici e non, anche perchè il concetto di cattolicesimo in certe zone dell'africa rimane comunque un qualcosa di astratto. Beh, capirai che certi messaggi che vengono passati, soprattutto per ordine degli stati maggiori della chiesa (che se fosse per i missionari le cose andrebbero diversamente), la cultura che si crea, le mistificazioni, le spallate a ong che invece promulgano un approccio più sicuro al sesso, contribuiscono a rendere la chiesa complice di ciò che è successo e sta succedendo. Anche perchè se hai il controllo di un territorio e in questo non permetti di rendere reperibile una certa merce, puoi anche fare a meno di predicare di non utilizzare il preservativo (che ti ricordo lì non è che si comprino in autogrill o nella farmacia dietro l'angolo), tanto il tuo risultato l'hai ottenuto lo stesso.

Skull ha detto...

X Petro: Pio XI non sarà mai fatto nè beato nè santo (forse) esclusivamente per i pericolosissimi strali politici ed economici dei "cugini" d'Israele, che non gli hanno mai perdonato proprio le cose che riportavi.
Se fosse dipeso da Wojtyla o da Ratzinger la canonizzazione ci sarebbe stata da un pezzo, e infatti ogni tanto se ne risente parlare.

mordilloz ha detto...

Per Luca Rossi:

Perchè mai dovrebbe limitarsi ad esprimere una sua opinione?
Il fatto che lavori alla Bonelli non è un motivo per cui non possa dire quello che pensa.Se non è un problema per lui per quale motivo dovrebbe esserlo per te?
Poi il tutto può essere condivisibile o meno,ma questo è il suo spazio ergo ci può scrivere quello che vuole,come vuole e quando vuole.

Fabio di Campli ha detto...

un concetto fondamentalmente giusto espresso in maniera discutibile. non è la prima volta.

Hush/Tommy Elliot ha detto...

Ma Luca Rossi è il disegnatore di Dampyr o solo un omonimo?


Perché non mi pare bello che pubblicamente vi insultiate tirando in bello il vostro comune datore di lavoro.

RRobe ha detto...

Non credo.

RRobe ha detto...

Ma poi: ma chi lo ha insultato 'sto Luca Rossi?

Hush/Tommy Elliot ha detto...

In effetti ha più o meno insultato lui; io coniugavo il verbo al plurale giusto per non puntare il dito su nessuno.

Luca Rossi ha detto...

@Hush/ Tommy Elliot: sono un omonimo di Luca Rossi, il disegnatore di Dampyr, detto questo Roberto non mi ha insultato e nessuno si è lamentato di questo. Consiglio di leggere i commenti nella loro interezza. Il mio riferimento a Bonelli l' ho spiegato qualche post in alto, Per concludere il mio concetto è: Il valore delle parole è direttamente proporzionale al valore di chi le pronuncia. E spero che Rrobe lo abbia capito. Anche se è felice di avermi deluso.

missi ha detto...

Rrobe non ci conosciamo e non ho mai lasciato un commento nel tuo blog prima. blog che comunque seguo con una certa frequenza.

non discuto il tuo diritto ad esprimere le tue opinioni, anche se totalmente distanti dalle mie.
non discuto la possibilità di paragonare GPII a Hitler anzi ritenendo quest'ultimo superiore moralmente.
sono tue opinioni, discutibili, ma legittime....e non ho certo nessuna volontà o possibilità di cambiare tale tuo modo di vedere.

però il discorso cambia quando parli di disprezzo e di malafede.
tu non sai chi sono, non sai in cosa credo o perchè creda a determinate cose. non sai perchè io abbia maturato un giudizio cosi diverso dal tuo sul pontificato di GPII, non sai quanto mi sia (o meno) informato in merito.
non sottoponi a dubbio alcuno le tue informazioni, pensando minimamente che possano essere discutibili come quelle che chi va ad una celebrazione del genere possa avere ricevuto.
però ti faccio schifo.

ti dirò di più.... magari GPII è stato il più grande criminale di tutti i tempi, più di hitler, più di stalin.... ma tu sai che tutte le persone che sono andate a quell'evento erano in mala fede?
tutte accecate e miopi, mentre tu sei a conoscenza della verità?
bada che non stiamo parlando di "dati di fatto" come campi di concentramento o gulag.... ma di ben altro.
spesso di idee o opinioni.

non è un pelo presuntuosa come cosa?

