23.8.11

Per i fumettari: troppo bello per essere vero?


Parlo dell'Asus EEE Slate ep121.
A giudicare da QUESTA comparativa con una Cintiq 21UX, pare che sia allo stesso livello.
Solo che costa la metà e il computer è compreso nel prezzo.
Penna Wacom, schermo da 12 pollici con risoluzione di 1280 X 800 capacitativo, processore Intel Core I5, hard disk SSD da 64 GB, 4 giga di ram, sistema operativo Win 7.
Questo significa che ci potete far girare sopra tutti i programmi di disegno veri, e non quei succedanei che trovate su iPad.
Costo: meno di 1000 euro.
Sia chiaro: non è un iPad. E' un tablet vecchia scuola, pensato per lavorare.
L'iPad fa (molto bene) altro.
Al prezzo a cui viene venduto e per le specifiche che ha, sembra davvero troppo bello per essere vero.
Un solo problema: non è disponibile in Italia.
Bisogna inventarsi qualcosa per farselo arrivare.

36 commenti:

Emanuele "∞" Vulcano ha detto...

Dico solo, mio caro robe, che mi sottovaluti l'internette: http://bongous.com ti basta ;)

Disclaimer: mi fu consigliato, e attendo la loro prima consegna, ma non posso ancora dire la mia riguardo il servizio.

RRobe ha detto...

Ho un dubbio sulla tastiera.
Se viene dagli usa, non è una qwerty.
Se lo ordino dalla Germania, invece?

Punkers ha detto...

Certo che è QWERTY, anche se viene dagli USA. Solo ti trovi altri simboli al posto dei caratteri accentati...

RRobe ha detto...

S', s'... quello intendevo, scusa.

Punkers ha detto...

I simboli a cui siamo abituati ci sono solo sul layout italiano.

La Germania (e i paesi di lingua crucca in genere) hanno proprio un altro layout (QWERTZ).

RRobe ha detto...

Impazzirò.
Ma lo devo avere ora.

Riccardo Torti ha detto...

Ma non si può comprare senza tastiera e poi ci sincronizzi qualsiasi tastiera comprata qui???

RRobe ha detto...

Credo di sì.
Mi sa che è l'unica soluzione.
Forse ci posso mettere la tastiera del transformer.

Andrea Del Campo ha detto...

ok, parliamone. Magari si riesce a trovare il modo e si fa un ordine tutti insieme.

RRobe ha detto...

Guarda, io penso che mi appoggerò a uno di quei servizi tipo consegnato.com o bongous.com.
Credo che farò l'ordine nella prima settimana di settembre.

dario dp ha detto...

la tastiea credo sia una normalissima tastiera bluetooth.

Luca Malisan ha detto...

La tastiera è una microsoft 6000 bluetooth rimarchiata, la compri italiana ovunque con una cinquantina di euro (o un'altra bluetooth qualsiasi). E' da Gennaio che è disponibile e venduto negli USA, da marzo-aprile in Francia e Germania. Occhio che la penna Wacom fornita ha solo 256 livelli di pressione (sempre un'infinità rispetto all'1 dei tablet capacitivi che van tanto di moda). Inoltre non ha due tasti ma uno solo. Ma ci funzionano anche le altre penne Wacom per tablet PC (occhio: non quelle per Intuous/Cintiq/Bamboo), alcune di esse sono in vendita separatamente e hanno due pulsanti. Difetto: solo 3-4 ore di autonomia (ma è un PC vero, non il solito pad "castrato"). Altro difetto: la batteria non è sostituibile. Consigliata la versione 64GB, non quella da 32, siccome Win7 se ne occupa già da solo una ventina.

RRobe ha detto...

Grazie.
Adesso sono pronto per comprarlo.
Oltretutto, ho visto che su Ebay si trovano a prezzi da paura (nuovi).

Fabio D'Auria ha detto...

