9.1.12

Una news sulla mini a colori

La trovate QUI.

Edit:
come da tradizione per UBC, basta che si colleghino in tre utenti e va tutto in bomba.
Abbiate pazienza.
Io mi chiedo come possa essere che, ancora oggi, quel sito funzioni così male.
Le prossime anteprime le facciamo su un portale che si vede, ok?
Per ora, vi posto qui sotto l'unica immagine inedita che appare nel pezzo.



27 commenti:

Stefano Manieri "Bruciatore" ha detto...

è da ieri che ci provo, ma il server sembra non farcela... Tristezza inside... :(

Tanobas ha detto...

a me non funziona, il link non si "apre"...

Davide Taviani ha detto...

e dire che non ci vuole mica tanto a fare un sito usabile, eh. Mah. Better luck next time.

Hellpesman ha detto...

davvero bella tavola! il progetto m'intriga di brutto!

Ape ha detto...

Speriamo che non sia una "copia" di tutto quello che è Sci-Fi. Cioè, spero che ci siano "citazioni" ma che ci sia anche qualcosa di originale visto che nel fumetto italiano sembra tutta una citazione. Confido molto in questo nuovo progetto ma già partire da due vignette sputate a Terminator mi lascia mal sperare :(

RRobe ha detto...

Wow. Gente che brucia è automaticamente citazione a Terminator.
Allora, facciamo così, lascia perdere a prescindere: è una serie piena di luoghi topici della SF bellica, a cominciare da Fanteria dello Spazio fino a Halo. E pure a MW3, a dirla tutta. Tu le chiameresti "citazioni", io mi stranirei perché il termine lo usate a cazzo (le citazioni sono cosa altra), allora li chiameresti "copie-plagi" e io dovrei stara a fare i soliti discorsi che si fanno sempre con i saputelli che pensano di saperla lunga riconoscendo un riferimento culturale solo in base alla loro esperienza (di solito limitata e recente) e via dicendo.

Facciamo che restiamo amici, dai.

Roberto D'Andrea ha detto...

Beh in effetti giudicare anche solo le influenze di un progetto da una tavola sola (bella però!) è un tantino azzardato.
Certo che caratteraccio che c'ha Recchioni!

mordilloz ha detto...

Ad esser sincero anch'io ho pensato subito a T2,con l'unica differenza che le storie con rimandi cinematografici ed altro (non so quale altro termine usare),mi piacciono un sacco.
Sarà che siamo della stessa generazione cresciuti a robottoni,pane e mortazza e postal market....

Roberto Escalona ha detto...

bella bella tavola

RRobe ha detto...

Che poi... l'inizio di T2, per stessa ammissione di Cameron, è ripreso di peso da Akira (come molte altre robe nel film).
Il primo Terminator ha un debito grosso come una casa con Ranxerox. E via dicendo.
Quindi? Cosa significa?
Un cazzo, ecco cosa significa.
Un prodotto ha un valore se ha una sua dignità specifica e unica, punto.

werther Dell'Edera ha detto...

chi ci vede una citazione "sputata" in questa tavola sta male col botto!
Se si continua così tra un po' non ci si potrà neanche pulire il culo.

Antonio Lucchi ha detto...

A me piace abbestia. Soprattutto la colorazione. Si può sapere il disegnatore e il colorista?

RRobe ha detto...

Emiliano Mammucari (disegnatore e co-creatore della serie) e Annalisa Leoni (colorista).

Slum King ha detto...

Vista ieri sera quando l'hanno inserito... peccato che oltre a quella immagine lì non abbia detto nulla che non si sapesse già da tipo una vita.

Capitan Lkl ha detto...

E l'incubo nucleare di Sarah Connor non è "leggermente" ispirato all'esplosione in Hadashi no Gen, con soluzioni grafiche prese pari pari da Akira? Non mi pare assolutamente che all'estero sia sempre tutto nuovo di zecca.

dm ha detto...

http://prontoallaresa.blogspot.com/2011/04/come-che-dicono-su-quel-blog-se-mi.html

http://prontoallaresa.blogspot.com/2010/05/ma-perche-non-lo-dice-nessuno-di-shadow.html

http://prontoallaresa.blogspot.com/2009/09/harry-dice-scrive-un-pezzo-che-non.html

RRobe ha detto...

E che ci capa?
Madonna se vi disprezzo, alle volte.

Enzo ha detto...

Wow!
Stupenda! O,O
Mammucari è sempre più bravo, per quanto possa sembrare impossibile...

dm ha detto...

