5.6.12

Game of Thrones - stagione due-


La prima stagione di Game of Thrones mi era piaciuta, pur se con qualche riserva (cliccate QUI se volete leggere la recensione). Più che altro, trovavo che la produzione messa in piedi dalla HBO non fosse pienamente all'altezza dell'opera di Martin e che alcuni espedienti utilizzati per aggirare i limiti di budget fossero un pelo cialtroni (specie quando reiterati).
Le cose sono andate molto meglio in questa seconda stagione.
Ci sono più soldi (non ancora quanti ne servirebbero ma è comunque un passo avanti), il livello di scrittura è cresciuto e si è fatto più raffinato e, soprattutto, la serie ha ormai trovato una sua autonomia rispetto a romanzi originali, diventando qualcosa di altro, con piena dignità di esistere come opera a sé stante.
E poi, diciamocelo: la prima stagione si concentrava sui noiosissimi Stark, questa si concentra sui Lannister... non c'è proprio confronto.
Tutto bello?
Quasi.
Perché per nove puntate che mi sono piaciute (alcune davvero molto), ce n'è una decima che ho trovato pessima. E purtroppo è quella finale.
Brutta, con un ritmo soporifero, piena di elementi che con il tono della serie c'entrano davvero poco (e anche con i romanzi di Martin, a dire il vero) e più simile a un episodio di una serie fantasy da poco (mi ha quasi ricordato l'inguardabile La Spada della Verità).
Ma la cosa peggiore è che è scritta male, come mai nessun episodio di GoT prima.
Peccato.

Perché la seconda stagione di Game of Thrones è stato comunque una delle cose migliori dell'anno, ma questo finale me ne ha decisamente guastato il gusto.

 
 

15 commenti:

Cavuccio ha detto...

che palle la vedrò stasera e sarò sicuramente influenzato da questa recensione.
Per il resto sono d'accordo con te, quasi su tutto.

Ele ha detto...

sono con te! con la seconda stagione si sente una certa differenza.
Ora, non entro nello specifico perché non ne ho i mezzi, ma da lettrice di vecchia data di Martin, posso dire che è stato proprio un piacere guardare questa "creatura" prendere forma. Peccato solo 10 puntate e forse sì, un pelino giù di tono l'ultima, rispetto ad altre. Ma la battaglia ad Approdo del Re a me è piaciuta!!! abbastanza realistica, forse un pò confusionaria ma cmq godibilissima!
Ora come faremo????? :( profonda tristezza!

Ele ha detto...

a parte che ora mi son confusa... la battaglia sta nella 9!! :D hihihi
comunque, sottoscrivo la tua riflessione!

Strato ha detto...

Boh, mi hanno costretto a vedere la prima prima stagione e mi sono annoiato a morte.
Spero non mi costringano a vedere anche la seconda...

Slum King ha detto...

Secondo me per fare la battaglia della 9 hanno dato a Neil Marshall la metà del budget del 10imo episodio.
Non so spiegarmi altrimenti...
è tipo Eva che è tutto uno spettacolo e poi l'ultima puntata è ambientata su una sedia.

Comunque tranne Cersei che è inutile(ma di quel inutile brutto e nocivo), i Lannister sono tutti dei gran personaggi!
Ma il podio per me lo ha la coppia Tyrion & Bronn... se facevano una serie con loro due a zonzo per i regni era il meglio di tutti i tempi.

Premio "Rivelazione" a Jaqen Hghar
Premio "Il più Tonno" a Jon Snow

Nebo ha detto...

Vero, purtroppo. La 2x10 m'ha lasciato freddino, mi aspettavo fuoco e fiamme. Se finiva con la 2x09 era perfetta.

Filoberto Alamari ha detto...

abbastanza d'accordo, ma ho visto solo le prime due.
Sugli Stark & Lannister non sono tanto d'accordo, in parte opinione personale, in parte non so, tu hai letto i libri o hai visto solo la serie?
-- possibile spoiler --
Perchè per quanto fedele all'originale ci sono nella resa per forza di cose delle differenze, che possono far piacere più un personaggio che un altro a seconda se parli dei libri o della serie.
Ad es.: Ned Stark è uno che finirà male, me nei libri ha una personalità forte e tosta, al livello dei suoi amici e avversari, mentre nella serie, colpa forse anche del Signore degli Anelli, è più debole e praticamente predestinato.
Arya è uno dei personaggi più belli IMO, e la giovane attrice che la interpreta è brava e corrispondente, ma manca di un qualcosa, è più sciapa e meno forte anche lei, nei libri spicca ed esce dalle pagine.
Insomma, forse sono i soliti discorsi, per cui mi dileguo...

