10.10.12

Sempre peggio, sempre più in fretta.

Mi arriva una mail da parte di Players, una rivista specializzata nell'intrattenimento (cinema, videogiochi, fumetti, musica e via dicendo).
Vi riporto il testo integrale con alcune riflessioni mie, a margine.


Perchè state ricevendo questa email? 

Salve a tutti, sarò breve. State ricevendo questa email perchè abbiamo deciso di iniziare a dialogare con un pubblico selezionato di blogger e testate giornalistiche, per due motivi: 

Evvabè, sorvoliamo sull'accento sbagliato di quel perché. In fondo, a scrivermi mica è il responsabile editoriale di una rivista.
Andiamo avanti.

1) Diffondere le nostre iniziative presso potenziali opinion leader: in breve, se vi piace quello che facciamo, condividetelo con il vostro pubblico. Il karma ringrazierà.


In poche parole, fargli pubblicità.
E badate, non saranno nemmeno loro a ringraziarci, ma il karma!

2) Mettere in piedi possibilità di collaborazione a più livelli, che verranno discusse caso per caso: scambi di articoli, ospitate sul nostro magazine o podcast, embed della rivista sul vostro sito in cambio di pubblicità gratuita, ecc. Se avete idee da sottoporre, saremo lieti di starvi ad ascoltare.

Ospitate, capite? Mica roba pagata. E poi, se vogliamo, possiamo anche mandargli idee. Sempre a gratis, s'intende.
Che tanto poi ci pensa il karma a saldare i conti.

Qui sotto troverete una panoramica delle nostre ultime uscite, tanto per dare un po' di contesto a chi già non ci conosce.

Grazie, siete troppo generosi.
Ah, per la cronaca: io la riguarderei la costruzione grammaticale di questa frase.

Grazie per l'attenzione

Tommaso De Benetti
Responsabile Editoriale


Grazie a te.
Facciamo che ti chiamo io, ok?

Sempre peggio, sempre più in fretta.
Cristo santo.

63 commenti:

el mauro ha detto...

In pratica, hai appena sfidato il karma. :D

Ok, ti aiuterò a stilare la lista, ma t'accompagno solo se mi fai riprendere tutto!

◊LEΩ\/ΔRGEΩи ◊ ha detto...

sto ridendo come uno scemo...ma alla fine cosa deciderai di fare? manderai spin-off di John Doe nella quale si cimenta nel disastro aereo citato nel numero "regine di cuori"? In fondo...lo fai per il karma! oh mica pizza e fichi!!!

Tommaso "Gatsu" DB ha detto...

Ciao Roberto, sono quel Tommaso De Benetti.

Vorrei solo puntualizzare che Players viene realizzata gratuitamente da tutte le persone coinvolte.

Sul resto hai detto tu, non voglio far polemica.

Saluti!

RRobe ha detto...

Ci avrei giurato che mi davi quella risposta:
ma noi lo facciamo gratis!
E quindi?
E' una scusa per farlo nella maniera sbagliata?

comativa ha detto...

ma sopratutto, se a me piace dare il culo, gratis per di più, mica mando mail a destra e a sinistra per invogliare a dare il culo..gratis per di più..

Paolo Sonego ha detto...

Fantastico RRobe vs Gatsu! Scontro epico tipo Frankenstein vs Dracula!
Spero ci sia un epilogo ad abbacchio e tiramisù!

La Sadica ha detto...

"mica è il responsabile editoriale di una rivista."
alla fine era il responsabile editoriale...lol.

Bruno B ha detto...

Eh già, mica sono tutti seri come quelli di multiplayer (si scherza eh). ;)

Tommaso "Gatsu" DB ha detto...

Mah guarda, lascio il beneficio del dubbio ai lettori.

In redazione tutti portano a casa il pane facendo altri lavori, il budget di Players è vicino allo zero e serve solo a pagare le spese di gestione annuali.

Appurato questo, la nostra è una pura e semplice richiesta di networking per... sì, fare le nozze con i fichi secchi.

Players ha visto collaborazioni molto prestigiose senza grandi drammi (Bittanti, Gottardo, Varanese, Ponzi, Mauro Zucconi, ecc), basta saper contestualizzare la richiesta. Non ti stiamo chiedendo di lavorare gratis, ti stiamo chiedendo se ti interessa aiutare – se hai tempo, se hai voglia, se ti piace il progetto.

Lo facciamo per passione e per diffondere contenuti che meritano attenzione, fine.

Sto post è apparso 10 minuti dopo l'invio della newsletter, forse "troppo in fretta" per farsi un'idea di cos'è Players?

Luca Sermoni ha detto...

