8.3.12

KARA


Secondo David Cage, questo è il futuro dei videogiochi per un pubblico maturo.
Secondo me, questo è solo un corto digitale, nemmeno particolarmente buono.
E' fatto girare in real time con un nuovo motore grafico sviluppato da quelli di Quantic Dream per la Playstation 3? Allora è notevole. Una tech demo notevole.
Di più, io non riesco a vedere.
Se mai ci sarà un gioco mosso da questo motore, lo giudicherò quando arriverà sugli scaffali, sperando che sia qualcosa di diverso da quel lasergame appena più sofisticato di Dragon's Lair che Cage ha mandato in giro con il nome di Heavy Rain.


Sinceramente, non vedo l'ora che si arrivi al fotorealismo grafico e a una resa completa della fisica nei videogiochi, così non ci saremo tolti il dente e potremo pensare a roba più interessante.

23 commenti:

mude ha detto...

é il corto di Cage spacciato per demo, come tech demo non ha molto senso, sopratutto su una piattaforma obsoleta.

Naturalmente voleva fare il figo portando le emozioni nel videogioco e la recitazione credibile.

Ma questa gente perché non prende e investe i soldi in un film?Forse hanno paura di floppare pesantemente con chi conosce il mestiere.

Brava l'attrice, belle le animazioni facciali e lo shader della pelle ma poi non c'é altro.

RRobe ha detto...

Sempre pensato che fossero i fumettisti ad avere l'invidia del pene nel confronto del cinema e degli altri medium... ma il videogioco non scherza un cazzo.
il suo settore macina più soldi di quello cinematografico eppure anelano al riconoscimento culturale istituzionale, non rendendosi conto che ce l'unico riconoscimento che conto, ce lo hanno già: quello del pubblico.

RooB. ha detto...

Condivido soprattutto l'ultima affermazione. Paradossalmente per arrivare ad uno sviluppo di storie e meccaniche di gioco al livello del periodo in cui la grafica e la fisica erano poca cosa, bisognerà aspettare che raggiungano i livelli massimi...
Credo purtroppo centellineranno lo sviluppo di fotorealismo e fisica perfetta per poterselo giocare sul mercato poco alla volta.

GuidO ha detto...

bah... sarà anche in real time ma hanno blurrato tutto per evitare l'antialiasing basso, la scena è piccola e i poligoni totali saranno si e no 50k a farla grossa, l'animazione è ben fatta ma fatta ad hoc e non programmata ,lighting carino ma effettato in post, shader nella norma... finchè non vedo una giungla tropicale o la spaziosità di RDR mossa tranquillamente da una console casalinga alla qualità di una cinematica della digic o della blur non grido al miracolo. ;)

Minkia Mouse ha detto...

"Sinceramente, non vedo l'ora che si arrivi al fotorealismo grafico e a una resa completa della fisica nei videogiochi, così non ci saremo tolti il dente e potremo pensare a roba più interessante."

Ma davvero!

Sarà pure il futuro secondo Cage, meno male il presente è altro.

Ieri ho scoperto Borderlands e oggi sono contento così.

Bruno B ha detto...

Eh ma non ti credere, ché il consenso del pubblico ce l'hai proprio con 'ste robe qui, mica col gameplay sperimentale o con le scelte artistiche un attimo più fuori dal seminato...

Manrico Corazzi ha detto...

Uh... no, non sono d'accordo al 100%, stavolta.
a) ok, né a me né (aqquantopare) a te piace il genere "interactive movie", nel mio caso già dai tempi di Phantasmagoria e GK3; però a qualcuno piacciono, quindi... Speriamo piuttosto che la deriva del casual gaming (di cui in parte questo genere è responsabile) non prosegua, distruggendo anche la nicchia hardcore o relegandola all'indie.
b) no, più realismo e si entra nella uncanny valley... io non voglio più realismo

Djo! ha detto...

ha chiamato Barbucci, dice che rivuole Noah.

Slum King ha detto...

Comunque, potrà non piacere, ma Cage è uno che sta perseverando su una idea ben precisa di ibrido videogame/cinema/real life, e questa cosa se la porta dietro da sempre(Omikron).
Non è che si sia inventato amante del "fotorealismo", è la sua poetica.
Preferisco lui che almeno è sincero che molte SH che grazie al pubblico videoludico, il più inconsapevole e incosciente dei "pubblici", venderanno a palate storie farlocche e gameplay obsoleti, basta che ci sia la grafica.
Perché Journey è troppo corto non lo compro, la Nintendo fa giochi per i bambini, cazzo il nuovo Max Payne sembra vero, non vedo l'ora che esca Halo 4.

RRobe ha detto...

Concordo, Slum.
Tranne su Halo e Massimiliano Sofferenza, ovviamente.

Slum King ha detto...

Era pungerti nel vivo :asd:

Max Payne 3 ed Halo 4 sicuramente saranno delle figate stratosferiche, il problema saranno gli utenti(e non diamo sempre la colpa ai bimbiminkia perché la colpa vera è degli over 25 imbecilli) che sbaveranno su queste cose e poi guarderanno con disprezzo il bambino che gioca a Super Mario, sentendosi superiori.
Ah Ah,
fottuti imbecilli.