Irina ha detto...

Martin è stato un grande scrittore di fantascienza e horror. La sua pachidermica sag(r)a fantasysoap, pagata a parola e scritta per assicurarsi una vecchiaia decente, è pedantemente televisiva (mi riferisco ai romanzi). Praticamente un Dynasti fantasy con un po' di pepe come richiede la tv di oggidì.

Axl84 ha detto...

a me come ritmo è piaciuta di più la prima...

questa seconda mi è sembrata più di raccordo...

Greylines ha detto...

Va detto che il finale della prima aveva dalla sua due colpi di scena mica da ridere - la morte di Ned e la comparsa dei draghi - mentre qui era più difficile sorprendere. Inoltre, il secondo romanzo è una sorta di passaggio fra il primo (introduttivo) e il terzo (che rivolta tutto), quindi c'era da aspettarsi un climax meno intenso per questo finale.
A mio parere, l'unico vero difetto di questa stagione è la figura di Stannis Baratheon, che decisamente non rende l'idea del personaggio così com'è descritto nei romanzi.
Tolto questo il livello è alto e gli adattamenti fatti ci stanno alla grande: la parte di Daenerys è meno noiosa che nei libri, la storia d'amore di Robb ha lo spazio che merita, Jaqen H'ghar e Brienne sono perfetti, così come i Greyjoy.
E poi, gente, sentir cantare "The rains of Castamere" è un'emozione impagabile per chiunque abbia letto i libri.

bigdrugo ha detto...

per dire che questa stagione è una delle cose più belle passate in tv i sa che sei stato parecchio impegnato ed hai visto poco. tutto tremendamente lento, noioso e quasi stupido. le scene belle d'azione sono forse 2 in tutta la stagione. la battaglia di baratheon ridicola. tranne che per il fuoco verde alle navi. belli i draghi e la scena finale degli zombie. chiamiamoli così. poi stop.

Axl84 ha detto...

però dire che la battaglia della puntata 09 è ridicola... forse a livello di effetti speciali è al livello cinematografico in certi frangenti...

Francesco ha detto...

quando ho visto che la penultima era così "col botto", e così incentrata su una sola linea narrativa, ho subito sospettato che l'ultimissima dovesse per forza di cose essere di assestamento. Avevano lasciato aperte un sacco di questioni, era doveroso ricomporle tutte, almeno senza lasciare in ballo cose che lo spettatore medio non avrebbe potuto ricordarsi tra x mesi.
Se ci pensate c'è poco da lamentarsi. LOST ha fatto la stessa cosa, ma con le stagioni! La quinta era stata uno spettacolo (si, sgangheratino) di fuochi d'artificio, mentre la sesta era quasi interamente un ricomponimento frettoloso dei cocci.

Più che altro a me non è piaciuto come hanno chiuso le varie situazioni: a parte la "padellata in testa" a theon e Tyrion decaduto, in tutti gli altri casi le storie procedono esattamente come prospettato almeno 3 puntate fa..

Alfonso ha detto...

Chi non si rende conto che la qualita' di questa serie e' superiore di 100 volte rispetto ad ogni cosa non solo 2012, ma MAI prodotta, non si rende conto dei costi richiesti per arrivare ad un risultato tale.

Il paragone hai libri va' fatto ma alla fine non potra mai essere fedele al 100%

bigdrugo ha detto...

Forse ti sfugge che i soldi li hanno investiti in Costumi, Trucco, Attori, Comparto Tecnico etc etc. Hanno palesemente risparmiato con gli adattatori che si sono limitati a stiracchiare le trame per riempire 10ore. La tanto attesa battaglia si è limitata ad una forte luce verde e due colpi di spada in mischia.
Non parlerei di Qualità così in generale. Ma solo di comparto tecnico. perchè la qualità artistica sta ben da altre parti.
Altrimenti facciamo a chi spende di più.