Ehm, gratuito ma questo va tutto a coprire le spese?

http://www.playersmagazine.it/listino/listino.pdf

RRobe ha detto...

Players la conoscevo già, e il compito di contestualizzare la richiesta spettava a te, Gatsu, non a me.
Che poi, anche contestualizzata, non è che la sostanza cambi: lavoro gratis. Regalare contenuti a qualcosa che non è nemmeno tua.

Tutto questo, sorvolando sulla pessima forma.

Sagij ha detto...

Peccato, vi seguo entrambi con piacere ed una eventuale collaborazione mi sarebbe piaciuta, il Rrobe spesso scrive cose non banali sull'industria videoludica

Credo che il compenso per chi collabora con Players sia la visibilità (?) che si ottiene, cosa di cui il Rrobe credo non abbia bisogno

Parlatevi :)

Tommaso "Gatsu" DB ha detto...

Luca, sì.
Il saldo di Players in questo momento +24€.

Oltre ai costi di hosting paghiamo uberflip ogni mese per offrire la rivista in formato compatibile iOS e Android, più qualche campagna Facebook. Nessuno in redazione ha mai preso un euro.

Del resto basta sfogliarla per vedere quante pubblicità ci sono. L'unica partnership grossa che abbiamo è Feltrinelli e quella appunto paga giusto le spese.

Roberto: vabbè, non ti piace l'idea. Serviva farne un dramma pubblico senza nemmeno aver capito bene? Secondo me, no.

RRobe ha detto...

Secondo te, no.
Strano, eh?

RRobe ha detto...

E comunque, non è che non mi piace l'idea.
Ma dovrebbe essere chiaro.

Sagij ha detto...

Comunque Gatsu, sul capitolo

"1) Diffondere le nostre iniziative presso potenziali opinion leader: in breve, se vi piace quello che facciamo, condividetelo con il vostro pubblico. Il karma ringrazierà."

Il Rrobe con questo post vi offre una pubblicità (gratuita) da paura, quindi fidati che il dramma pubblico serviva eccome :)

Sulla comunicazione, volente o nolente, è un gran paraculo (con affetto sia chiaro)

AlmaCattleya ha detto...

Io alcuni mesi fa ho ricevuto un'e-mail da una Eva Alberti che mi faceva complimenti per un mio blog (ne ho 2) e io ero felicissima. Mi scriveva che lavora per un motore di ricerca. Aggiunge che invece di mandare l'invito a migliaia di blogger ha scritto a me.
All'inizio mi sono lasciata incantare però poi ho cercato il suo nome e ho letto che lei manda la stessa e-mail identica. Cambiano ovviamente due titoli del blog.

Alla fine le ho riscritto dicendo che è bello lodare con il copia e incolla ;)

c4os ha detto...

ellamadonna che isterismo da checca. Ma dai una mano e non rompere i coglioni...

Slum King ha detto...

Internet è roba da fuori di testa.

Paolo Andolfi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Paolo Andolfi ha detto...

Se posso dico la mia.
Tommaso a parte il lavorare Gratis, ma Cristo Santo, le cose c' é modo e modo per chiederle:

" Il Karma ringrazierà."

Sembra che tu stia prendendo molto alla leggera l' eventuale collaborazione gratuita. Tutto qua.

AlmaCattleya ha detto...

tornando all'e-mail in questione, sì la frase "il karma ringrazierà" mi sembra davvero troppo anche perché, in quel contesto, non credo voglia dire qualcosa: è vago. Mi sembra una di quelle frasi tanto per dire dove ognuno può pensare quello che vuole.

Louis Du Lac ha detto...

Almeno Gatsu ha risposto con educazione quando era facile non farlo.

RRobe ha detto...

Certo, peccato che tutto nasca da una mail iniziale che era sempre sua.

KK ha detto...

da una mail presa per il c... è giusto rispondere con tono ,
certe lettere è giusto rispedirle al mittente in malomodo.
Giusto cosi' Rrobe ti stimo ancora di piu'.

Luca Bertelè ha detto...

Roberto, ci sei cascato in pieno.
Questa mail, in questa forma, è stata inviata solo e unicamente a te.
E hanno ottenuto esattamente quello che volevano.
Ora, controllagli gli accessi del giorno e fatti pagare...

Tyler ha detto...

E Karmateve...
:)

Viviana Boccionero ha detto...

Io sto fuori come un balcone.

