5.1.12

Siete uno strano popolo. E io vi amo per questo.

SPIEGATEMELO come se fossi un bambino di cinque anni.





E al link ne trovate uno zilione di foto così.
Nessun nudo.
Solo ragazze che leccano pomelli della porta.

Si ringrazia Manuel Scordo per la segnalazione.


25 commenti:

HulkSpakk ha detto...

la porta rappresenta la vagina e il pomello le labbra.
Almeno io mi sono immaginato vagine e labbra. :D

Gaunt Noir ha detto...

Fossero foto italiane, cercherei di allacciare la cosa al verbo "chiavare" e alle sue porno declinazioni. Ma così non sapre veramente.. fra l'altro carini gli stage. La tipa vestita da segretaria con le braccia a mollo in una piscina per bambini..! AH! :D

non ha detto...

a me intrigano (le sto scoprendo ora, non le guardo regolarmente).
Credo che l'idea sia quello di tipe arrapate che, non viste, si dedicano ad una maniglia come se fosse un bel pene.
La parte erotica consiste nel grado di arrapamento che devono avere queste ragazze per fare una cosa cosi' strana, col rischio che qualcuno le scopra e le prenda per pazze/depravate.

Marica ha detto...

E' un po' come la "merda d'artista" per sottolineare il fatto che quello che fa un "artista", (quando, perché si da questa etichetta?) fosse pure merda, lo si loda a prescindere. Perché è un artista. Ecco i giapponesi, qualsiasi cosa fanno si ricerca sempre il senso più ampio. Perché sono giapponesi. Ma andate a cagare.

Francesco ha detto...

In questo caso secondo me il ragionamento è: il pomello è sporco, quindi leccarlo è un atto di sottomissione.
A mio avviso il porno punta a anzitutto a produrre qualcosa di piacevole da vedere...che la cosa in questione sia piacevole da fare è spesso completamente irrilevante.
E le cose "strane" che nel porno sono piacevoli da vedere e basta sono in generale pratiche che rievocano i punti-chiave del sesso in maniera particolarmente interessante, anche molto indiretta.

Fabrizio Ricci ha detto...

igienicamente è a dir poco discutibile

TSUNAMI ha detto...

io ti voglio bene perché mi fai scoprire queste chicche.
XD

Leomax ha detto...

Ora ho bisogno pure io di capire perché, anche se opterei per la sottomissione pensando al "leccaggio" del tacco in qualche pratica sm che va tanto in voga li in nipponia.

The Passenger ha detto...

io credo che i giapponesi abbiano scoperto che la loro saliva geneticamente è superiore a qualsiasi sostanza lubrificante.niente voli pindarici sessuali ma solo serie ed oneste fabbre che lavorano di bocca.

p!o ha detto...

C'è un'unica spiegazione logica: sono giapponesi.

Mister X ha detto...

Qualche tempo fa avevo visto un documentario in cui un americano continuava a baciare le sue automobili di cui era follemente innamorato... (un maggiolone ed un camioncino ford penso)
Che sia una forma di amore impossibile?

COWABUNGA, Dude! ha detto...

Secondo me il gioco sta nel rischio. Il rischio che qualcuno apre la porta e ti fa saltare i denti davanti, te ne prego bambino Gesù

scheletro ha detto...

se si volesse andare a ricercare ogni singolo doppio senso sul sesso non finiremmo più dal monumento a washington dc che sembra un pene alla torta di american pie e sappiamo tutti che fine ha fatto

St3! ha detto...

"La maggior parte delle donne si masturba in posizione supina, mentre alcune preferiscono stare in piedi o sedute. Altre donne preferiscono sfregare i genitali contro un oggetto come un cuscino, una sedia, la spalliera del letto o la maniglia della porta"
( http://isd.olografix.org/faq/faq_mastfemm.htm )

La maniglia della porta viene citata anche in diversi film-che ora non ricordo-come strumento sessuale.

Visivamente, a seconda dei propri gusti, l'onanista può sostituire di tutto a quelle maniglie.

Avion ha detto...

La spiegazione è: i giappi sono maestri nell'inventarsi nuove perversioni sessuali.

Minkia Mouse ha detto...

E' porno safe for work!

filobus ha detto...

semplicemente i giapponesi hanno maggior via libera a esprimere "impeti" sessuali, rispetto a noi, che probabilmente sfogheremo in altro modo (il feticcio del bunga-bunga?!).
Bisogna poi vedere come le vede un giapponese..

Deimos ha detto...

Per me resta puro e semplice feticismo...ognuno ha il suo, anche chi guarda, chi scrive e chi legge.

saldaPress ha detto...

Beh, chiaro. Sono le famose maniglie dell'amore.

Marco Longo ha detto...

Io ho pensato immediatamente ad una metafora dei "glory holes".

Andrea ha detto...

sembra un cazzo e non devono mettere i quadrettoni censuroni dell'ammore.

fine spiegazione

Francesco ha detto...

si effettivamente sul sito ci sono varie foto dove leccano ben più falliche maniglie. quindi il leccaggio di pomelli è un derivato del leccare maniglie

Massy ha detto...

un popolo che vuol dimostrare che il luogo comune di essere sessualmente di mentalità chiusa ormai è superato limonando il pomello di una porta chiusa...

Una protuberanza(pomello) su una fessura (buco della serratura) poteva alla lontana rimandare all'idea di vagina e clitoride ma il ragionamento cade perchè altrimenti a leccare i pomelli ci dovrebbero essere principalmente uomini (eterosessualmente parlando).

PS
parola per postare suggerita da blogger "matticur" MATTIdaCURare???
ASD
^^

Marco Pellitteri ha detto...

La spiegazione è: tutto quello che avete già detto, + il fatto che i giapponesi sono un popolo molto igienista e l'idea di leccare qualcosa di così “sporco” (che infiniti sconosciuti toccano) è molto trasgressiva e perturbante.
Una pacca sulla spalla a SaldaPress per la sua battuta!

LenAine ha detto...

O sono poco normali loro o sono poco normale io che apro il link e muoio di tenerezza, non di erotismo..