12.3.12

La vostra fine è vicina.

Oggi mi è viene voglia di darmi una seconda possibilità di riuscire a leggere L'Unico e la sua Proprietà di Max Stirner, libro che m'ha sempre affascinato enormemente ma che non credo di aver mai capito appieno.
Guardo sconsolato la mia libreria e capisco che ritrovarlo sarà una roba lunga e noiosa.
Faccio una stima del tempo che mi costerà cercarlo, la confronto con il potenziale guadagno che otterrei se impiegassi quel tempo a lavorare.
Ipotizzo il prezzo di una copia nuova.
Decido che ricomprarmelo è più conveniente.
A quel punto, mi metto a cercarlo su Kindle, che tutti i libri li leggo su quel dispositivo ormai e così ottimizzo ulteriormente i tempi, non dovendo scendere per andare in libreria.
Peccato che l'Adelphi non lo abbia ancora messo nel suo catalogo digitale.
Vabbè, lo compro cartaceo e me lo faccio spedire a casa.
Così in libreria non ci vado lo stesso.
Lo trovo.
Quanto costa?
13 euro.
11 con lo sconto di Amazon.
Per un libro che è libero da diritti e via dicendo.
In edizione Adelphi, oltretutto, quindi con quella copertina leggera di quel cartoncino grezzo che prende la polvere come pochi e con quei colori smorti.
A quel punto, scrivo su Google L'Unico e la sua Propietà e trovo subito un bel .PDF gratuito da scaricare. Lo scarico, lo invio alla casella postale del Kindle e non ci penso più.
Tutto gratis.

E' vero, come dicono gli editori, il futuro del libro è digitale (a questo proposito: buongiorno!).
Ma, se continuano così, loro non lo vedranno questo futuro.