Red ha detto...

x Tommaso
Ciao Tommaso, per come la vedo io, tu ora hai solo due strade davanti:
1) incavolarti per quello che è stato scritto, difenderti strenuamente e giustificarti usando la passione come scudo
2) cercare di capire quello che Roberto ha scritto (che qualcosa sembra saperla e lo pensi anche tu, vista la mail a lui indirizzata) e perché l'ha scritta, magari facendo uno sforzo per appurare se quello che dice ha senso e se può effettivamente essere utile a migliorare una cosa a cui tieni.

Nel primo caso otterresti solo la simpatia di un paio di haters, nel secondo potresti incappare addirittura in qualche beneficio.

E buttare tutto sul "Non facciamone un dramma" non è un comportamento maturo: ti sei esposto e ti è stata mossa una critica (perché è di questo che si tratta e non di una polemica). Prenditi la responsabilità delle tue azioni :)

MG ha detto...

La lettera è stata scritta in modo informale ed è piú un imvit a partecipare che una richiesta di collaborazione.
Non c'é compenso perchè la rivista mi sembra sia no profit, tra players e un sito/blog @'unica differenza è l'impostazione.
Si propone uno scambio di favori che solita,ente ha luogo quando le due parti condividono degli obiettivi o si stimano.
In questo caso non mi pare che ti interessi il progetto players e hai tutte le ragioni per declinare.
Però non capisco che bisogno ci sia di postare una mail privata sul tuo blog,decontestualizzandola e mettendo in ridicolo la rivista.
Mi sembra che la criticam principale sia la mancanza di compenso monetario o sbaglio?

RRobe ha detto...

Direi che ti sembra male, ma basta leggere, e ti assicuro che la mail, non era informale.
Era informale l'italiano (nel senso di sbagliato) ma non era una cosa voluta.
La mail era una mail professionale con grafica, allegati e via dicendo.
Detto questo, lo spazio amatoriale di cui parli, è una attività con fini commerciali dichiarati: vende spazi pubblicitari (e ha dei clienti che li comprano) e vende la rivista.

el mauro ha detto...

Ma cosa c'è di tanto difficile da capire nel concetto di: "Mi chiedi una cortesia? Almeno chiedimela bene!" ?

guy ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
guy ha detto...

perdonate l'ignoranza:
"Qui sotto troverete una panoramica delle nostre ultime uscite, tanto per dare un po' di contesto a chi già non ci conosce. "
qual è la sgrammaticatura imputata?

Pog ha detto...

Non capisco.
Per una critica costruttiva bastava un messaggio privato.
L'unica ragione che vedo per farlo in pubblico è il puro sputtanamento.

Ti hanno "chiesto male una cortesia" come dice el mauro, mica ti hanno detto che sei stronzo.

Facendo cosi gli riversi contro tutta la tua credibilità in questo campo, che poi è quella di cui avevano bisogno.
Bastava non dargliela, e basta.


Magari sono io che mi sono svegliato male, ma sto post mi ha dato un po' fastidio.

Paolo Andolfi ha detto...

No, niente.
Ci penso e ci ripenso ma qua non stiamo parlando di sputtanamento gratuito.
Stiamo parlando di professionalità. Quella lettera, scritta da una rivista che, non avrà fini di lucro , ma che comunque prende delle sovvenzioni per sopravvivere ha un tono assolutamente impersonale e un pò sbruffone.
Sto parlando soprattutto della famosa frase " il karma ringrazierà."
Sembra una presa in giro. E non riesco a trovar colpa in questa denuncia di mancanza di professionalità, specie se sottoposta ad una pèersona nella posizione di Rrobe.
Sa un pò dio " svegliatevi, potete far meglio di così."
Come ha scritto qualcuno sopra potrebbero trarne addirittura qualche beneficio ed imparare a meglio porsi. :)

Tommaso "Gatsu" DB ha detto...

Vabbè, faccio un ultimo intervento solo per chiarire un paio di questioni.

La rivista non "viene venduta". La rivista viene offerta gratuitamente in svariati formati.

L'utente che vuole può stamparsela tramite un servizio esterno chiamato Peecho. Come specificato in questo post (http://is.gd/0o1qgC), anche in questo caso non abbiamo nessun ritorno economico (se solo qualcuno avesse avuto l'onestà di menzionarlo...). Ci avevamo pensato, ma il prezzo di stampa e spedizione era comunque già sufficientemente alto. Inoltre, il non guadagnarci un cent sembra essere l'unico modo per evitare polemiche puerili, come se fossimo sommersi di soldi (ripeto, il saldo attuale di Players è +24€, questo pagando solo le spese tecniche). Quindi, meglio non prenderci niente e risparmiarsi un po' di rotture di palle, concorderete con me.

Frase sul karma. A dire il vero era pensata come una battuta, ma evidentemente è stata percepita nel modo sbagliato. Significa semplicemente "aiuta qualcun'altro e sarai aiutato".

