23.6.12

Guns N' Roses concerto di Milano 2012

Adesso: solo un evento straordinario mi potrebbe spingere a scrivere questo pezzo alle due e mezzo del mattino, dopo una giornata passata dalla mattina a notte fonda, a un festival rock.
Ecco. l'evento è stato il concerto dei Guns.
Perché io non lo se è successo il miracolo e Axl è tornato quello di un tempo o se, semplicemente, ha sputato l'anima per dare al pubblico una prestazione memorabile, in maniera da eclissare il rivale Slash, anche lui in programma al Gods of Metal (ma il giorno dopo)... resta solo il fatto che ho assistito a un concerto di tre ore e dieci minuti in cui Axl e i nuovi Guns (ma sarebbe anche tempo di smettere di definirli tali visto che sono tre anni che si esibiscono insieme e ora, a vederli suonare, sono un gruppo affiatato e credibile a tutti gli effetti), hanno dato il meglio di loro.
Tre ore e dieci minuti.
Nemmeno i concerti degli anni d'oro duravano tanto.
E Axl ha cantato di tutto, anche roba che non ha mai cantato dal vivo in precedenza (e ha fatto anche quattro o cinque cover, una meglio dell'altra) e ha cantato tutto bene, o meglio (quasi tutto, lo ammetto, un paio di pezzi all'inizio pareva a corto di fiato).
E ha pure ballato.
Ed è dimagrito.
E se ha ancora le tremende treccine, non lo ha fatto vedere, perché ha sfoggiato una serie di cappelli che manco Tex.

Un concerto eccezionale, inaspettato e sorprendente.
E la cosa che mi ha colpito piacevolmente di più è che, durante tutta la sua lunghissima durata, mai ho sentito l'assenza di Slash.
E dubito che domani, quando il chitarrista con la tuba si esibirà con Miles Kennedy alla voce (che pure mi piace), io non sentirò l'assenza di Axl.
Di questo Axl.

I Guns sono tornati.
Per questa notte, almeno.
Speriamo per sempre.


p.s.
Michelle cantata squarciagola con Sebastian Bach ha fatto tremare i pilastri del cielo.

p.p.s.
se non credete alle mie parole (che, lo ammetto, per Axl sono un poco frocio), andatevi a vedere cosa scrivono sui forum, sui siti e attraverso Twitter tutti gli appassionati di hard rock e le riviste specializzate.