26.10.11

Con Tito Oltre la Soglia.



Si può recensire un  libro se ancora non hai finito di leggerlo?
Non si può. Nemmeno se è di un amico.
Quindi, questa non è una recensione di Oltre la Soglia, prima prova nel settore degli young adults di Tito Faraci, ma solo impressioni di uno che il libro lo sta leggendo in questo momento e che si sta divertendo a farlo.

Prima di tutto, mi preme sottolineare un punto: il termine "young adults" è sempre di più una mera etichetta commerciale sotto cui si può nascondere di tutto.
Perché Tito, nello scrivere questo romanzo, non ha fatto alcuna concessione, stilistica, di linguaggio o di temi.
Oltre la Soglia è un romanzo horror. Punto.
Molto duro e molto violento. Persino positivamente sgradevole in certi passaggi.
E' scritto in maniera adulta e non ci prova nemmeno a semplificare.

In secondo luogo, mi piace sottolineare come tutta la campagna promozionale del libro si sia concentrata sul fatto che Faraci E' uno scrittore di fumetti e LO RIMARRA'.
Portando la cosa come un vanto e non come una roba da nascondere del tipo "sì, facevo pure fumetti, ma adesso faccio cose serie".

Infine, voglio segnalare che uno dei personaggi del romanzo sono io, o quasi.
E questo, a mio modo di vedere, è già un buon motivo per leggerlo (ammettetelo: ultimamente vi avevo fatto quasi dimenticare quanto sono egomaniaco, vero?).

Per una recensione più approfondita, dovrete aspettare che termini la lettura.
Nel frattempo, se volete saperne di più e se alle 17 di Domenica sarete a Lucca Comics & Games, potrete recarvi alla Sala Incontri della Camera di Commercio e assistere alla conferenza di presentazione di Tito sul romanzo. Presenzierà Sandrone Dazieri.

Poi, se volete, c'è anche questa intervista QUI.