è una cosa di cui mi sto sempre più stancando.
il cercare sempre un dialogo con persone che per il fatto che sono cattolico si possano permettere a priori di definirmi "schifoso" o "ipocrita".
ti piacerebbe essere trattato cosi?
scommetto che in molti se tali epiteti fossero usati da me su minoranze (etniche, religiose, sessuali) mi attaccherebbero (giustamente) dandomi del razzista.
ma con i cattolici non vale... se lo meritano

non credo ai boicottaggi e a sciocchezze simili, continuerò a leggerti cmq. per natura preferisco leggere le persone che pensano diversamente da me.
aggiungo che credo che luca rossi si debba scusare con te.
al resto direi che ci puoi arrivare da solo.

saluti
missi

Luca Rossi ha detto...

"robe capisco che ormai la ricerca di visiblità ti stia facendo perdere di vista la realtà e tutto sommato va bene cosi, ti piace definirti la rockstar del fumetto e si sa le rockstar amano prendere posizioni stravaganti.
ma paragonare i pellegrini ai nazisti e il papa a una versione crudele di hitler è un fatto un pelo diverso dal criticare santa romana chiesa.
Anche perchè nel merito oltre qualche banalità e smargiassata non vai. Tutto legittimo per carità ma a me più che qualche vecchietto bigotto in giro per roma preoccupa e ricorda il nazismo proprio questo apprroccio fanatico che tu quanto meno non nascondi."

Pienamente daccordo con il Dottore.

diodemonio ha detto...

@Luca Rossi
"Il valore delle parole è direttamente proporzionale al valore di chi le pronuncia."

Lo stesso vale quindi anche per le parole e le azioni del papa.
Inoltre secondo questo tuo ragionamento conta di piu' l'opinione di Rrobe 'Sinead O'Connor' Recchioni della tua.
Proporrei di mandarlo in esilio questo emulo di Dante, che osa attaccare il pappa. Oppure di spedirlo dalla Bonelli al Giornalino della Periodici San Paolo.

@Rrobe
So che non pubblichi, probabilmente per il nick e la polemica a discussione forse ormai chiusa.
Era giusto per mio sfogo :P
Buona serata

koan ha detto...

Senza offesa questo post sembra uno dei tuoi dialoghi interiori di JDoe , ma in acido. Non mi scandalizzo perchè non sei il mio scrittore preferito e non mi cade nessun mito,immagino solo la solita provocazione iconoclasta per farsi notare. Se posso un consiglio , tieni d'occhio il tuo ego tendente a infinito e lascia perdere le provocazioni retro , l'anticlericalismo è roba un po' datata. L'originalità che pensi di avere mostralo nei fumetti che fai, qui di rockstar ne abbiamo piene le scatole , Woytila compreso.

Crumb ha detto...

E' la parola malvagio che non mi piace. Malvagio sembra il cattivo dei film. Una cattiveria fine a se stessa.
Nella realtà c'è invece sempre il punto di vista: nostro e loro.

magazzu ha detto...

Il cinquantenario della morte di Adolfo?....ma c'era Google?...dovrebbe essere stato più di dieci anni fa...o sbaglio?

markoer ha detto...

L'aborto è un omicidio, ma che cazzata.

Aborto significa uccidere delle cellule che non possono essere in nessun modo considerate una persona, ma parte del corpo della donna che le ospita, e su cui la donna in questione ha il diritto - morale e legale - di fare quello che vuole.