Luca, ma tu riesci a colorarci su?
mai provata seriamente una cintiq e tutti quelli che conosco la usano per disegnare e basta...

Capitan Lkl ha detto...

Bello, ho qualcosa di analogo ma più vecchiotto... un HP TX2500, con hd tradizionale, 4 giga di ram e ATI 3200. Se ne trovano facilmente di usati, spulciando su Ebay americano, a prezzi tra i 400 e i 450 euro spedizione compresa (anche meno per il modello TX2000, che ha un chip grafico integrato che tende a dissaldarsi e va in palla se si poggia la mano sullo schermo mentre è attiva la penna). Il processore è un dualcore AMD da 2.1: software come IllustStudio, MangaStudio e Paint Tool Sai ci girano una meraviglia; versioni più vecchiotte di Photoshop anche sono utilizzabilissime, anche se CS4 e CS5 stressano molto il processore, tendendo a scaldare moooolto. Ovviamente questo, col processore ben più potente che si ritrova, non dovrebbe soffrire minimamente di questi problemi. Chiedo scusa per il sostanziale ot, ma magari poteva interessare a qualcuno che vuol provare questa ebrezza con un esborso più contenuto.

Luca Malisan ha detto...

Con una Cintiq disegno e coloro molto bene, al punto che ormai solo raramente faccio qualcosa su carta. Ma uso molto i tasti e i touchstrip della Cintiq, due tastiere e un altro monitor secondario. Quindi ho qualche dubbio su questa soluzione "tutto in uno" che ti lascia solo con la penna (con un solo tasto), e l'altra mano occupata a reggere il tabletPC (da + di 1kg). Servono software pensati per un uso "senza tastiera" (tipo Autodesk SketchBook), con Photoshop credo farei fatica.
Inoltre 256livelli di pressione sono pochini per colorare bene, e la risoluzione dello schermo obbliga a molti zoom in-out.
Per questo penso che questo Slate sia più utile per schizzi veloci, in modo non troppo diverso da un tipico Pad, ma per tale uso diventa piuttosto costoso... Sto aspettando qualcosa di migliore.

LRNZ ha detto...

Mo posto un bombardone a puntate.

LRNZ ha detto...

Molto interessante, me lo aveva illustrato il sommo maestro Carloni.

Da possessore di tutti e 4 i sistemi (ipad, cintiq 12, 21 e tablet windows - x201t Lenovo) ho il dovere di informarti che ci sono 5 note negative e almeno 3 punti oscuri. E un paio di vantaggi difficilmente individuabili se non si percorre tutta la strada, cazzate incluse.

Note negative.

1) Lagga, nel video è evidente (lag= ritardo penna segno). il che potrebbe essere legato all'utilizzo del doppio driver touch/pen (avuto anche su Lenovo, per questo lo dico con supercognizione di causa). E lagga su un file microscopico. Disabilitando il Touch e quindi le gesture potrebbe risolversi. Il fatto che il lag nel video c'è pure sulla cintiq ed è ovviamente dipendente dal sistema su cui gira la cintiq, quindi risolvibile. La cintiq in se per se non ha pietà è 1:1. A mio avviso per qualsiasi professionista che voglia una risposta realtime vera un I5 (mobile, che non è un i5 desktop) con chissà che bridge processore <-> ram (non ci scordiamo che è un netbook on steroids) non basta.

