14.6.12

Per un Megaupload che abbiamo perso...

...c'è uno YouTube che arriva.
Adesso, forse sono solo che l'ho notato per ultimo (e ci può stare, anche se ho un mucchio di conoscenti che hanno fatto caso alla stessa cosa negli ultimi giorni), ma ho l'impressione che su YouTube sia enormemente aumentato il numero di film completi (in un unico file) disponibili.
Se non ci avete badato, fate una prova semplice: aprite YouTube, scrivete "film completi" nella casella di ricerca e guardate i risultati.
E, oltre ai film, ci sono (ovviamente) anche serie televisive.
Ovviamente, la qualità è quella che è (migliore, comunque, di un film visto in streaming sul compianto Megaupload), i file vanno e vengono a seconda se vengono rimossi o meno e non c'è la possibilità di scegliere l'audio... però rimane il fatto che, adesso, quando ho giusto bisogno di un film da vedere senza troppi sbattimenti, specie se è un film vecchiotto, il primo posto in cui lo cerco è il tubo e solo successivamente, in caso non riesca a trovarlo, su altri canali (più o meno autorizzati: di solito meno).
Grossomodo, per me, YouTube è diventato una sorta di televisione on demand, gratis, e piena di film.
E se mi offrissero un servizio a pagamento, dal prezzo ragionevole, strutturato esattamente come ora (con gli utenti che caricano i film) ma stabile e legale, io pagherei volentieri il servizio.
Mille volte più volentieri di quanto (non) pago uno Sky o un Premium.

La musica ci sta arrivando (il nuovo servizio offerto da Apple, in questo senso, è fenomenale), quanto ci metteranno il cinema e la televisione?

25 commenti:

Enrico ha detto...

nuovo servizio apple per la musica, mi sono perso qualcosa?

Xabax ha detto...

Non è proprio la stessa cosa, ma per le serie Tv c'è Hulu (ci sono anche un po' di film, ma nulla di incredibile), sono 7$ al mese, e guardi quello che vuoi, quando vuoi.
Per la musica, qual'è l'ultima di Apple? Ma nessuno conosce Zune di Microsoft? 9 euro al mese per poter scaricare tutta la musica che vuoi, c'è davvero qualcosa di meglio?

RRobe ha detto...

Caricare la musica che hai già scaricato illegalmente su un server cloud della Apple che te la sostituisce con musica legale in file di alta qualità, per esempio.

Xabax ha detto...

:|
In cambio di cosa?

Riccardo Torti ha detto...

Per la musica in streaming grooveshark. C'è tutto e con account gratis ti fai le play list.. Epic win

paolo raffaelli ha detto...

Vero, e anche con una gran quantità di film italiani degli anni 50/60/70 (e che non avrei pensato, ma devono avere parecchi estimatori).

COWABUNGA, Dude! ha detto...

Buffo! Proprio ieri sera ho fatto questa considerazione mentre, cercando uno spezzone di un film sul Tubo, mi sono ritrovato il film intero senza accorgermene. C'era il film ma nessuna singola clip. In effetti era piuttosto vecchiotto..

Tommaso ha detto...

Anch'io mi sono accorto di questa cosa negli ultimi mesi. Credo proprio che sia per via della chiusura di Megaupload.

Un paio di mesi fa su Youtube avevo trovato un tizio... cinese? coreano? boh!... che metteva in linea un casino di film e telefilm integrali in inglese, sottotitolati con ideogrammi ovviamente. Una pacchia. Purtroppo l'hanno fatto fuori (magari anche fisicamente).

Una situazione che mi ricorda la meravigliosa anarchia delle TV locali degli anni 80, prima della legge Mammì.

Giulio ha detto...

Grooveshark fa schifo. 7 volte su 10 i file sono caricati male, con bassa qualità, con nomi sbagliati, e per ascoltare un album intero devi setacciare il database col sonar.

bigdrugo ha detto...

Concordo.
Che con la chiusura di megaupload, c'entri in qualche modo youtube ?

Enrico ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Enrico ha detto...

Per chi ha detto Hulu, http://theoatmeal.com/comics/game_of_thrones

Enrico

Fabrizio Spinelli ha detto...

Absolutely Agree, riguardo un servizio a pagamento.

Anche fossero, chessò, 50 euro all'anno per il solo streaming, senza download, avere la garanzia di un servizio stabile come Youtube, sarebbe da metterci la mano sul fuoco :)

Fabrizio Spinelli ha detto...

PS:
Sul discorso iCloud/iTunes, mi fa piacere che anche tu abbia notato la fantastica "incoerenza" di Cupertino, che da una parte limita i propri dispositivi (USB, schede micro SD)adducendo da anni motivi anti-pirateria, salvo poi legalizzare l'illegale pur di accaparrarsi un mercato praticamente infinito di pirati :P

Ecco, quando parlavamo di "filosofia" per cui non amarli, io mi riferivo a roba come questa :)

PS:
pensa se lo facessero coi fumetti. ;)

Athanasius Pernath ha detto...

verissimo. le mie inquiline, che non hanno la mia mania ossessivo compulsiva per il torrent, guardavano ogni sera un film diverso (soprattutto dei '60) o una serie televisiva, sempre sul tubo.

io l'unico atroce difetto che riscontro il youtube è la quantità ammorbante di quei caxxo di video musicali (qual'è il nome tecnico? quando prendi una scena di film o telefilm, togli i dialoghi e appioppi una musica inascoltabile a tutto volume) fatti dagli utenti. che già fanno cagare in quanto video musicali, per di più sono sempre fatti a quarzo di cane :)

Giorgio Salati ha detto...

