6.7.12

Camminando sulla via della spada.





Le Storie n. 2
La Redenzione del Samurai
In edicola a novembre 2012 per la Sergio Bonelli Editore

Dal bozzetto alla tavola completa.
Sceneggiatura mia.
Disegni del maestro Accardi.

L'orgoglio di cui mi riempie questo lavoro è senza pari.
E le tavole del secondo volume, stanno venendo anche meglio.

26 commenti:

Giorgio Salati ha detto...

cavoli! Notevoli!

Salvatore Nicotra ha detto...

Secondo me usa il foglio a quadri per avere un aiuto a tirarsi linee di fuga e griglie. Non ci trovo altre spiegazioni.

In ogni caso è un grande.

Fabio D'Auria ha detto...

Immenso Andrea. Su JD c'era già tutto, dinamismo, storytelling, qui che ha potuto lavorare con calma ha raggiunto una qualità spaventosa.

RRobe ha detto...

Per Salvatore: usa il foglio a quadri perché quelle sono bozze che fa su dei quadernoni. Poi ritaglia le vignette, fa le matite pulite, e inchiostra.

Djo! ha detto...

è bellissimo.

Salvatore Nicotra ha detto...

@rrobe: Sono Ture, ho aggiornato mail e profili online e ho dovuto cambiare nome.



Uh, siamo d'accordo.
Ma.. Boh, rovinare le bozze coi quadretti mi pare un sacrilegio se non c'è una buona motivazione, non credi?

RRobe ha detto...

Non lo so.
Andrea ha sempre lavorato così, sin da ragazzino.
Credo che gli piaccia proprio lavorare sui quadernoni.

Andrea ha detto...

Io non so come e dove disegna ste tavole.. viste qui sono veramente stupende però

Kundo

nerosubianco ha detto...

Andrea è un grande e questo lavoro esalta il suo disegno in una maniera pazzesca.Quando un disegnatore è pieno d'entusiasmo nel disegnare una storia si vede. E in questa storia si vede un sacco.
Quando si dice un perfetta fusione tra testo e disegno.

daniele marotta ha detto...

Evviva bravi!

davide garota ha detto...

Uno dei motivi per cui Accardi si trova bene a fare le bozze sui quadernoni è probabilmente il fatto che su cartaccia si schizza con maggior sicurezza in quanto anche se si sbaglia non ci si fa problemi a buttare e ricominciare. Un foglio buono desidera un disegno preciso e ne risente la spontaneità.Anche Magnus usava quadernoni. Inoltre trattandosi di bozze non c'è nulla di sacrilego nell'usare carta scadente, in questa fase si guarda al contenuto e non alla forma.Sarà solo il definitivo inchiostrato a meritare carta pregevole.
Comunque complimenti vivissimi a entrambi gli autori.

andrea ha detto...

Grazie Roberto, bella questa anticipazione, e belle le tavole di Accardi.
Apprezzo molto questi post.
saluti
andrea

Ryan Lovelock ha detto...

bellissime tavole! Questo volume promette davvero bene :)

Slum King ha detto...

Accardi qua è da top 10 mondiale.

Axl84 ha detto...

oltretutto se i risultati sono questi potrebbe disegnare anche sulla carta dei tovaglioli...

Fabrizio Ricci ha detto...

Ma sarà una miniserie?

Drugo ha detto...

Veramente belle, ho l'acquolina negli occhi! :-)

-harlock- ha detto...

Non diciamo cazzate. Andrea Accardi usa i quadernoni perché ha tenuto vivo e entusiasta il suo bambino dentro. È quella roba lì che fa sempre la differenza tra un professionista e uno che ci butta il sangue.

comativa ha detto...

se è come dice harlok (che poi è bussola no?) è ancora più fantastico. cmq i disegni con i quadretti sono spettacolari..

Adriano ha detto...

Non vedo l' ora!
Che non fossero schizzi ma layout definitivi era chiaro, sono già disegnati benissimo alcuni particolari a parte.
Pensavo che poi gli desse di tavolo luminoso.
In ogni caso mostruosa la cura degli sfondi!

ElleGGì ha detto...

spettacolo. bravo Andrea, bravo Robe.
non vedo l'ora.

Gianluca Maconi ha detto...

Fremo!

Ma poi rovinare cosa, i quadretti son bellissimi!!!

Viviana Boccionero ha detto...

La brezza fra i pini raffredda la lama sguainata.
Sgorga la linfa al limine,
tra le spighe.
Dite alla giovine:
"Bellezza, qui non è Traviata!"
(fra le righe)

Irina ha detto...

BELLISSIME!!!

sergionappo ha detto...

accidenti, sembra davvero una meraviglia!

Giacomo Pilato ha detto...

spettacolari!