2) Il prezzo non è un granchè se consideri che il lenovo x201T (che non finiro' mai di consigliarti) si trova usato, sbattendosi un po', per 1000 dollari (700 euro). Ed 'è multitouch con palm reject come l'ee slate, ma i7 quad core con ram ultraveloce deddìo. E c'ha dumilaporte, con la batteria 12 celle sta 8 ore in funzione, ha una scheda video dignitosa che accelera opengl di cs5 benone, ha una porta pc express, webacam cazzi e mazzi e se lo vuoi ce sta pure 3g. Il tutto pesa un chilo, poco piu' di un macbook air.
Non ultimo è interamente ispezionabile e i pezzi si trovano al chilo su internet. Cosa che a mio avviso lo rende DAVVERO uno strumento e non un toy (monnezza fra 1 anno).
I disegni che ho postato quest'estate sono tutti a3 a 600 dpi con diversi layer e li ho fatti tutti la. Sfido a farne di simili (perlomeno in scioltezza) col cosino Asus. Poi chiaro, se uno vuole solo doodling, è l'ipad killer non c'è dubbio, anche se potresti trovarlo meno reattivo dell'ipad come esperienza di disegno.

3) Lo spazio su disco è poco ed è SSD, ergo su una applicazione swap intensive come photoshop significa una drive failure in breve tempo.

4) BATTERIA BLINDATA NEL CASE. Proprio non ci siamo.

5) Assolutamente un problema minore, ma chi ha una cintiq ci conta: la penna non ha un terzo/quarto bottone (comodo per gli undo/redo o i modificatori senza tastiera ad esempio). Da capire se è possibile usarci quelle di altri tablet.

LRNZ ha detto...

Punti oscuri.

1) Anche il lenovo soffre di un problemone. I driver Wacom per i dispositivi tablet Windows fanno generalmente pena. COn risultati bizzarri sui file ad alta risoluzione. Mi spiego: il mapping penna display non funziona benissimissimo e le linee possono venire fuori seghettate per un problema di match pixel/risoluzione di campionamento della tavoletta. Ora sul lenovo il problema si risolve facendo qualche impiccio, qui è impossibile comprendere se il problema c'è o no. Indagherò.

2) Quanto dura la batteria durante un utilizzo SERIO della macchina?
Se è intorno alle 2 ore è OK (sul sito dice 2 ore di video playback, mmmmmmmm)! Meno è totalmente inutile.



Note positive:

1) Ha il form factor dei sogni. Piccolo, abbastanza leggero (non leggerissimo), senza orpelli. Bruttino. Da massacrare senza rimorsi ecco, come il banco di scuola. Sicuramente mille volte piu' comodo del lenovo da tenere in mano. Vero anche è che per usare fotosciop tenere in mano la device e riuscire veramente a disegnarci è meno facile di quanto sembri (per me è impossibile). E un oggetto simile senza stand puo' essere letale. Ma diciamo che è complessivamente un winner per la forma/utilizzo.

2) Il fatto che sia cheap da un punto di vista tecnologico (ma non cheap come l'ipad) è ottimo perchè su un 12 pollici TUTTO TUTTO non ce lo farai mai, e con una macchina deboluccia ti viene automatico separare le cose. La mia cintiq 12WX è ottima per colorare ad esempio, ci ho anche fatto un libro intero al tratto (le guide di zero), mi è stata utile per l'animazione, ma è un tool che, ad esempio, nel momento in cui hai una 21 e il lenovo smette di avere un senso: è bulky (si porta dietro dumila breakout box e alimentatori enormi) e vuole un computer e la presa di corrente, quindi come cosa portatile è un fake. L'ee pc puo' affiancare una macchina da studio su cintiq21 proprio come sketchbook strafico che lavora sugli stessi supporti del fratello maggiore garantendo che ogni appunto è potenzialmente un definitivo sulla macchina da studio. In sostanza una cintiq 12 su una macchina molto potente è un understatement, un cosino senza pretese di pari dimensioni potrebbe avere un suo ruolo preciso (per niente vasto quindi) in un workflow digitale, che potrebbe essere un pregio.


Complessivamente il mio parere è che:
Verificato che i punti oscuri non siano tragici punti a sfavore, va comprato fra un anno e mezzo a 500 euro. Nel mentre se te serve qua ho una certa abbondanza de cose luminose co la pennetta. Sei il benvenuto.

