25.9.12

Venghino, venghino, siori... si sono riaperte le gabbie!

La selezione artistica su Bond ce l'avete presente?
E' nel post subito precedente a questo.
Lo trovate QUI.
Per farla brevissima, è un invito a realizzare un'illustrazione a tema James Bond per celebrare i suoi cinquant'anni di attività cinematografica. L'illustrazione più bella riceverà un libro. Le quattro più meritevoli oltre a quella, riceveranno cinquanta cartoline con i manifesti di 007.
Ecco, il post l'ho messo ieri mattina.
Ieri dopo pranzo, ricevo una mail con un primo disegno.

Rapidissimo, mi dico.
E curioso apro l'illustrazione allegata alla mail.
Che è un disegno di Frank Miller tratto da Quel Bastardo Giallo, ricalcata malino, con la faccia di Bond al posto di quella di Hartigan e il numero 50 in alto a sinistra.
Rido, mi chiedo cosa ha in testa la gente, e ironicamente rispondo al tipo "bello Quel Bastardo Giallo...". 
Invio la mail e mi scordo della faccenda.

Poco dopo, il tipo mi riscrive, chiedendomi lumi.
Cosa intendevo con quello che gli ho scritto?
Ero ironico? O sott'intendevo che lui avesse copiato? Perché in quel caso, a detta del tipo, glielo avrei dovuto dire chiaramente.
Gli rispondo che, sì, intendevo che aveva plagiato un'altra immagine, oltretutto famosa e di un autore famoso, e che no, non avrei accettato quell'immagine per la selezione.
Invio la mail e mi scordo della faccenda.
Di nuovo.

E il tipo mi scrive di nuovo.
Argomentando che se era vietato copiare, avrei dovuto scriverlo nel post.
Io rimango perplesso, poi ritrovo la calma e gli rispondo che non l'ho scritto che è una cosa palese.
E' PALESE che non puoi partecipare a una selezione artistica ricalcando il lavoro di qualcun altro.
Dovrebbe essere una cosa talmente ovvia che non mi è sembrato minimamente necessario scriverla.
Invio la mail ma questa volta non mi scordo della faccenda perché ho capito di essere incappato in uno dei tanti mitomani del web e quella è gente che non molla facilmente la presa.

E, infatti, il tipo mi scrive di nuovo.
E mi dice che un sacco di cose sono palesi: non uccidere, per esempio.
Eppure, un sacco di persone lo fa lo stesso, nonostante -in quel caso- ci sia una legge che dice che non si può fare. Nel mio post non c'è scritto che non si può copiare e quindi ha ragione lui.

Io taglio corto e gli dico che la questione si risolve in termini semplici: ha copiato, è stato sgamato, fine della storia.
Ma la storia non finisce perché il tipo mi scrive ancora, dicendo che non voglio ragionare con chi mi mostra il problema.
Io gli dico che l'unico problema è lui e cerco di ignorare le mail seguenti.

Questa storia ha avuto due effetti.

- ho aggiunto una riga al post precedente, specificando che il materiale proposto deve essere originale.

- l'intelligenza dell'umanità ha perso altri dieci punti stima, per quello che mi riguarda.