19.7.12

Domani, al Michael Kane Studio, una presentazione SEMPLICE.



Semplice è il titolo del primo libro a fumetti realizzato da Stefano Simeone e pubblicato da Tunué.
Stefano Simeone è un membro del Michael Kane Studio.
Domani, al Michael Kane Studio di via Tarquinio Prisco (civico 70), intorno alle 18, ci sarà la presentazione del libro.
Semplice, no?

Qualche dettaglio aggiuntivo.

Il Michael Kane Studio è il gruppo di lavoro composto da Gabriele Dell'Otto, Werther Dell'Edera, Giorgio Pontrelli, Antonio Fuso, Stefano Simeone e, recentemente, dal sottoscritto.
Stefano, tra tutti noi, è il più giovane, ma non non gliene facciamo una colpa. Che lui è sensibile e poi si risente.
All'inizio, per me, Stefano, era solo quello seduto in fondo allo studio che beveva troppi caffè.
In seguito, imparando a conoscerlo, ho pure imparato ad apprezzarlo.


10 MOTIVI PER CUI APPREZZO STEFANO SIMEONE

Primo: è molto più basso di me. Cosa che mi fa sentire intimamente superiore.

Secondo: ha molti meno capelli di me, nonostante abbia molti anni in meno.

Terzo: ha un umorismo che mi fa parecchio ridere.

Quarto: quando sono disperato mi aiuta a fare le scansioni.

Quinto: sa disegnare e colorare piuttosto bene, specie quando fa con le cose sue.

Sesto: non è geloso.

Settimo: scrive in maniera interessante. Non tutto è perfetto, deve ancora lavorare molto sulla struttura, e certe volte ha dei "momenti hipster" che mi farebbero venire voglia di mettergli i fiammiferi tra le dita dei piedi... ma il suo esordio come autore unico è assolutamente rilevante.

Ottavo: ha un talento naturale per Angry Birds.


Nono: non mi rompe quando voglio sentire la mia musica.

Decimo: vediamo... forse... oppure...

Oh, Stefano, ci ho provato. Accontentati.

Comunque, QUI trovate tutto quello che c'è da sapere sul libro (e c'è pure un'intervista a Stefano).
Per quello che riguarda noi, invece, l'invito è per venerdì (domani, 20 luglio), al nostro studio (Via Tarquinio Prisco 70, Roma), dalle 18 in poi.
Ci saremo tutti (Gabriele no, che è in vacanza), insieme a un mucchio di altri disegnatori e amici.
E poi ci sarà Stefano, che farà omaggio di un disegno, una battuta scema e di una riflessione sensibile, a tutti quelli che compreranno il volume.

Insomma... che c'avete da fare domani?