Questa proliferazione di film interi su Youtube mi fa pensare che fra un po' possa diventare o la morte definitiva del copyright, o quella del filesharing.

stefano.passeri ha detto...

Effettivamente, non lo avevi mai notato :)

Se poi hai anche JDownloader e il film te lo vuoi salvare, diventa ancora più una bazza dato che scarichi con la velocità che possiedi dunque un film se hai Fastweb veloce te lo porti giù in 20 minuti!!! Per musica e VG invece consigli Easybytez che è diventata la nuova soglia di dipendenda per i pirati non avendo giurisdizione negli Stati Uniti.

Insomma, dopo la "paura" dei siti che chiudevano, diciamo che ne sono sorti altrettanto e chi sa dove scavare, trova tanto. Mi fanno davvero ridere quelli che pensavano di abbattere la pirateria con la chiusura di 10 servizi di up e download quando al mondo ce ne sono centinaia. Comunque sui folm in YT non capisco come non violano un copy come faceva megauplad ma il discorso è che megaupload aveva rotto le scatole a qualcuno altrimenti proprio non me lo spiego.

Frankie ha detto...

Io sono tra quelli che caricano film su YouTube, specie gli horror vecchiotti e meno riconosciuti! Risultato: un canale cancellato e bannato (francob82), con conseguente perdita di tutti i film messi, un secondo canale (VladVelasco) con una decina di film messi (tra cui il meglio di Mario Bava, una lista di cui vado orgogliosissimo!!!), un paio già cancellati (proprio di Bava!) e quindi l'impedimento di caricare nuovi file superiori ai 15 minuti, un terzo canale (VladVelasco2) già creato ma non ancora utilizzato per l'upload di altri film.

Tommaso ha detto...

Frankie santo subito!
Lui e tutti quelli come lui.

Minkia Mouse ha detto...

concordo, l'avevo notato anch'io!

Ed aggiungo che inizia ad essere pieno anche di album musicali full rip.

Pog ha detto...

non solo.
se ci si guarda in giro, sembra che le rimozioni non siano casuali.

Per i film nuovi o che hanno ancora mercato, vengono prontamente tolti i filmati ad alta qualità e lasciati quelli meno vedibili.
Sembra anche (sempre sensazioni eh) che alcuni in buona qualità video rimangano ma che risultino costantemente fuori sync o con qualche altro difettuccio audio equivalente.
(poi per fortuna io detengo la laurea necessaria per sentire bene un filmato fuori synch, con l'ausilio di due schede aperte)



Comunque negli anni '70 si faceva con i bootleg dei concerti.

JenaPlissken ha detto...

Andrò nettamente controcorrente, ma secondo me non necessariamente la proliferazione di pellicole integrali su YT è un bene senza se e senza ma.

Sicuramente è molto positivo poter facilmente fruire di molto materiale in maniera facile e diretta, tuttavia ci sono dei lati d'ombra.

In primo luogo. YT è un terreno troppo instabile rispetto ai canali del P2P, la rimozione è facilissima e non c'è alcuna garanzia di poter recuperare il contenuto (a meno di non salvare il filmato sul pc tramite plugin del browser / siti / copiaincolla dalla cache) in futuro, non è garantita la conservazione.
In secondo luogo, non amo la cultura dello streaming, sia per la bassa qualità dovuta alla compressione audio/video sia per il fatto di scoraggiare la conservazione del materiale visionato.
Infine, lo scopo dovrebbe essere l'erudizione della grande massa di totali analfabeti informatici che oggi solca la rete, è molto più fruttuoso insegnare alla gente a utilizzare bene il P2P e sopratutto il computer in generale, piuttosto che utilizzare ciecamente il solo YT o servizi simili.

Giorgio Salati ha detto...

Se tolgono dal tubo i film nuovi con ancora un mercato ma lasciano quelli vecchi e poco mainstream per me tanto meglio!

Xabax ha detto...

@Enrico
Già vista ;)
Btw, non dimentichiamoci quante serie (circa 1900) offre Hulu per una manciata di spiccioli, poi chiaro che, quando non c'è qualcosa li, si va di 'canali secondari'.
Cerchiamo solo di evitare il discorso "ah, non c'è UNA serie che mi piace...quindi me le pirato tutte", quella mi pare più una scusa che una motivazione.

henry angel ha detto...

Ci sono pure i film ripresi con telecamerina , direttamente nei cinema; con l'audio che rimbomba e gli spettatori che starnutiscono.Il tutto in 300 MB.Se vi accontentate...