29.9.11

C'erano tutti.





Alla stazione c'erano tutti, dal commissario al sacrestano, alla stazione c'erano tutti, con gli occhi rossi e il cappello in mano,
a salutare chi per un poco
senza pretese, senza pretese,
a salutare chi per un poco
portò l'amore nel paese.


No, gli spicci non ve li spiego.


Location:Via Pontida,Milano,Italia

12 commenti:

Maurizio ha detto...

Nessun altro, nel mondo del fumetto, avrebbe meritato una presenza così massiccia...

Massimo Giacon ha detto...

c'eravamo tutti perchè tutti, più o meno, dovevamo a Serdio Bonelli qualcosa. C'era il sole, c'era la stima e l'affetto di tutti, e al di là della retorica e del fatto che Sergio Bonelli probabilmente ci avrebbe fatto sopra una battuta sarcastica delle sue, io ci farei la firma per avere un funerale così.

Massimo Giacon ha detto...

SerDio Bonelli? Che strano refuso mistico... Qui c'è lui che si diverte a fare gli scherzi.

The Passenger ha detto...

Tutti!

asbadasshit ha detto...

Ma che bene che ti voglio, qualche volta. Tu gli spicci e io Mari.
Pari.

Slum King ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Slum King ha detto...

Se hai deposto le monete, hai fatto una cosa buona e giusta

Roberto Isoni ha detto...

C'era un cartello giallo con una scritta nera?

Silvia Califano ha detto...

D'AHHHHHHH CHEBBELLOOOOOO!!! *.*
ma qui le parole non bastano:

http://www.youtube.com/watch?v=f4MRmEPNUxY

XD

RRobe ha detto...

Mi sa che hai sbagliato topic, Silvia.

Silvia Califano ha detto...

...decisamente... scusa... la sovraeccitazione fa brutti scherzi :D

jelem ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.