La rivista è attiva da circa 2 anni. È basata su un concetto semplice: scambio di visibilità fra progetti. Può non piacervi, ma funziona e molti partecipano volentieri. Se avessi intuito come sarebbe stato accolto da Roberto non mi sarei mai sognato di mandargli una email. Essere pagati per il proprio lavoro è un principio che condivido, ma qui parliamo d'altro. Per farvi un esempio, gli artisti che hanno pubblicato con Players raramente ci hanno dato opere originali, era roba che avevano già fatto e che volevano esporre a più persone. Chi scrive lo fa per piacere personale, non mi pare un peccato imperdonabile se viene applicato su base volontaria.

Ultima cosa: questione accenti. Uso una tastiera finlandese (qui ritratta: http://d.pr/i/wW75), a volte per fare prima metto l'accento più comodo. Colpa mia, me ne rendo conto. Però la questione mi sembra sia stata usata in maniera inutilmente brutale. Ah Robè, pace, facciamo anche senza.

Sagij ha detto...

Rrobe, Gatsu, il Doc Manhattan, Vitoiuvara e Giopep ( tanto è ovunque, mettiamolo)
= la mia personale versione degli Expendable in area Podcast

Verrebbe giù l'internetto (cit. Doc M):D

Magari :)

Tommaso "Gatsu" DB ha detto...

PS: "qualcun altro", visto che non si può editare.

MG ha detto...

Io usufruisco della rivista gratuitamente, che poi cerchi o vari modi per finanziarsi(non é un progetto a costo zero).

Non voglio fare insinuazioni, ma se penso alle varie iniziative che questo blog ha ospitato, potrei pensare la stessa cosa, ma chiaramente non lo ritengo un progetto commerciale.

Immagino che la mail te l'abbiano mandata in quanto blogger amatoriale forse da quella viene l'informalità, ed infatti il tipo di richiesta é. In linea con la forma.

A me lo sputtanamento sembra fuori luogo, sembra che si voglia denunciare uno dei mali del nostro tempo. Non vedo la differenza tra quella proposta e l'ospitata di un lavoro di un'altro blogger qui.

Paolo Andolfi ha detto...

L' hai detto te, Tommaso, perdonami se insisto:
Chiedi una collaborazione gratuita e lo fai anche battutandoci sopra?

Cioé, anche no, dai. E' da qui che puoi trarre qualcosa. :)

Red ha detto...

A Tomma', non hai capito: non si tratta che tu lo fai aggratisse o che chiedi ad altri di farlo aggratisse. Sia che Players guadagni uno zilione di dollari, sia che guadagni 10 centesimi, il risultato non cambia: avete la possibilità di fare le cose per bene, anche grazie a queste critiche, e non dovete accontentarsi del pressapochismo.

stefano.passeri ha detto...

Certo che di progetti gratuiti in italia ce ne sono molti. Io penso che se uno vuole lavorare gratis sono cazzi suoi ma difficilmente accetto che un lavoro se definito tale, debba essere NON PAGATO. Poi sono opinioni sia chiaro ma chi offre lavoro gratis senza scopo di lucro ed è davvero tanto visibile (e qui in italia mi vengono in mente anche tanti progetti a livello fumettistico), secondo me ha un'idea dell'aggratis davvero stonata per non dire altro.

Viviana Boccionero ha detto...

Ficchi lo spiedo in culo a Tommy e il culo brucia a me. Questo è voodoo, RRoby.

(E comunque, "Ospitate capite?" vuole la virgola. Ah!)

Luke Smeraldo ha detto...

Dispiace constatare che Recchioni, personaggio noto nel suo ambiente e con un buon riscontro di pubblico, sia in realtà una piccola macchietta astiosa e petulante, pronta ad accendere inutili polemiche per simili banalità. Che tristezza, Roberto... Un attacco così meschino ad una realtà indipendente e coraggiosa come Players ti mostra agli occhi di tutti per quello che in realtà sei: un povero frustrato attaccabrighe... Ti lascio nel tuo brodo; sicuramente di sfighe nella vita ne hai a sufficienza per comportarti così.

nikazzi ha detto...

Non solo, è anche un pezzente che vuole farsi pagare, da una rivista gratuita che offre contenuti di un certo tipo. Ma lol. Sempre peggio, sempre più in fretta. Ammazzati va'.

RRobe ha detto...

Grazie per stare dimostrando con l'esempio diretto, quello che dicevo.

