4.4.12

Pirati! Briganti da strapazzo -la Recensione-


Per quelli che leggono questo blog per fini utilitaristici: il film esce oggi.
E' bello e fa ridere.
Andatelo a vedere.

Per quelli che vogliono leggere le mie solite due robe:
come non si fa a voler bene a quelli della Aardman?
Gente che ha costruito un'azienda giocando con la plastilina.
Autori che infondono amore in ogni opera che realizzano.
Gente che sa far ridere.

Qualche titolo? Qualsiasi cosa di Wallace & Grommit.
Adam.
Wat's Pig.
War Story.
Galline in Fuga.
E anche il loro primo esperimento nell'animazione digitale, Il Figlio di Babbo Natale, non era per niente male.

Questo Pirati! Briganti da Strapazzo (fulgido esempio di come i distributori italiani fossero indecisi su quale titolo usare per commercializzare il film) è un film realizzato in maniera meravigliosa.
La tecnica tradizionale della Aardman (associata a piccoli interventi in computer grafica come per la realizzazione del mare, per esempio) non è mai stata tanto spettacolare e riuscita, la stereoscopia, applicata ai pupazzetti di plastilina è perfetta, la regia è solida, il ritmo sostenuto e lo script è davvero, davvero, intelligente e spassoso.
Lo consiglio caldamente a chiunque, senza farla troppo lunga.

Ah, una cosa: non fatevi spaventare dal doppiaggio.
Per quanto in originale sia meglio (l'accento inglese degli attori chiamati a doppiarlo è fantastico)