22.12.11

I tempi cambiano...


8 commenti:

Djo! ha detto...

scusa la piattezza della domanda ma mi chiedevo se quando tratti l'argomento sessualità ci sono delle influenze dal fumetto di genere erotico che riesci chiaramente ad individuare o se è piuttosto una tua elaborazione radicale sull'argomento. Tanti tuoi lavori tributano un chiaro omaggio a tutta una serie di opere ma su questa tua produzione qua mi semini per strada, sembra del tutto originale.

RRobe ha detto...

Non ci ho mai pensato.
Anche perché, non mi vengo in mente fumetti porno che mi hanno mai colpito in maniera speciale.
Mi piace una certa estetica di talune produzione video e di molti fotografi che, a quelle produzioni, si sono ispirati.
Comunque, come "autore completo", ma mia strada è sicuramente quella.

RRobe ha detto...

Poi, vabbè, c'è l'evidente debito con il Paz, specie nelle vignette.

Raffaella A. ha detto...

tu e Pazienza siete agli antipodi del fumetto, tesoro caro

Djo! ha detto...

non per difendere RRobe in particolare che di certo non ne necessita ma ne approfitto per ribadire come il lavoro di Pazienza fosse nel solco di una vera e propria innovazione del linguaggio per quei tempi. oggi Pazienza emerge nel lavoro di diversi autori, pur diversi tra loro, anche se ben diversi dallo stesso Paz, il peso che ha comportato non è stato tanto di natura stilistica quanto grammaticale.

Io sbaglierò ma in effetti quello che vedo qui

http://paztastic.files.wordpress.com/2008/10/kossiga.jpg

lo trovo tanto nei lavori di RRobe quanto qui

http://www.canemucco.com/wp-content/uploads/2010/08/40407_459651256884_307742276884_6811144_7273335_n.jpg

o qui

http://www.dmsa.unipd.it/~fabio/vauro/vauro2008_09_04.gif

RRobe ha detto...

Mai una volta che chi viene a spalare merda abbia nome e cognome. Mai una volta.
Che pena che mi fai, Raffaella.
Sei agli antipodi del mio culo.

Raffaella A. ha detto...

caro mio permalosone, da appassionata di fumetti non sono venuta a spalare alcunché sul tuo blog, ma ho dato solo una mia opinione che però devi averti irretito. cosa vuoi farci se vieni sempre fuori su google quando si cercano argomenti legati al fumetto? è uno dei prezzi della notorietà, credo. e vuoi che ogni lettore, anche casuale, ti lasci nome cognome indirizzo e codice fiscale? non sono affatto anonima come dici tu: mi chiamo raffaella antonelli, vivo a pomezia e ci vuole davvero poco a trovarmi sulle pagine bianche o su facebook. e a questo punto potresti farmi pena tu, se dovessi immaginarti lì solo soletto a titillarti quell'ano a cui fai riferimento rivolgendoti a me, mentre ti masturbi davanti ai tuoi stessi disegni deviati, che potrei facilmente riportare ad una probabile scarsa vita sessuale. potresti farmi pena tu, perché pensando alla tua maleducata risposta, sono ben felice di essere agli antipodi del culo di un uomo, ambendo casomai alla sua mente o al suo cuore. scelta infelice di parole? cmq potresti farmi pena tu, ma non me ne fai. ti auguro piuttosto un natale più sereno.

RRobe ha detto...

Alleluja.
Finalmente una che si mostra per quello che è.