11.12.11

Sunday Arts: catene

Qui di seguito, trovate il frutto degli ultimi tre giorni di lavoro (legato al progetto di cui vi parlavo QUI, ovvero, la prima storia lunga di Asso e il primo romanzo a fumetti che mi realizzo tutto da solo).
Se non vi ho risposto al telefono, alle mail o non vi ho cagato su FB, è solo perché capita che il tavolo da disegno (il Lenovo ThinkPad X220 T, nel mio caso) diventi una roba da cui non riesci a scollarti se non per mangiare e dormire (e, certe volte, manco per quello).
Comunque sia, pur essendoci delle robe da sistemare, sono abbastanza contento di quello che sta venendo fuori, specie perché con Photoshop non ci avevo mai lavorato (affidandomi sempre a programmi più semplici).
Devo ancora riuscire a digerire meglio le foto, quando le uso. Per ora ho la sola consolazione che, perlomeno, me le scatto io.


p.s.
Non badate troppo all'apparente mancanza di coerenza tra le varie pagine: sono estratte da momenti diversi della storia e, quando sarà finita, tutto avrà un senso.
O almeno lo spero.

Le altre tavole le trovate dopo il salto.