19.9.12

Accrediti Autore per Lucca. Bene, bravi, ma...


Lucca Comics & Games.

Premesso: io sono entusiasta del fatto che, da due anni a questa parte, anche a Lucca Comics & Games si possa fare richiesta online di un pass autore.
Era una grave carenza dell'organizzazione e costringeva gli autori a fare tarantelle assurde per ottenere un pass dal proprio editore.
Però, il sistema attuale non è che funzioni così bene.

Spiego.
Oggi, per accreditarsi a Lucca, devi andare sul loro sito e compilare la richiesta.
E fin qui, tutto ok. Come in qualsiasi altro festival.
Poi devi indicare almeno tre pubblicazioni e fornire materiale visivo (foto dei colophon o scansioni) che le attestino.
E qui sorgono i problemi.

Partiamo dal presupposto che tutta la procedura si basa su un'illusione di controllo perché, volendo, potrei contraffare qualsiasi scansione e accreditarmi come creatore dei Peanuts (e visto che QUI si specifica bene che chi si occupa dei pass non è, necessariamente, un esperto di fumetti, la cosa potrebbe anche funzionare), detto questo, a voler fare gli onesti, ci sono un paio di paradossi che vorrei evidenziare:

1
- il Paradosso Zerocalcare.
Zero Calcare è probabilmente l'autore italiano che, quest'anno, ha venduto di più in fumetteria e libreria di varia. Il suo libro è in vetta alle classifiche di Amazon ed è un fenomeno sul web.
Zero Calcare ha pubblicato un libro solo.
L'organizzazione di Lucca, in base al suo regolamento, non gli dovrebbe concedere il pass e Zero Calcare dovrebbe chiederlo al suo editore. Che forse non ce l'ha perché, per gli autori, la nuova procedura per il pass sembra che sia quella di cui stiamo discutendo qui.

2
- Faccio Movimento Per il Movimento... e non ho il pass.
Prendiamo il caso di un autore esordiente con il primo libro in uscita alla Lucca di quest'anno, invece.  Uno di quegli autori, seduti dietro alla stand a fare disegni per il pubblico della manifestazione per tutto il giorno.
Uno di quelli che è una delle ragioni per cui la gente viene a Lucca: incontrare gli autori e farsi fare un disegno.
Ecco, quell'autore è parte integrante dello show, ma non ha dititto al pass dalla manifestazione perché oggi non ha nessuna pubblicazione da scansionare (visto che il libro sarà pronto per Lucca e la richiesta per i pass va fatta in questo periodo), e comunque, anche se avesse il libro con larghissimo anticipo, non basterebbe perché ce ne vogliono tre di pubblicazioni (e torniamo al Paradosso Zerocalcare). E siamo da capo che è l'editore che ti deve procurare il pass.

Sembra un Comma 22, vero?

Insomma: bene, bravi, ottime intenzioni.
Ma non si potrebbe trovare un metodo più utile per voi e meno iniquo per gli autori?
Dai che Napoli Comicon lo ha già fatto.


*nota: Zerocalcare ha più di una pubblicazione non autoprodotta alle spalle (mi vengono in mente al volo il Canemucco e le pagine su XL), anche se l'Armadillo è il suo primo libro. Ma il succo del discorso è quello.