24.10.12

La Redenzione del Samurai in anteprima e un sacco di altre cose.


Oggi, su Lo Spazio Bianco, trovate una bella e lunga anteprima (10 tavole, non in sequenza) di La Redenzione del Samurai, secondo numero de Le Storie, in edicola dal 13 novembre. Un albo disegnato da Andrea Accardi e scritto da me.
Oltre a questo, sempre in anteprima, le prossime copertine della serie.
Sono molto contento che la Bonelli stia, finalmente, iniziando ad aprirsi al web per la sua comunicazione.
Se vi interessa, fate un salto QUI.

Qui sotto, invece, il disegno che Andrea Accardi firmerà allo stand Bonelli, sabato mattina alle 11.



9 commenti:

skalda ha detto...

Le prossime storie sembrano molto interessanti, perlomeno da quello che si può capire da una cover. :)

Personalmente avevo capito che Le Storie fossero tutte ambientate nel passato, durante avvenimenti storici precisi. Invece mi sembra che non sia così.

Giulio ha detto...

Ok, continuo a non condividere la scelta di Aldo Di Gennaro come copertinista.
Però le copertine sono MAGNIFICHE.

Daniele ha detto...

@Rrobe: riguardo "La redenzione del samurai" cìè scritto che "Si tratta di una storia ambientata nel Giappone medievale, per cui sono previste due o tre uscite dilatate nei mesi."

Quindi tu e Accardi avete preparato più di un albo per "Le Storie"? Se sì, saranno autoconclusive ma con gli stessi personaggi e ambientazioni?

Mi pareva di aver capito che la storia sarebbe stata unica, non ricordavo che avessi accennato a più uscite "chambara".

RRobe ha detto...

Sono alla terza storia per la collana. Sono tutte ambientate nel Giappone feudale, tutte disegnate da Accardi e hanno alcuni personaggi comuni, pur non essendo collegate.

RadioPunx ha detto...

Sarà che da 'ste parti lo veneriamo, ma le tavole di Andrea Accardi sono davvero formidabili... giudicare da questo pugno di pagine è azzardato, ma mi sembrano la sua cosa più bella.
E dire che il resto della sua produzione parte già da livelli difficilmente eguagliabili.

Le cover delle "Storie" dopo il n. 4 diventano molto più evocative. Continuo a non apprezzarne la struttura propriamente grafica -ecchissenefrega, direte voi- ma le illustrazioni sono strepitose.

Ora aspettiamo di leggere le storie. Anzi Le Storie.
Rendo grazie alla Bonelli che mi fa pagare una collana simile solo 3 euri e 50.
ilpau

Luigi Serra ha detto...

Sono tavole straordinarie! Tra le cose più belle che ho visto negli ultimi anni. E non solo tra gli autori italiani.

CREPASCOLO ha detto...

Sono innamorato della locandiera cicciotta dell'ultima pagina e spero che i signori Recchioni ed Accardi non l'abbiano decollata come altri personaggi in queste tavole bellissime. Dopo 27 special di Cico, la SBE necessita di un albo almeno ogni sei mesi, come quelli di Enoch , dedicati alla versione giappo della Orietta Berti dei seventies.

Hellpesman ha detto...

non vedo l'ora di fare i complimenti di persona a quel genio del disegno di andrea accardi

Cavuccio ha detto...

Ultimamente percepisco una maggiore attenzione alla comunicazione in Bonelli.
Sarà la volta buona che oltre a buoni fumetti si vedrà anche una migliore promozione degli stessi?