6.6.12

Ralph Spaccatutto - primo trailer -


Dunque, a voler essere cinici si potrebbe dire che la Disney ha finalmente capito che quelli nati tra gli anni '70 e '80 sono diventati padri e madri e che, quindi, bisogna puntare sui loro riferimenti culturali, sui loro sentimenti e sulla loro nostalgia, per spingerli ad aprire il portafogli.
Ad essere ancora più cinici, si potrebbe aggiungere che, alla luce di questa nuova consapevolezza, hanno pensato bene di adattare le idee che stavano alla base di Toy Story e Monster & Co. dandogli una bella verniciata a 8 bit per fare presa sui veri nostalgici (quelli delle generazioni di cui sopra) e sui finti nostalgici (tutti quei fottuti hipster che si appropriano ogni giorno di roba che non gli appartiene).
Ma sapete che c'è?
Oggi non ho voglia di essere cinico.
Ralph Spaccatutto è un prodottino furbo fatto espressamente per acchiappare quelli come me?
Sì.
E non me ne frega nulla.
Perché ci riesce alla grande.


E poi c'è Q*bert (oltre a tutti gli altri), 'sti cazzi del resto.
Gustatevi il primo trailer che è appena uscito.




p.s.
non riesco a immaginare che delirio debba essere stato questo film sotto il profilo dei diritti.

21 commenti:

laura scarpa ha detto...

pensa che invoglia pure me che son della generazione di quasi-tua-mamma :D

Red ha detto...

Ma dovrei sentirmi "scemo" per il fatto che è così facile farmi felice???

zorba ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
RRobe ha detto...

?

Giovanni King Capoccia ha detto...

Mhe. È anche un film per ventenni che i videogiochi non li scoprono ora, ma li hanno scoperti, uh, vent'anni fa. :asd:

stefano.passeri ha detto...

Bhe, hanno capito che tutt'oggi i VG vendono e hanno fatto un prodotto che attiri non solo le nuove generazioni ma anche le vecchie. Il Trailer è molto carino e sarà stato sicuramente un gran casino mettere alcuni PG a video ma si parla di Disney mica di una casa qualsiasi. Però c'è da dire che le voci italiane sono pessime...se si riesce si busca assolutamente in inglese.

MMS ha detto...

Quoto Giovanni.
Nice stuff!
Ovviamente, si punta sui videogame "storici" per far scorrere pupille videoludiche e far ricordare i bei vecchi tempi (ho vent'anno, caxxo!!!) in cui fare un videogioco non significa solo spendere milioni in grafica e effetti speciali. Gli effetti speciali li producevano direttamente nei nostri cuori. Ok, sto esagerano ora...

Andrea Mazzotta - ILGLIFO ha detto...

O.O'
Ma....
Ma........
Ma............
E' BELLISSIMO!

Giorgio Salati ha detto...

Secondo me a livello di diritti è stato un bel casino anche Toy Story!

grievaris ha detto...

Beh, a voler essere ulteriormente cinici oltre alle logiche di "metamondo" presenti già in Toy Story e Monster&Co. mischia anche la tematica del cattivo stufo di fare il cattivo che finisce a fare il buono, già passate al cinema sia in salsa "supereroistica" con Megamind che "bondiana" con Cattivissimo Me.

MA alla fine chissenefrega, pizzica le giuste corde e speriamo bene. La scenetta della "Cattivi Anonimi" mi ha fatto morire. Se solo si trovasse una proiezione 2D dalle mie parti sarei un nerd felice, ma temo mi toccherà aspettare una versione dvd/br per vedermelo... :(

Paolo Bassotti ha detto...

Mi sembra di ricordare che la Mattel non concesse i diritti della Barbie per Toy Story. Dal secondo film in poi, ci ripensarono. Partecipare a un'operazione del genere è molto conveniente, anche a costo di prestare un personaggio come Ken a svariate prese in giro.

Jem7 ha detto...

Figo, me lo vedrò, ma la colonna sonora non può essere quella roba che c'è nel trailer.

Fuz ha detto...

No vabbè, questo è giocare sporco.

Gaunt Noir ha detto...

Ho abbassato completamente tutte le difese e il colpo m'ha preso al cuore, se dal primo screen alla vista di QBert m'è preso un colpo, quando a destra ho visto Chun e Zangief, e non un ammiccamento, ma proprio loro loro, m'è preso un infarto.

Meraviglia meraviglia!

Tommaso ha detto...

Sì ok i giochini... ma c'è in giro il trailer di Django Unchained.

andrea voglino ha detto...

Molto furbo e molto derivativo. Per me è della serie "ci vediamo su Sky".
E lo score è un tradimento: non puoi partire (benissimo) con i Talking Heads e poi svoltare sulla solita fuffa rapppe, chepppalleee.

el mauro ha detto...

Brutto e senza un'idea, una.
Tutto inesorabilmente già visto altrove, sia più in alto, che decisamente più in basso.
Delusione suprema.
Peccatissimo.

Djo! ha detto...

carini gli hipster contro gli ultra-trentenni, a suo tempo dev'essere stato lo stesso tra ebrei e cattolici e prima ancora tra musulmani e ebrei.

la Ucci ha detto...

Confesso che molte citazioni hanno affascinato anche me. Ma il fascino si ferma lì, alle citazioni. Per il resto quello che si intuisce della storia mi sembra inconsistente e già visto troppe volte, in due parole: una palla.

non ha detto...

si, ok, va bene tutto, ma o fai la rom del gioco per mame e relativa conversione per c64 a scopo promozionale o allora alla disney hanno i soldi ma non sanno usarli!

Enzo ha detto...

Vedere il cattivo di Sonic mi ha fatto salire la Kundalini di brutto.

@rrobe: Possiamo dire che il post-moderno è ancora vivo e funziona? o solo nel mainstream, che lo scopre negli ultimi...mmm...5 anni?