LRNZ ha detto...

ecccco.

lollotek ha detto...

non basta ordinarlo da amazon uk ??

http://www.amazon.co.uk/Asus-EP121-1A019M-i5-470um-Bluetooth-Keyboard/dp/B004S9ZK6S/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1314121508&sr=8-1

daniele marotta ha detto...

Io 'superzelda' l'ho fatto tutto con la cintiq 21 e photoshop, lavoravo a 1200 dpi per pagina per avere una resa di massima fluidità nel gesto.
Questo vuol dire mezzo giga a pagina per centocinquanta pagine di morbidezza.
La potenza della cintiq sta pure nella macchina che hai sotto e nella possibilità di aggiornarla senza mettere mano alla tavoletta.
Il prezzo è sicuramente allettante ma andrabbe provata "sotto sforzo" e vedere il rendimento.
Quoto LRNZ anche se non so cosa sia un Workflow digitale :) A 500 euro comprato sotto casa andrebbe stra bene.
Tra l'altro con gli ee la asus ha sempre fatto una politica di merda, io feci comprare ai miei l'eee pc quello figo a schermo ritto e si è rivelato lento in modo quasi imbarazzante, per fare un update all'anti virus devi smettere di fare qualunque altra cosa e appena rotta la tastiera usb bianca ho scoperto che la asus non ne commercializzava un'altra da sola.
D.

IL beppe ha detto...

La Cintiq 21 ux,ha appunto 21 pollici e non 12.Tra l'altro ha 2400 punti di pressione.Se invece fai il paragone con la 12 pollici penso che perda sotto il punto di vista tecnico,lavorando a pieno regime con photoshop per esempio,temo che la penna possa avere dei ritardi nel tratto,ma se ne può parlare.

ILBEPPE

IL beppe ha detto...

Tra l'altro nel video comparativo,utilizzano la Cintiq 21 ux di prima generazione.Non sono sicuro che sia uguale a livello tecnico a quella recente.

LRNZ ha detto...

@ilbeppe: Identica. Le principali differenze sono da ricercare nel casing, e nella screen protection che dopo dumila anni è finalmente scratch free (come la 12 infatti) a differenza della mia che in 3 anni si è ridotta peggio del cesso di un autogrill dopo ripetuti fallout.

Chiaramente io l'ho comprata 3 secondi prima che annunciassero la nuova.

Stefano Manieri "Bruciatore" ha detto...

Ammazza che mostriciattolo... Per il momento lavoro con una misera intuos 4, volevo fare il salto sulla Cintiq, ma adesso Rrobe mi hai messo in crisi... Risparmiare 800€ non è poco cazzo, non è poco... Se lo prendi magari altre impressioni faranno comodo.

Fabio D'Auria ha detto...

Vabeh, letti i pareri "sul campo" continuerò a colorare le 3/4 pagine giornaliere con la mia Bamboo Fun A6 allora. Quando potrò testare una cintiq sotto sforzo valuterò il passaggio (che chiaramente mi alletta)

Roberto D'Andrea ha detto...

Guarda te lo sconsiglio: ho utilizzato l'ASUS EEEPC 101MT, con lo schermo a 256 livelli di pressione, che sostanzialmente aveva le stesse caratteristiche (con l'HD da 250 giga e 2 giga di Ram) e non mi ha mai permesso di disegnare, ne con sketchbook ne tantomeno con photoshop, la penna reagiva con 1 anche 2 secondi di ritardo. Deluso, l'ho rivenduto a 2 soldi un paio di mesi fa. La cintiq è un altro mondo.

RRobe ha detto...

Mi sembra che in comune le due macchine abbiano davvero poco: uno, se non erro, è un pc casalingo low budget. L'altro è un tablet sviluppato insieme a Microsoft e Wacom per applicazioni professionali.
Poi, per carità, devo prima provarlo, ma ho l'impressione che sia la sigla EEE a sviarti.

LRNZ ha detto...