KK ha detto...

chissà perchè ha scritto a Rrobe invece che a me , forse perchè il suo fine è essere piu' visibile e quindi appetibile a finanziamenti , ma dai fatela a qualcun altro sta falsa divulgazione collaborativa, c'è chi ci guadagna e chi ci da un sevizio gratis.

odderflip ha detto...

sto sognando?
dopo tutte le menate sugli accenti, le costruzioni della frase e via dicendo, che personalmente considero colpi sotto la cintura, mi tocca di leggere "grazie per stare dimostrando"? tutto in questa vicenda che hai avviato puzza di tristezza.

RRobe ha detto...

Quando qualcuno fa una cazzata, arrivano sempre un sacco di facce nuove su questo blog.
Ciao, miei nuovi amici.

odderflip ha detto...

Rrobe ti seguo da anni, credo di aver postato in una sola occasione (oltre questa). data la tua esperienza sai benissimo che sono in tanti a seguire senza partecipare direttamente. ricambio il saluto.

nikazzi ha detto...

Amici un cazzo LOL
Certo che appariamo, dopo tutte 'ste cazzate.
Eh, ma per forza, la gente che si fa pagare non può accettare che una rivista pubblichi gratuitamente...
Siete tristi.

Slum King ha detto...

Ma quando un privato fa un evento gratuito secondo voi i professionisti non li paga?
I volontari non si fanno pagare ed è una scelta loro, giusta, specie se credono nel progetto.
I professionisti, in quanto tali, si fanno pagare.
Poi, naturalmente, al RRobe gli potete imputare il livello di professionismo che credete ma è un problema vostro, non suo.
Bevete meno cervello.

Stefano ha detto...

Non ci volevo credere ..buttare merda su uno che gli chiede di collaborare a titolo gratuito su un prodotto gratuito e trattarlo come un truffatore solo per una virgola, supera anche il suo solito modo di fare arrogante e saccente.

Tommaso Gatsu ha dimostrato di essere un signore, mi è piaciuto come gli ha risposto, compito, diretto e soprattutto PROFESSIONISTA.

"Quando qualcuno fa una cazzata, arrivano sempre un sacco di facce nuove su questo blog"

meno male che almeno s'è reso conto d'aver esagerato (e come al solito adesso produrrà post su post per mettere in seconda pagina la discussione)

@slum king
non giustifica la gogna pubblica sul sito di un professionista del settore. Io lo avrei denunciato per diffamazione

ferruccio ha detto...

Eh, ma volete mettere il gusto di puntare il dito ed esclamare "o tempora o mores"?
"UNA COLLABORAZIONE GRATUITA CHIESTA IN QUESTO MODO! CHE VILLANIA!". Bello anche vedere come dopo la sfuriata magari si sia accorto anche di avere fatto la figura da stronzo e non sia più entrato nel merito.

A Robbè, scrivi spesso robe interessanti, ma devi anche capire: vedere il blogger sarcastico/moralizzatore fare la figura del coglione attira gente.

RRobe ha detto...

Non sono più entrate nel merito perché ho detto tutto quello che avevo da dire nel post e nei commenti subito successivi.
Se dovessi stare a commentare le stronzate che state scrivendo, dovrei scadere nel personale e non ho voglia di farlo.
Avete torto.
Marcio.
Come ha torto Gatsu.

Se siete giovani, lo capirete con il tempo.
Se siete vecchi, siete solo stupidi.

Saluti.

Gianluca Belvisi ha detto...

RRobe se ti avessi avuto in corpo ti avrei gia' caato alla Meloria.

RRobe ha detto...

Continuate pure: mi piace quando qualcuno dimostra che ho ragione.

nikazzi ha detto...

Molto appropriato, tu combatti come una mucca. (cit.)

RRobe ha detto...

Ogni parola che mi dici è stupida. (cit.)

il bocia ha detto...

eeeeee…. UNSUBSCRIBE dall'RSS.

Peccato, mi piaceva leggerti, ma chiedere dei soldi a Players è come rubare le caramelle ad una bambina che sta per diventare grande.

p.s: e non dire che era solo per il karma o per la virgola… è di soldi che si parla.

RRobe ha detto...

Non hai capito nulla.
Ma accomodati, la porta è quella.

Gino Buonvino ha detto...

Strano che dopo tanto tempo Players abbia ancora bisogno di collaboratori, "sono sempre di piu'". Sara' il karma che e' andato in rosso.
A Recchioni e' andata bene, visto che De Benetti ha delle belle idee sul lavorare gratis e il contradditorio:
"http://www.parliamodivideogiochi.it/2011/09/01/pdv/aggiornamenti-pdv/lettera-al-rikkobomba/"

Forza Karma. Sempre peggio, sempre piu' in fretta.