12.3.12

La vostra fine è vicina.

Oggi mi è viene voglia di darmi una seconda possibilità di riuscire a leggere L'Unico e la sua Proprietà di Max Stirner, libro che m'ha sempre affascinato enormemente ma che non credo di aver mai capito appieno.
Guardo sconsolato la mia libreria e capisco che ritrovarlo sarà una roba lunga e noiosa.
Faccio una stima del tempo che mi costerà cercarlo, la confronto con il potenziale guadagno che otterrei se impiegassi quel tempo a lavorare.
Ipotizzo il prezzo di una copia nuova.
Decido che ricomprarmelo è più conveniente.
A quel punto, mi metto a cercarlo su Kindle, che tutti i libri li leggo su quel dispositivo ormai e così ottimizzo ulteriormente i tempi, non dovendo scendere per andare in libreria.
Peccato che l'Adelphi non lo abbia ancora messo nel suo catalogo digitale.
Vabbè, lo compro cartaceo e me lo faccio spedire a casa.
Così in libreria non ci vado lo stesso.
Lo trovo.
Quanto costa?
13 euro.
11 con lo sconto di Amazon.
Per un libro che è libero da diritti e via dicendo.
In edizione Adelphi, oltretutto, quindi con quella copertina leggera di quel cartoncino grezzo che prende la polvere come pochi e con quei colori smorti.
A quel punto, scrivo su Google L'Unico e la sua Propietà e trovo subito un bel .PDF gratuito da scaricare. Lo scarico, lo invio alla casella postale del Kindle e non ci penso più.
Tutto gratis.

E' vero, come dicono gli editori, il futuro del libro è digitale (a questo proposito: buongiorno!).
Ma, se continuano così, loro non lo vedranno questo futuro.

13 commenti:

Jem7 ha detto...

Non sapendo di cosa parlavi ho approfondito e credo che il libro in questione possa fare al caso mio.

Beh, grazie!

michele petrucci ha detto...

L'intervista al direttore di generale di Mondadori la dice lunga sulla scarsa lungimiranza dei nostri editori…

www.selpress.com/istitutotreccani/immagini/100312C/2012031031786.pdf

Avion ha detto...

E non possono nemmeno romperti l'anima, visto che il libro cartaceo ce l'hai e quello digitale non esiste. gg

effe ha detto...

Con Stirner c'è da divertirsi parecchio, oltretutto!
Solo a pensare a Marx ed Engels lì a sudare su 320 pagine dell'Ideologia tedesca per tentare di confutarlo praticamente parola per parola...

13 euro per il libro in digitale è pazzesco. Praticamente quanto l'abbiamo pagato in cartaceo, anche se diverso tempo fa.
Oggi quanto costerebbe: 35 euro?!
Ho capito che un libro del genere avrebbe sì e no un centinaio di download in tutto, ma quali costi deve ammortizzare l'editore?
Digitalizzazione? Suvvia...
Traduzione? Quella già ce l'hanno!
E non ditemi che pagano i diritti al traduttore che non ci credo, anche se in casi come questi se lo meriterebbe, visto il lavoro improbo!
Davvero, basterebbe un po' di lungimiranza per fare bella figura: tanto anche a botte di 13 euro a download non credo che i costi per l'Unico verranno mai ammortizzati...
Del resto, se fosse per quello non l'avrebbero mai pubblicato!

Buona lettura!
Flavia

effe ha detto...

vabbè, non avevo capito niente.
13 euro era per il libro di carta...
sigh... è lunedì.

allora capisco perché lo abbiano lasciato a 13 euro... stanno ancora cercando di ammortizzare i costi dell'ultima edizione!

Uff... vado a farmi un caffè, và.
F

JenaPlissken ha detto...

Figo Stirner, ma il suo pensiero è attaccabile su più di un fronte (ad esempio, postulando un egoismo universale, la stessa nozione di "egoismo" cessa d'aver significato, in quanto non esiste, de facto, un "non egoismo" a cui contrapporlo).
Comunque un'opera filosofica importante e molto interessante, anche se secondo me Nietzsche ha sviluppato molti dei punti di Stirner in maniera molto più soddisfacente.

carlpaz ha detto...

Ma su amazon c'è anche un volume di 352 pagine a 0,90, della giunti demetra.
E' lo stesso?

per curiosità, un volume di 428 pagine ( tante ne ha l'edizione adelphy) secondo te quanto dovrebbe costare?

gegge ha detto...

mah davvero stiamo dicendo che il valore di un libro va commisurato al numero delle sue pagine?

rrobe, anche io ho questa curiosità... quale sarebbe stato il prezzo che avresti ritenuto accettabile? (l'unica cosa che so di economia è che il prezzo di un bene lo fa quanto è disposto a spendere il consumatore per ottenerlo)

RRobe ha detto...

Tenendo conto che, il libro in questione, è libero dai diritti, il costo dovrebbe essere quello di stampa con un ricarico civile da parte dell'editore.
Facciamo 6 euro a dir tanto?
Dai, facciamo i signori: 7
Pure 8.
Ma 13.
Me lo scarico gratis (e, in questo caso, gratuitamente) dal web.
E tu, editore preistorico e avido, manco quei 6 euro vedi.

carlpaz ha detto...

ma se dai 13 euro togli iva assolta dal'editore, margine di amazon, tasse varie,l acifra è quella.

Non credo che amazon ci guadagni meno del 20/25%

RRobe ha detto...

A parte che quello è il prezzo di vendita punto. Amazon vale come qualsiasi altro distributore (anzi, credo che passando da Amazon in margine di guadagno sia più ampio visto che si salta un mezzo passaggio).
Ma poi... quindi, non si possono vendere libri a meno di 13 euro?
Adesso, non fatemi fare il vecchio ma, ve lo ricordate quanti sono 13 euro?
Per un libro gratuito?
Eddai.

carlpaz ha detto...

Certo che si possono vendere a meno di 13 euro.
A parte che il prezzo era 11, con lo sconto amazon.

Supponiamo che amazon ci guadagni qualcosa anche con lo sconto.
Meno che un distributore normale,
forse, ma credo che l'editore, vendendo a amazon, incassi al massimo
7,00 euro a copia.
Paga l'iva, le tasse e la stampa, cosa può restare?

Poi se ad adelphi la stampa costa solo 1 euro, ci marciano. ma non credo...

Bruce ha detto...

Per chi volesse scaricarselo gratuitamente: http://greennotgreed.noblogs.org/post/2012/02/29/max-stirner-lunico-e-la-sua-proprieta/