11.3.12

moebiusmoebiusmoebiusmoebiusmoebiusmoebiusmoebiusmoebius

Non è che abbia molto da dire sulla morte di Giraud/Moebius
Era il miglior disegnatore di fumetti di sempre e purtroppo, anche un essere umano.
E gli esseri umani, muoiono.
Il mio dispiacere per la sua morte, nasce da ragioni strettamente egoistiche:
non vedrò altri suoi fumetti e da oggi in poi, il mondo sarà un posto un poco più buio.
Il vero dolore e dispiacere, lo lascio alla famiglia e a quelli che lo conoscevano e lo avevano caro.
Se non avete mai letto niente di suo, io vi conisiglio questi tre volumi:


Che non sono necessariamente le sue opere più belle (quasi impossibile scegliere, sinceramente) ma che, nel loro insieme e se lette una via l'altra, illustrano bene non solo le sue le capacità, ma anche la sua visione complessiva del medium fumetto.
Una visione sorpredente che fa apparire sciocche e inutili tutte quelle discussioni sul fumetto popolare e il fumetto d'autore, sulle gabbie o sull'assenza di esse, sul genere o sul non genere, con cui ci trituriamo vicendevolmente le palle.
Giraud/Moebius ha sempre saputo tutto.