Ecco: 830 euro (Buy it Now)
Contro i circa 3000 che chiedono in europa.

Configurato Touch e 8gb di ram.

http://www.ebay.com/itm/New-Lenovo-X201-Tablet-i7-640LM-2-93G-8GB-320GB-MTouch-/330593278733?pt=Laptops_Nov05&hash=item4cf8e51b0d#ht_2525wt_1397

Lele ha detto...

Per un povero cristo che sta studiando ora fumetto. Mentre si affaccia al disegno digitale.
Il lenovo mi sembra ottimo...inizialmente volevo prendere un macbook pro (avendo una wacom intuos) come portatile.
Ma quel lenovo conviene quindi?

Ketty Formaggio ha detto...

Posso dare il mio parere?
Io ho lavorato con una cintiq 12 e ora con la 21, le abbiamo entrambe in casa. Credo che la 12 sia una ottima tavoletta, e penso che spendere 800 euro per avere una simil cintiq sia una cazzata. mettici 200 euro in più e prendi la 12. I livelli di pressione e le pennellate speciali con photoshop 5 ti sfido a farle con quell'aggeggio, bello finchè vuoi per fare skizzi, ma per lavorare è meglio la cintiq.
La 12 inoltre è parecchio maneggevole rispetto alla 21, alla scrivania la sposti facilmente e te la porti bene pure in giro dentro la borsa del laptop.

Roberto, se vuoi un altro gingillo, prego, ma se vuoi lavorare professionalmente prenditi una 12.

La 21 no, è grossa e poco maneggevole per uno che si muove come te.

Per Fabio D'auria: la bamboo è carina e fattibile per il lavoro, ma ti consiglio di prenderti almeno una intuos più grande (M almeno!!) perchè la bamboo prima o poi ti ammazzerà i polsi e stanca fisicamente.

Saluti a tutti.

Fabio D'Auria ha detto...

Ketty uso le A6 da sempre, sono 11 anni che ci lavoro (volito, volito2 e ora Bamboo) e i miei polsi stanno ottimamente

Ketty Formaggio ha detto...

@Fabio
Meno male per i tuoi polsi! Tutte le colleghe con cui ho parlato di questo hanno il problema alle mani e ai polsi! Io ho il terrore di avere problemi al tunnel carpale.
Voi uomini forse ne soffrite di meno perchè siete più forti, non so...

Massimo Giacon ha detto...

pur essendo un animale tecnologico mi permetto un consiglio per i disegnatori: non passate al disegno digitale! Già colorare digitalmente diminuisce drasticamente il valore degli originali, ma se i disegni sono solo digitali il valore è nullo. Pensate alla pensione che non arriverà mai! Le tavole disegnate sono la nostra pensione. Naturalmente questa considerazione si rivolge ai disegnatori le cui tavole non meritino direttamente di andare al macero, per cui in quel caso massì, disegnate pure così, anzi, meglio per noi.

Patrizia Mandanici ha detto...

Massimo@: credo che i disegnatori che riusciranno a vendersi un numero congruo di tavole a fumetti tanto da ricavarci non dico una pensione di x anni, ma un paio di mesi all'ospizio siano proprio pochi - certamente un po' perché quelli veramente di "qualità" sono pochi, un po' perché non vedo un gran mercato (magari mi sbaglio).
Io pur avendo disegnato per Nathan Never non vedo in giro che richieste per i big della serie - e io non lo sono. Qualche decina di euro me li sono guadagnati vendendo tavole a conoscenti, quindi a prezzo moderato.
Per adesso per me il digitale vuol dire essere riuscita a mantenere il tipo di qualità che mi viene richiesto, ora, in questo momento; un po' mi dispiace non avere poi nulla in mano, ma sono sicura di non far piangere schiere di improbabili estimatori delle mie tavole cartacee. Finirò sotto i ponti, lo so, con le mie chiavette usb...