Tyler ha detto...

Su heavy rain:
Ma ti è piaciuto o no?
Mi rendo conto di cantare nel coro delle riviste che hanno sparato voti altisonanti, ma...
Meenchia è un gran bel giocone!
Credo sia quel film interattivo che era il graal dei game designer anni 90...

Avion ha detto...

Intanto è una tech demo da sbavo.
In secondo luogo, quella di creare il vero film interattivo è una vecchia fissa di Cage e tutti i suoi giochi si sono mossi in questa direzione. Non è che tutta l'industry sia a caccia della benedizione di Hollywood.

Avion ha detto...

Poi Heavy Rain mi è piaciuto un sacco nonostante due voragini nella trama e certe leggerezze evitabili. L'ho giocato due volte e mezzo, non ho finito la terza perché la scena della centrale elettrica abbandonata mi aveva cacato il cazzo già la prima volta.

DENIS GUALTIERI ha detto...

Boh, a me è piaciuto.
Il fotorealismo non è un traguardo che tutti si pongono, molti optano per uno stile grafico che dia personalità al gioco.
Se sei uno che ci investe milioni e vedi che il fotorealismo vende è ovvio che vai per quella strada.

Poi non mi sembra che sia il videogioco a seguire il cinema ma piuttosto mi pare si scopiazzino vicendevolmente, ed è un buon esercizio.

Planetary ha detto...

Concordo sull'ultima frase. Si arriverà presto (diciamo 5-7 anni?)
Sarà come per la pittura, una volta nata la fotografia l'unica via era astrarre. Avremo giochi dadaisti?

Deimos ha detto...

Sinceramente in questa tech demo ho visto davvero poche cose sorprendenti. Che poi dietro ci sia una attrice ripresa e convertita in digitale in tempo reale me ne fraga mezza. Bisognerà vedere come me lo vanno ad implementare su un gioco che non deve essere un lungo QTE perchè altrimenti non serve a un cazzo. Fermorestando che questo attuale video è una versione 1.0 di quello che tutt'ora sembra arrivato alla versione 3.2 del motore grafico...questo bisogna specificarlo dunque questa Tech demo alla fine è già obsoleta.

Di tech demo fighe, tutt'ora, le cose viste in Directx 11 fra UE e CryEngine per me sono 100 volte avanti a questo fantoccio robotico presentato da Cage senza che dietro ci sia tutta la sboroneria della sua tecnologia. Se poi i primi filmati ribati sulle Dx12 sono veri...credo che al momento di una reale implementazione nei giochi moderni, ne vedremo delle belle. Anche se poi, faticano ancora a trovare soluzioni per le Dx11 figuriamoci quando mai inizieranno con le 12!!!

Avion ha detto...

Qui a pochi è ben presente che questa meraviglia gira in tempo reale su una normale PS3, non su un computer ultima generazione con tre schede grafiche in parallelo come faceva la demo dell'UE4.
Oltre a ciò, non è la demo di un gioco, ma un test di quello che si può fare con il "nuovo" sistema di ripresa e mostra di avere un risultato molto più omogeneo e realistico rispetto a Heavy Rain e L.A. Noire.
Toglietevi quel cazzo di monocolo, dai.

Deimos ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Deimos ha detto...

"A pochi è ben presente che questa meraviglia gira in tempo reale su una normale PS3, non su un computer ultima generazione con tre schede grafiche in parallelo come faceva la demo dell'UE4"

In verità era la Tech demo dell'UE3 non 4. Poi di quello che dici io sai che ti quoto ma bisogna valutarne anche le implementazioni. Che sia una Tech demo che gira in tempo reale...si, ordunque? Cioè, sinceramente fottesega di sapere che hanno quella tecnologia cosi come fottesega di vedere le cose fighe in Dx11 con i super PC e le tre schede video in Sli. Se poi queste cose fighe non me le implementano, tanto vale...questi filmati servono a farsi le seghe mentali oppure a far arrappare quelli che si sono comprati una PS3 e che tutt'ora piangono per l'assenza di titoli che ne sfruttino per davvero le grandi caratteristiche interne. Rimangono come le lucine colorate a Natale, le vedi e ti piacciono ma finito il periodo si mettono via.

omo os caras do slimpikinot ha detto...

solo a me ricorda questo:
http://www.youtube.com/watch?v=pFnLirXjjto&feature=related

Pino Cuozzo ha detto...

leggo di gente che si mette a contare Pixel e poligoni...questa gente nn ha capito bene la funzione di questa tech demo (che cmq gira su hardware di 6 anni, ma che giochi come uncharted, ad esempio, e sta demo dimostra aver ancora margini)... Cage voleva dimostrare che indirizzando degli engine verso la direzione narrativa si può aver un protagonista digitale che "recita" ed esprime "emozioni"...e visto il riscontro del pubblico e di addetti al mestiere , beh, Cage was right

Crumb ha detto...

Kara ha un bel culo peró.