25.4.12

The Avengers -la recensione- no spoiler


Il film esce ufficialmente nelle sale oggi.
Non mi dilungherò con la recensione anche perché condivido, il larghissima parte, l'opinione del RRobe di Terra 610.
Aggiungo solamente alcune cose che la mia controparte ha tralasciato:
- l'adattamento italiano (traduzione e doppiaggio) è piuttosto discutibile.
- la stereoscopia è brutta e dannosa (non ai livelli di Thor ma quasi).
Per il resto, riassumendo:
The Avengers è un film eccezionale per quelli che si emozionano al solo veder apparire un supereroe Marvel. E un buon film per tutti gli altri.
Il Joss Whedon sceneggiatore, con la sua capacità di lavorare sui personaggi e con il suo umorismo, riesce a sviare l'attenzione da tutti i buchi di trama e le illogicità dello script.
Il Whedon regista, invece, applica quel linguaggio ordinato e pulito che aveva già messo in mostra con Serenity. E' un tipo di regia che premia la comprensione di quello che sta succedendo sullo schermo, (anche nei momenti più concitati e complessi in termine di coreografie) ma che, dall'altra parte, non riesce mai ad aprirsi alla meraviglia. E' uno sguardo piccolo che, purtroppo, in alcuni frangenti fa apparire piccolo anche il film.
Per il resto, è un prodotto divertente e sono sicuro che (forse proprio in virtù del suo essere un prodotto medio che non osa quasi nulla, in termini stilistici) verrà amato alla follia.

Andateci sereni, insomma.

Oppure NO.
(su questa cosa ci ritorniamo sopra, che c'è tanto da dire).