8.9.11

Lo avrei voluto far notare io...

...ma non l'ho fatto.
Che poi mi dite che sono polemico e rancoroso.
Fortuna che ci ha pensato Andrea Cavaletto sul suo blog a segnalare la cosa.
Trovate tutto QUI.
E io ancora non me lo spiego.
Non parlo del fatto che certe persone trovano sempre un modo di stare a galla e riciclarsi all'infinito: siamo in Italia, è normale.
No, quello che non mi spiego è come possa essere che stimati professionisti non capiscano che scegliere con chi lavorare è una decisione etica e politica (e non parlo di quella politica d'accatto che viene messa in scena dai nostri governanti, parlo del senso più alto che questa parola dovrebbe avere). E che sarebbe nostra prima responsabilità sapere con chi abbiamo a che fare. C'è tutto un mondo fuori dal proprio studio, non facciamo finta che non esista!

Comunque sia, passano gli anni, cambiano i nomi, e i predatori sono sempre in giro mentre di boyscout ce ne sono sempre meno.

15 commenti:

Nebo ha detto...

"Mostri" della ACME era troppo avanti.

Fabio D'Auria ha detto...

"...mica gotika" (era da dire)

Ristampare vecchie cose di mostri/splatter lo stava facendo già L'arcadia, eran partiti con DeNardo/Brindisi (così a memoria)

RRobe ha detto...

Con la differenza, Fabio, che mettevano i credits degli autori e segnalavano che si trattava di ristampe, non presentando il materiale come nuovo.

Fabio D'Auria ha detto...

Si, lo davo per ovvio, chiedo scusa a Mario, mi son spiegato male.

Integro:
[...]la buona idea di ripresentare quelle storie per il pubblico di oggi o per i nostalgici l'aveva già avuta Taccolini con la sua Arcadia[...](e vi erano i credits e l'anno di realizzazione delle storie)

kingsimon ha detto...

eh eh...........

Andrea Del Campo ha detto...

eh, ma si sa che questi hanno qualche problema con i loro stessi nomi, figuriamoci con quelli degli altri...

Diego Cajelli ha detto...

Andrea del Campo: "eh, ma si sa che questi hanno qualche problema con i loro stessi nomi, figuriamoci con quelli degli altri..."

Ecco.
Sono rotolato giù dalla sedia.
Ora sto ridendo sulle piastrelle, con un beagle che mi lecca la faccia.

Deimos ha detto...

Che gente furba. Effettivamente faceva anche piacere ma quando fanno ste merdate, sa proprio di presa per il culo...magari solamente per non pagare i diritti a qualcuno. Ma possibile che nessuno porti in tribunale gente del genere???

Su Shinigami invece che ne dici?
Io l'ho sciapo...un mezzo passo falso e le vendite lo hanno stroncato subito.

Andrea Cavaletto ha detto...

Non so a Rrobe, ma a me Shini piaceva...
forse la cosa che mi piaceva di meno era proprio Shinigami...

RRobe ha detto...

No. Direi che non mi piaceva.
Più che altro, non capivo il senso dell'operazione nel suo complesso.

LUIGI SINIS ha detto...

Ciao Roberto,
grazie per avermi segnalato la discussione;la 7even age era già intenzionata a porre rimedio alla leggerezza commessa e lo farà nel n.3 di GotiKa.
Non mi sento "sputtanato" per aver collaborato con una casa editrice minore, una cosa non esclude l'altra e tu dovresti saperlo.
Siamo mossi dalla passione per il nostro lavoro.

RRobe ha detto...

Per Luigi: il problema non è che sia una casa editrice minore.
Il problema è chi sono quelli che compongono questa casa editrice minore. Chi sono e, soprattutto, chi erano.
E' per quello che ti parlo di responsabilità e consapevolezza.

dedalus ha detto...

e chi sono ed erano?

RRobe ha detto...

Quelli di Radairk, quelli di Legend!, quelli del mai uscito Asya, quelli della Sunset che avrebbe cambiato il mondo... quelli di Ultimo e Infinito, quelli di quella casa editrice di manga durata il tempo di in sospiro e sparita misteriosamente nel nulla.
Quelli.

Redazione DOUbLe SHOt ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.