Ci capa che delle volte può sembrare, può sembrare, che ti sei eletto autorità su cosa puzza di plagio e cosa no e su come delle volte le parole sono usate a sproposito (dagli altri), un po' alla Luttazzi.
Non penso ci sia malafede, ovviamente si conosce molto meglio il processo dietro i propri lavori per poterlo argomentare.
A me della polemica non frega niente e trovo anche io risibile definire un'altalena in fiamme sputata a terminator e da lì pontificare su un'intera miniserie inedita a partire da una tavola.
Ed è vero che spesso gente si è resa ridicola venendoti ad accusare di "plagi" verso "originali" che non lo erano affatto.
Ma davvero delle volte non comprendo la differenza tra vedere un orsetto in fiamme e pensare di far tana su terminator (o vedere una macchina volante e parlare del quinto elemento) e vedere una mano con pistola e dire che ti hanno copiato la copertina di garrett. Hai una cultura dell'immagine e dell'immaginario e si vede ed è anche piacevole quando fai cose come partire dal dottor caligari per arrivare a madworld, ma se la storia della narrazione si autoalimenta, si ciba di archetipi e stereotipi e si evolve costantemente ripescando e rimaneggiando, smontando e aggiustando vale per tutti e non solo per te e per chi ti piace.
Puoi anche dire che chi copia bene interpreta e chi copia male copia ma ci sta se qualcuno viene a dire a te che copi male come lo tu lo dici ad altri (non in questo caso, ripeto, ingiustificato per mancanza di contesto), altrimenti proprio come Luttazzi solo lui sa il significato delle parole e conosce la semiotica, tutti gli altri da disprezzare.

RRobe ha detto...

Se la differenza sostanziale tra i casi che citi, ti assicuro che è un problema tuo. O è malafede.

Ape ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ape ha detto...

"Wow. Gente che brucia è automaticamente citazione a Terminator.
Allora, facciamo così, lascia perdere a prescindere: è una serie piena di luoghi topici della SF bellica, a cominciare da Fanteria dello Spazio fino a Halo. E pure a MW3, a dirla tutta. Tu le chiameresti "citazioni", io mi stranirei perché il termine lo usate a cazzo (le citazioni sono cosa altra), allora li chiameresti "copie-plagi" e io dovrei stara a fare i soliti discorsi che si fanno sempre con i saputelli che pensano di saperla lunga riconoscendo un riferimento culturale solo in base alla loro esperienza (di solito limitata e recente) e via dicendo"

Caro Recchioni, io la chiamerei semplicemente "mancanza di idee" cosa che nei tuoi fumetti traspare sempre molto.

Restiamo amici? Anche no. Non devo essere sua amica per criticarla anzi, se lo fosse, forse la criticherei anche di più. Comunque, confermo che lei ha sempre un modo di rispondere alle persone che la criticano abbastanza indecente. Se si sente piccolo e sempre attaccato nell'intimo, evidentemente corrisponde proprio al profilo di un piccolo uomo e mediamente ignorante per reagire sempre su questi termini. D'altra parte...cosa possiamo aspettarci da uno sceneggiatore che tratta la sua utenza sempre a pesci in faccia. Si faccia un bagno di tranquillità e vedrà che la vita non vuole attaccarla sempre e comunque. Magari inizi anche a RISPETTARE i pareri altrui visto che anche questo fattore le manca davvero tanto.

RRobe ha detto...

Sai Ape, molto dipende dalle critiche.
Una critica, anche dura, portata in maniera civile, ha senso e si becca una risposta seria e civile.
Una critica pretestuosa, portata con arroganza, da qualcuno che si palesa per la prima volta e giusto per cagare il cazzo su delle stronzate, si becca la risposta che si merita.

Ape ha detto...

Allora LEI oltre che farsi un bagno di tranquillità, dovrebbe imparare a leggere e farlo anche bene.

Ho forse criticato in maniera presuntuosa??? Non mi sembra.
Ho solo detto che quella tavola nel MIO immaginario (e credo anche di altri), mi ricordava Terminator. Ho sperato che la serie non sia una continua citazione da altra roba già vista e letta. Che poi delle altre due cose che ha citato, sinceramente mi perdoni ma non so cosa siano ne se sono cose importanti ma già che le ha citate, vuol dire che nel SUO immaginario le ha ficcate dentro al fumetto. Quindi lei come le chiamerebbe se non copiare, citare o plagiare?

Secondo me, ripeto, deve iniziare a RISPETTARE i pareri altru e sopratutto a leggere bene le cose che le vengono scritte senza fare sempre sfuriate del genere che mi sembrano banali, inutili e che la fanno sembrare...in parole povere, un gran cafone.

RRobe ha detto...

Vedi quanto detto sopra.
L'educazione devi darla per riceverla. Tu ricevi quello che mi dai, Ape.

Ape ha detto...

Guardi, ha ragione lei o comunque creda di averne. Io non penso ne di essere stata maleducata nella mia critica ne pretestuosa. Evidentemente lei non ha proprio il metro di paragone per le critiche. Vorrà dire che la prossima volta mi asterrò dal farle notare qualcosa. E comunque io da lei non ricevo nulla...a parole, come spesso ha detto lei, siamo tutti bravi: forse dal vivo, abbasserebbe la cresta che non se lo può permettere di certo.

RRobe ha detto...

Credo piuttosto che sarebbe il contrario e che tu, certi toni, non li useresti. E, di conseguenza, saresti trattata meglio.