Se uno vuole difendere il diritto alla vita delle proprie cellule allora non si tagli barba/peli/unghie, LOL!!!

RRobe ha detto...

Non è così ma non importa.Te l'ho spiegato chiaramente sopra, se non l'hai capito, è perché non vuoi capirlo. Comunque, io sono a favore della legge sull'aborto quindi non c'è alcuna ragione di stare a discutere.

markoer ha detto...

L'aborto è un omicidio perché si uccide una vita? ma c'è ancora qualcuno nel 2011 che crede davvero a queste cazzate?

Un feto è un ammasso di cellule che fa parte del corpo della donna. In nessun modo può essere considerata una persona. Non lo è tecnicamente, non lo è legalmente, filosoficamente, moralmente, psicologicamente... gli unici che la considerano tale sono i Cattolici, nemmeno gli Evangelisti la pensano così dato che nella Bibbia non c'è traccia di tutto questo. È una invenzione Cattolica che ha l'unico scopo di sottomettere e sminuire l'indipendenza della donna.

La donna ha tutto il diritto di decidere del proprio corpo, sia moralmente sia legalmente.

Se a qualcuno interessa preservare il diritto alla vita delle proprie cellule, che smetta di tagliarsi unghie, capelli, peli, barba eccetera. Sai quanti milioni di vite sta uccidendo?!?! e non parliamo del masturbarsi, come diceva Guzzanti, devi raccogliere lo sperma e metterlo in acquario - non abbiano a morire i poveri spermatozoi!!! sono vite anche loro eh!!!... LOL

RRobe ha detto...

Ripeto: o leggi meglio, o la pianti.

koan ha detto...

Ho letto meglio io: "L'aborto E' omicidio. Non è questione di opinione, è dato di fatto. Una questione di zero e uno.
Prima non c'è la vita, e il valore è zero. Poi c'è la vita, e il valore è uno. Poi non c'è più: e il valore è di nuovo zero. L'aborto è riportare a zero un valore di uno. Quindi, sì, è omicidio." Ok, non mi taglierò più le unghie.

RRobe ha detto...

Quindi, leggi ma non capisci.

koan ha detto...

Oppure non ti spieghi bene. Cmq facevo solo un po' di ironia, non è il caso di prenderla male.

Mario De Roma ha detto...

oh yeah Il giorno della beatificazione di papa Wojtylia un’ambulanza che portava un bimbo nato con una grave malfunzione è stata presa a calci dalla folla presente a S.Pietro

Engelium ha detto...

letto l'articolo (ed il seguente) e leggiucchiati i commenti... boh Rrobe (e compagnia) fate pure i fighi che ve posso dì

Sono tra i cattolici meno cattolici che esistano, ma a leggere ste robe non posso fare a meno di provare un po' di pena per voi onestamente

vabbè dai una rockstar deve pur fare il suo sporco lavoro


Vorrei solo far notare che a prescindere dalle eventuali cazzate che avrete letto su una stretta di mano o un abbraccio, probabilmente ha fatto più bene JP durante una delle sue cacate mattutine che tutti noi in tutte le nostre vite

Peace

Matteo ha detto...

Ha fatto delle grandi cose e anche dei brutti errori, per quello che ne possiamo sapere noi (ché poi... vai a sapere...).
Però dipende uno cosa vuol vedere, certo se si analizza un personaggio andrebbe visto a tutto tondo e non solo la parte "oscura".

markoer ha detto...

Quali "grandi cose" avrebbe fatto Wojtila? sai farmi un elenco, Matteo?

La beatificazione degli ustasha fascisti in Croazia?

Oppure quella della ricca sfruttatrice delle malattie e disgrazie dei poveri Teresa "di Calcutta" (in realtà Albanese?).

Oppure la lotta contro l'uso di anticoncezionali in Sud America e Africa?

O magari l'aver coperto preti pedofili e stupratori?

Parliamo forse solo per luoghi comuni?