11.11.11

Linea di Sangue

Tito è davvero in un buon momento.
Non solo il suo romanzo è davvero buono (nel frattempo ho finito di leggerlo) ma anche questo volume a fumetti, illustrato dal monumentale Roberto Diso, testimonia uno stato di forma davvero notevole.
Una bella storia, atipica, che si muove tra il fronte italiano della seconda guerra mondiale e le atmosfere del Padrino. Scritta con incisività e sicurezza e disegnata davvero bene.
Se ne è parlato poco in giro ed è un peccato. In edicola lo trovate ancora e merita molto di più dei 9 euro che costa.


7 commenti:

Tito Faraci ha detto...

Caro Roberto,
si ringrazia sempre, per una cosa così. Ma questo è un grazie più grande e particolare. Perché mi hai sorpreso, e perché questa è una cosa a cui tengo molto, ma di cui - per una sorta di pudore difficile da spiegare (e forse troppo legato a questioni personali) - ho parlato poco anche io. Una storia che ha una storia.

Ciao
Tito

MicGin ha detto...

beh... se ne è parlato poco... dai un po' di tempo...
A me è piaciuto molto l'inizio. Ottimo l'intreccio. Ho gradito meno il finale, che però è logico e coerente. Ma sono soprattutto i dialoghi perfetti che riescono a rendere leggero un vero e proprio mattoncino di carta. L'ho letto tutto in poco più di mezz'ora.

Skull ha detto...

Io non sono ancora riuscito a leggerlo, ma è li che mi aspetta. ;)

Giorgio Salati ha detto...

ma porca miseria non l'ho trovato in edicola! Cercherò ancora.

Giulio ha detto...

E' in coda di lettura. Ma prima di lui c'è l'ultimo di King. Quindi ci vorrà un pò di tempo...

Avion ha detto...

Una cosa che apprezzo di questa collana è quella dicitura "ROMANZO A FUMETTI" invece della più chic ma un po' ipocrita "graphic novel"

Giorgio Salati ha detto...

Ha! Trovato all'edicola della metrò di Viale Zara! Lo metto in coda di lettura!