20.4.12

The Ultimates: il film -la recensione-


Come sapete, ieri c'è stata l'anteprima stampa del film The Avengers.
Ci sono stato ma non posso parlarvi del film perché c'è l'embargo fino a questa sera a mezzanotte.
Fortunatamente, sono in contatto con tutti i RRobe del multiverso e la mia controparte di Terra 610 mi ha mandato un link al suo blog (Dalla Parte di Razzo), con la recensione al film degli Ultimates.
Tranquilli, non ci sono spoiler multidimensionali.

Sia chiaro: QUESTA NON E' UNA RECENSIONE DI THE AVENGERS.
Quella arriverà domani.

E adesso, lasciamo la parola a Ultimate RRobe.



Prima di tutto, facciamo una premessa fondamentale:
come adattamento fumettistico dell'opera di Ultimate Mark Millar e Ultimate Brian Hitch, questo film è un tradimento assoluto allo spirito cinico e alla carica eversiva dell'opera originale. In sostanza, le somiglianze tra gli Ultimates del film e quelli del fumetto, si limitano all'aspetto estetico, per il resto, i personaggi parlano e agiscono più come le loro controparti dell'universo alternativo 616 che come gli eroi originali.
Altra cosa abbastanza fastidiosa è che il film inizia subito con un piccolo errore di continuity rispetto alle pellicole che lo hanno preceduto, negando un evento visto alla fine di uno dei film precedenti.
C'è da dire che questi appunti, comunque, sono cose che possono dare fastidio agli spettatori più nerd e hardcore ma che poco interesseranno al grande pubblico.
E allora parliamo del film.
Che, lo diciamo subito, è buono, ma parecchio lontano dall'essere straordinario.
I problemi della pellicola, sono tre:

- uno script non brillantissimo, pieno di tempi morti e costellato di illogicità, azioni e situazioni non ben spiegate e dal più grosso WTF?! della storia del cinema supereroistico.

- una messa in scena povera, costumi pessimi e una resa degli effetti visivi oltremodo mediocre.

- quella cagna incapace (mi rifiuto di fare il suo nome) chiamata e interpretare il ruolo di Utimate Black Widow. Che, oltretutto, ha pure un mucchio di tempo sullo schermo.

Sul primo punto, poco da dire.
Si poteva fare di più e di meglio, specie tenendo conto del talento di Ultimate Joss Whedon come sceneggiatore.
E invece, ci tocca sopportare dei dialoghi che, per larghi tratti, risultano forzati e noiosi ma, sopratutto, uno svolgimento (e, purtroppo, una risoluzione finale) del tutto incoerenti e confusi.
In compenso, tutti gli elementi umoristici sono straordinari e il terzo atto (almeno fino a un attimo prima della conclusione) è quanto di meglio sia mai stato fatto in ambito supereroistico.

Sul piano della messa in scena, invece, il discorso si fa più complicato.
Non ci sono scuse per quello che riguarda i costumi che, nei migliori dei casi sono privi di qualsiasi inventiva (Ultimate Vedova Nera e Ultimate Occhio di Falco) e che, nei peggiori (Ultimate Captain America e Ultimate Thor), riescono a rovinare qualsiasi scena in cui appaiono. L'unica eccezione è l'Ultimate Dorato ma qui, il grosso del lavoro, è stato fatto da altri nelle pellicole dedicate al personaggio.
Per quello che riguarda la messa in scena e gli effetti visivi, il discorso è semplice: il medio budget messo a disposizione per il film non era in alcun modo sufficiente per mettere in scena quello che c'era nello script. Il risultato è un film che, sotto questo punto di vista, non solo appare inferiore (e di tanto) a pellicole sue contemporanee (penso, per esempio, a Ultimate Battleship e, soprattutto, a Ultimate Transformers 3, che con il film degli Ultimates condivide un finale molto, molto simile) ma che piglia sonori ceffoni anche da una pellicola vecchia di 14 anni come Ultimate Armageddon. 
In poche parole, siamo più dalle parti di una robettina misera come Ultimate World Invasion, che a quelle di un colossal stacca mandibola di Ultimate Bruckheimer.
Nonostante questo però, grazie a una buonissima ideazione della coreografie delle scene e a una serie di inquadrature e stacchi di montaggio furbi e ben ragionati (Ultimate Whedon sembra aver imparato bene la lezione di Ultimate Eisenstein e dei suoi tre cosacchi), il risultato riesce a essere (in certi momenti) spettacolare. Sia chiaro: quando si tratta di mostrare i muscoli, i limiti si vedono tutti, ma nell'insieme, il grande pubblico non troppo attento, avrà l'impressione di aver assistito a qualcosa di enorme (quando invece, non lo è per niente).

E infine, la Ultimate Cagna.
Bona? Avoja.
Ma come attrice fa rimpiangere la Ultimate Bellucci.
Sul serio, non c'è scena in cui la cagna si palesi, che non venga rovinata dalla sua interpretazione.
Una roba che fa piangere il cuore.
Specie poi perché nel cast c'è pure una fantastica Robin Scherbatsky Ultimate Cobie Smulders che avrebbe interpretato la parte mille volte meglio.
Ma chiunque avrebbe interpretato la parte meglio! Pure Ultimate Robert Downey Jr. (che nel film è divertente come al solito ma si limita a fare il compitino).
Sempre sul fronte del cast, vale invece la pena segnalare la straordinaria prova di Ultimate Mark Ruffalo, il miglior Ultimate Bruce Banner mai visto sulla schermo (è la sorpresa assoluta del film, sul serio) e un Ultimate Chris Evans che, nonostante sia costretto a indossare il più brutto costume mai creato in tutta la storia del cinema, da una prova migliore di quella fornita in Ultimate Captain America.
Parecchio in ombra Ultimate Chris Hemsworth mentre si conferma bravo Ultimate Tom Hiddleston.
Ultimate Samuel L. Jackson, invece, ha rotto le palle, punto.


Per il resto, è un buon film.
Buon cinema no, ma un buon film, sì.
Racconta una storia che, nonostante i buchi e le cazzate, fa divertire.
La regia, che nella prima parte è sin troppo televisiva, nella seconda fa gli straordinari e riesce a superare i limiti di una produzione sin troppo modesta. Il cast è abbastanza affiatato (cagna a parte che, invece, è sempre fuori posto) e il montaggio è onesto.
Poteva essere meglio?
Sì.
Ma poteva andare anche molto, molto peggio.
E comunque, farà una barca di soldi (ancora di più visto che è costato poco) e ci saranno almeno due sequel (la solita "sequenza segreta" dopo i titoli di coda introduce il cattivone supremo che non sarà una sorpresa per nessun Marvel Zombie).


E con questo, ringraziamo Ultimate RRobe.
Domani la recensione del film degli Avengers.