14.5.11

Vampiri che vale la pena di conoscere.


Jesse Hooker e la sua fottuta banda di rinnegati.
I più fighi vampiri di sempre.
Le migliori parti mai interpretate da Lance Henriksen e Bill Paxton. Non dico lo stesso per Jenette Goldstein solo perché lei ha fatto anche Vasquez.
Se non c'erano loro, metà dell'estetica di Vapire: The Masquarade della White Wolf non esisterebbe e Tim "piano americano frontale" Bradstreet starebbe ancora ricalcando foto nella sua cameretta. Sono i progenitori del Cassidy di Preacher.
Pregasi notare come la locandina qui sopra rovini tutto il raffinato lavoro fatto dalla Bigelow (e da Cameron) per non dire mai la parola vampiri in tutto il film.


Miriam Balylock e il suo adorabile di lei marito.
Catherine Deneuve, David Bowie, il lato figo degli anni '80 e l'esordio alla regia cinematogracica di Tony Scott. Che cazzo volere di più dalla vita?


David e i suoi ragazzi perduti.
Asso Merrill che fa il vampiro. Mille anni prima di diventare Jack Bauer e salvare il nostro culo occidentale. Alla regia, un Joel Schumacher che ancora sapeva dove fosse il suo asciugamano. E poi, i fratelli Ranocchi...


il Diacono Frost.
Come sarebbe diventato il David di cui sopra, se non si fosse fatto fregare da un ragazzino con i capelli cotonati e l'enduro. Blade l'ha fatto fuori troppo in fretta. Sigh.


L'Emobranco.
Sputati direttamente da una illustrazione di Tim Bradstreet, e quindi diretti discendenti dei vampiri della Bigelow, si redimono grazie alla presenza di Ron Perlman e grazie al fatto che, sostanzialmente, sono la versione vampirica dei marine di Aliens.


Lestat de Lioncourt
Nonostante Anne Rice sia la causa di ogni male per quello che riguarda i vampiri, con Lestat ha creato un grandioso personaggio. Nei primi due romanzi in cui appare, Lestat è modaiolo, superficiale, vacuo e cattivo. E' così figo che, infatti, la Rice non lo ha capito, preferendogli inutili vampipparoli come Louis e snaturandolo nei romanzi successivi.



Proinsias Cassidy
Ha un debito grosso come una casa nei confronti dei vampiri della Bigelow... ma è irlandese.
Strano a dirsi ma, di tutti i personaggi di Preacher, è il più umano e realistico.


Spike.
Joss Whedon voleva un Sid Vicious. James Masters gli ha dato Billy Idol. E ha creato uno dei personaggi più belli delle serie televisive made in USA.


Mr. Barlow
Non è Dracula. Ma quasi.


Manfred Von Richthofen
Tra le molte splendide invenzioni di Kim Newman, il vampiro aviatore della prima guerra mondiale, è una delle migliori.


Robert Neville
Se sei l'ultimo uomo rimasto in un mondo popolato di vampiri, ed entri di giorno nelle loro case, quando loro dormono, e li uccidi... il mostro sei tu. Tu sei la leggenda.


Eli
Non ho amato il libro come non ho amato particolarmente i due film che ne hanno tratto... ma negare l'incisività del personaggio, sarebbe da idioti.