23.1.12

Cinque blogger in viaggio.


Mai stato interessato al mercato francese dei fumetti.
Cioè, sì, mi interessa ma nella misura che io realizzo qualcosa per il mercato del mio paese, e poi riesco a venderlo anche in Francia. Ma lavorare direttamente per la Francia è una cosa che non mi hai mai preso.
E forse è proprio per questa ragione che non sono mai andato ad Angouleme a visitare il suo celebre festival del fumetto.
Quest'anno, invece, ci vado.
Come fumettista?
No, come blogger.
L'Ente per lo Sviluppo del Turismo Francese ha infatti selezionato cinque blogger per un viaggio attraverso la regione del Cognac.

Questo è il comunicato stampa dell'iniziativa:

Cinque blogger ad Angoulême, nella terra del Cognac

In occasione del Festival del fumetto di Angoulême, che si svolgerà dal 26 al 29 gennaio prossimi, l’Ente per lo Sviluppo del Turismo Francese -  Atout France - e la regione del Cognac hanno invitato alla manifestazione 5 blogger specializzati e appassionati di fumetti e racconti di viaggio. I blogger che parteciperanno  in questione sono:


Un’occasione per scoprire, oltre alle ultime tendenze del fumetto, le  molte attrattive della “regione del cognac”. Il tour dei blogger inizierà infatti con una sosta proprio a Cognac, per visitare la città di Francesco I, con il  Maco (Museo delle arti del cognac), la Maison Otard, un produttore del Pineau de Charentes, il tipico liquore-aperitivo, e per gustare la cucina tradizionale in un paio di ristoranti noti della città.
Quindi Angoulême: visita della città e del Festival de la BD   ovvero del fumetto, cui sarà dedicata l’intera giornata di sabato 28 gennaio e domenica 29 gennaio. E con il corollario di una degustazione di gastronomia locale.

Seguite il viaggio in diretta sui canali dei blogger e su twitter con questo hashtag #fumettoAngouleme

Si parte dopodomani e, da quel giorno e per la settimana successiva, i post di questo blog saranno dedicati a questo viaggio. Si parlerà della regione del cognac ma pure, e soprattutto, di fumetto (francese e non) e del festival della BD.
Speriamo che ne nasca una roba divertente.





15 commenti:

Valeria ha detto...

sì ma deliziaci con dei post in francese!

HulkSpakk ha detto...

peccato che non sia un blog, altrimenti avrebbero senz'altro chiamato anche quelli di quella testata giornalistica, fumettotumore, o come cazzo si chiama...

ivanhawk ha detto...

Bello. Voglio recensioni dei ristoranti come quelle che fa il Cajelli ! ;-)

Ele ha detto...

bello! Buon divertimento! :D

Obi-Fran Kenobi ha detto...

bon voyage!

Fabio D'Auria ha detto...

Bon vuaiaggio! [cit]

MicGin ha detto...

a proposito di ristoranti, ce ne sono alcuni che fanno kebab stratosferici e per tutti i gusti

Pigi ha detto...

Il Pineau è una bomba con una crema dolce allo zafferano, cavolo, domani devo passare in enoteca a prendermene una boccia.

Cavuccio ha detto...

Fammi capire: l’Ente per lo Sviluppo del Turismo Francese, coglie l'occasione del Festival per promuovere la regione anche da un punto di vista enogastronomico, attraverso dei Blogger molto seguiti in italia.

Come se www.enit.it/ facesse la stessa cosa in occasione di Luccacomics!!!!

Purtroppo credo che l'Enit non sappia nemmeno dove si trovi Lucca...

RRobe ha detto...

Sì, stavo pensando la stessa roba.

Ale ha detto...

Troppo avanti...senza parole!

The Passenger ha detto...

E come vi hanno scelto?

Andrea Cavaletto ha detto...

Salutami il Longhi, che è davvero una brava personcina...

RRobe ha detto...

Per the Passeneger: a naso direi che hanno scelto un blog con 200.000 page views al mese curato da uno sceneggiatore di qualche rilievo, un blog di un noto critico di fumetto italiano e francese, il blog di un bravissimo illustratore specializzato in disegni di viaggio, il blog di un bravo fumettista e il blog di un apprezzatissimo grafico.

The Passenger ha detto...

buon naso, grazie!